Society
di Simone Stefanini 12 Luglio 2018

Tifavamo Croazia, ma dopo il tweet di Paolo Bargiggia viva la Francia

Il giornalista sportivo di Mediaset, noto per il suo orientamento politico, ha usato la parola “razza” in un tweet contro la Francia

Avete presente Paolo Bargiggia? È il giornalista sportivo barbuto di Mediaset che commenta partite e mercato, ma non solo: spesso sul suo account Twitter si lascia andare a considerazioni politiche molto forti, un po’ come quella volta che si dichiarò apertamente simpatizzante di Casapound:

o quando decise di scrivere nero su bianco tutto quello che non gli piace, in perfetta sintonia con Salvini:

Una tradizione di famiglia che vede anche il figlio Luca prendersi 10 turni di squalifica per aver detto a un avversario in un campo di serie D “Che cazzo vuoi ne*ro di merda, ridammi i marò”. Figlio Luca, dicevamo, che poi è stato squalificato per due anni per essere risultato positivo a un metabolita della cocaina in una partita del 2016, ma questa è un’altra storia.

Insomma, avete capito l’orientamento politico del personaggio. Ieri si è giocata la semifinale del Mondiale di Russia 2018 Croazia-Inghilterra e dopo una gara combattuta col coltello tra i denti, alla fine dei due tempi supplementari ha avuto la meglio la Croazia, che disputerà contro la Francia la finale per la prima volta nella sua storia.

Una favola per una squadra fatta di bravi giocatori che sanno fare gruppo e che non si risparmiano in campo. Per un italiano risulta facile tifare per la Croazia in finale, vista l’atavica inimicizia sportiva che ci lega alla Francia, ma a volte basta un niente per spostare la simpatia. Quel niente in questo caso è l’ennesimo tweet del giornalista sportivo Paolo Bargiggia che commenta così la semifinale:

 

Non soffermatevi sull’errore grammaticale melting pop – melting pot, quello è l’ultimo dei problemi. Bargiggia mette a confronto due idee di Stato, come si trattasse di un’elezione politica, lodando il fatto che i croati siano una nazionale sovranista senza calciatori di seconda generazione, figli di immigrati ma a tutti gli effetti francesi come capita da anni nella nazionale transalpina. Bargiggia parla di razza e questo è inaccettabile. Pur essendo palese il suo orientamento politico, esiste una sola razza ed è quella umana, le differenze etniche sono date, come dice la parola stessa, dall’etnia.

La religione, poi, che discrimine può avere nello sport? Partiamo dal fatto che l’esistenza di Dio neanche è sicura di default e che i croati hanno combattuto una guerra fratricida basata proprio sulle assurde differenze religiose, tirarla in ballo in una finale mondiale è una cosa che non sta né in cielo né in terra. Il concetto di patria sovrana che si difende dall’attacco dello straniero ha fatto più morti delle catastrofi naturali.

In questo senso sposiamo il concetto multiculturale della nazionale francese piena di giocatori giovani e bravi, di etnia e religione diversa, che giocano nello stesso team per lo stesso obiettivo. Niente di personale contro la Croazia, che si goda il sogno fino alla fine, ma non supporteremo mai il pensiero di Paolo Bargiggia. Per quanto sia una banalità, lo sport deve unire, non prestarsi a queste operazioni nostalgia che sembrano provenire dai tempi della Seconda Guerra Mondiale. 

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

5,00 €

Borsa "La bellezza fa 40"

La borsa ufficiale della mostra "La bellezza fa 40" disegnata da Alessandro Baronciani serigrafata a mano da Corpoc. Bag bianca cotone con illustrazione nera.  
15,00 €

Giulia Bersani - lucciole

  Giulia Bersani, fotografa. Classe 1992, vive a Milano. Fotografie scattate al MI AMI festival 2016 Formato: 21x15 cm Numero Pagine: 48 (+4 copertina) Edizione limitata 100 copie numerate, titolate e firmate dall'autore "Mi piace osservare come musica e buio tirino fuori il lato più istintivo delