Foto da Pexels
Society
di Giulio Pons 13 Novembre 2019

Sigarette elettroniche: trend da monitorare fra i giovanissimi

Una recente indagine del servizio sanitario inglese ha rivelato come il vaping si stia diffondendo tra i giovanissimi. Coloro che si sono approcciati per la prima volta all’e-cigarette sono esclusivamente fumatori o ex fumatori di sigarette che, dopo aver smesso, hanno voluto provare la sigaretta elettronica.

La sigaretta elettronica: un metodo per smettere di fumare

Secondo i dati ottenuti dall’indagine, si è ritenuto opportuno catalogare i consumatori di sigarette elettroniche in tre principali tipologie:

  • i consumatori abituali, ossia coloro che già facevano uso della e-cig con una cadenza di almeno una volta alla settimana;
  • i consumatori occasionali, che usavano sporadicamente la sigaretta elettronica;
  • coloro che non l’hanno mai utilizzata.

L’uso corretto della sigaretta elettronica

Con l’arrivo della sigaretta elettronica, l’era del tabagismo ha ricevuto un notevole scossone. Fra i fumatori, si è diffusa la consapevolezza che fosse in atto una vera e propria rivoluzione che avrebbe potuto cambiare in meglio le proprie abitudini. Nella realtà dei fatti, effettivamente, le e-cigarettes sono da preferirsi rispetto alle sigarette tradizionali, poiché non solo sono una scelta più salutare, ma possono indurre i giovanissimi a non prendere in alcuna considerazione la possibilità di fumare sigarette classiche con filtro, carta e tabacco.

Va considerato, tuttavia, che il vaping (lo svapo, in Italia) non è un gioco, pertanto è opportuno approcciarsi alle e-cigarettes con cognizione di causa. Va considerato che, talvolta, nel liquido delle sigarette elettroniche può esserci una percentuale di nicotina, pertanto, come per tutte le cose della vita, l’importante è non esagerare.

Il tabacco riscaldato

Volendo optare per una sorta di compromesso tra la sigaretta elettronica e la sigaretta classica, si può ricorrere al tabacco riscaldato tramite l’utilizzo di appositi dispositivi che consentono di usare il tabacco normale. La peculiarità di questo sistema è data dal fatto che il tabacco non subirà nessun processo di combustione ma verrà solo riscaldato.

Quando si aspira una sigaretta tradizionale, la combustione della carta e del tabacco vanno a sprigionare degli elementi nocivi per la salute. Per quanto concerne il tabacco riscaldato, non vi è combustione, pertanto si tratta di un sistema più sicuro per la salute delle persone, ma è bene ricordare che anche il semplice riscaldamento del tabacco fa sì che si sprigionino delle sostanze che, se inspirate in quantità considerevoli, potrebbero causare delle ripercussioni.

Per quanto riguarda il territorio italiano, il fenomeno del tabacco riscaldato, al contrario di quello che accade in altri paesi, almeno per il momento, non sta trovando particolare riscontro fra i giovani, ma sembra una pratica diffusasi soprattutto fra gli adulti.

Come smettere di fumare grazie alla sigaretta elettronica

Le sigarette tradizionali, per lungo tempo sono state un elemento caratterizzante dello scorso secolo. Per anni non vi era la consapevolezza di quanto potessero effettivamente nuocere alla salute, al punto che era consentito fumare liberamente nei locali e nei mezzi pubblici. Divi del cinema e della canzone si facevano fotografare con la sigaretta in bocca, che venivano pubblicizzate persino in TV.

Poi tutto è cambiato, al punto che oggi vi sono imponenti campagne di sensibilizzazione sulla nocività delle sigarette tradizionali.

Lentamente ma inesorabilmente, il numero dei fumatori che hanno preso le distanze dal tabagismo è cresciuto in modo significativo. Un dato molto importante è che soprattutto i giovanissimi se ne sono dissociati, mostrandosi più inclini ad accogliere di buon grado l’avvento delle e-cigarettes.

La sigaretta elettronica, di fatto, è un’alternativa più intelligente alla sigaretta tradizionale. Il numero di uomini e donne che decidono di emanciparsi dalle vecchie sigarette per abbracciare la più moderna ed ecologica pratica del vaping, aumenta in modo inesorabile di anno in anno.

La tendenza attuale, dunque, vede un numero crescente di persone che finalmente sta scegliendo la strada del buon senso e della consapevolezza. L’e-cigarette rappresenta un importante punto di svolta, l’inizio di una nuova era che, introducendo il concetto dello svapo, aiuta a smettere di fumare, grazie all’introduzione di comodi kit già pronti dai costi molto sostenibili (in vendita su svapostore.net).

Va considerato che, rispetto ad un paio di decenni orsono, l’approccio al tabagismo è mutato considerevolmente. Un tempo i ragazzi cominciavano a fumare anche in età preadolescenziale, ma al giorno d’oggi le cose sono cambiate, grazie ad una forte presa di coscienza in merito alle possibili criticità derivanti dal fumo.

Vi è una crescente tendenza a sensibilizzare l’opinione pubblica in merito alle patologie derivanti da un uso reiterato ed irresponsabile delle sigarette tradizionali. Oltretutto, i prezzi delle sigarette sono letteralmente saliti alle stelle. Basti pensare che se per un anno un fumatore decidesse di non comprare più sigarette, riuscirebbe a risparmiare abbastanza per fare un viaggio ai Tropici.

Per i giovanissimi, l’arrivo sul mercato della sigaretta elettronica è stato un evento straordinariamente importante ai fini di un ulteriore allontanamento dalle sigarette tradizionali.

I giovanissimi si approcciano al mondo del fumo elettronico

La divulgazione della sigaretta elettronica, insieme alla logica dello svapo, impazzano in rete, grazie anche agli influencer che quotidianamente ne parlano, ne espongono le caratteristiche e invitano implicitamente ad approcciarsi a quel mondo. I ragazzi guardano recensioni sulle e-cig, si informano circa i gusti e le peculiarità inerenti il vaping. Una pratica che, per certi versi, è considerata anche una tendenza, una moda che sta prendendo piede. Una moda da accogliere di buon grado, dal momento in cui può allontanare i giovani dalle sigarette tradizionali.

Le e-cigarettes, per caratteristiche tecniche e sociali, possono essere considerate un vero e proprio deterrente al consumo di sigarette classiche fra i ragazzi.

Dunque, per i giovanissimi, cominciare a svapare può essere un metodo per smettere di fumare o non cominciare affatto. Per i fumatori adulti, il passaggio dalla vecchia sigaretta al vaping non è semplicissimo, tuttavia capita sovente che gli adulti optino per la sigaretta elettronica per risolvere il problema del tabagismo.I fumatori atavici che riescono ad accantonare le vecchie sigarette con filtro, carta e tabacco a favore dello svapo, inevitabilmente provano una sensazione di grande gioia. Tornare a respirare bene, sentire nuovamente certi sapori e certi profumi è impagabile.

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

35,00 €

Inés Sastre Serigrafia di Alessandro Baronciani

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Alessandro Baronciani Alessandro Baronciani vive a Pesaro e lavora a Milano come Art Director, grafico e illustratore. Ha lavorato per diverse agenzie pubblicitarie come direttore di campagne a cartoni animati. Le sue illustrazioni sono state stampate per molti brand come Martini, Coca Cola, Bacardi, Nestlè, Audi, Poste Italiane e Vodafone. Lavora per libri per bambini pubblicati da Mondadori, Feltrinelli e Rizzoli, quest’ultima ha anche pubblicato il suo primo libro, Mi ricci!, completamente pensato, scritto e illustrato da lui. Alessandro disegna fumetti. Ha pubblicato 3 libri di fumetti intitolati Una storia a fumetti, Quando tutto diventò blu e Le ragazze dello studio Munari. Per molti anni ha disegnato e pubblicato i suoi fumetti da solo, come un esperimento fai-da-te mai provato prima in Italia: i suoi fumetti venivano spediti in abbonamento e gli abbonati diventano parte delle storie che disegnava. Suona inoltre la chitarra e canta nella punk band di culto Altro. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
5,00 €

Borsa "La bellezza fa 40"

La borsa ufficiale della mostra "La bellezza fa 40" disegnata da Alessandro Baronciani serigrafata a mano da Corpoc. Bag bianca cotone con illustrazione nera.  
15,00 €

Maglietta Better Days calligrafica

100% cotone Modello unisex Serigrafia con scritta "Better Days" creata da calligrafo Bizantino Perché c'è sempre bisogno di giorni migliori
17,00 €

KIT OUTFIT “MI AMI Festival 2020”

KIT OUTFIT “MI AMI Festival 2020” Contiene: una t-shirt una shopper Il kit che avresti desiderato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
25,00 €

KIT GARDENER "MI AMI Festival 2020"

Kit GARDENER “MI AMI Festival 2020” Contiene: una t-shirt una shopper due kit semi: un kit passiflora, peperoncino, melanzana e un kit mimosa, pisello, salvia Il kit che avresti desiderato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
15,00 €

MAGLIETTA MI AMI 2019 GRIGIO CHIARO

Maglietta t-shirt American Apparel N2001W new silver (Grigio Chiaro), con illustrazione completa del MI AMI FESTIVAL 2019 di Andrea De Luca davanti e lineup artisti dietro.  
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di CT

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari CT L’opera di CT affonda le sue radici nella cultura del Writing. Dalle prime sperimentazioni, influenzate dagli stili più classici dei graffiti, è passato in modo progressivo ad una ricerca minuziosa capace di cogliere ed evidenziare i cambiamenti del paesaggio urbano. Le fascinazioni ricevute dai graffiti sono tuttavia presenti nelle fasi di questo processo: il soggetto-oggetto della sua analisi, le tecniche utilizzate ed in parte i luoghi scelti per i suoi interventi. L’interesse per il lettering si è quindi trasformato in espediente per lo studio della forma fino ad approdare, oggi, ad una ricerca più ampia relativa allo spazio e alle dinamiche contemporanee. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Monica Bellucci Serigrafia di Checko's art

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Checko's art Nato nel 1977 a Lecce. Uno degli esponenti della Street Art italiana. Il suo percorso artistico ha inizio a Milano nel 1995 come writer. Attualmente abita al 167B «STREET», uno spazio fisico dedicato all’arte che, partendo dalla periferia (la 167B di Lecce, noto quartiere popolare), si propone come centro espositivo in continua mutazione. I suoi lavori si basano prettamente su murales, realizzati negli spazi pubblici, non solo con intento di riqualificare le zone grigie, ma per comunicare con le nuove generazioni. Ha partecipato a numerose mostre d’arte e contest collettivi in Italia e all’estero. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >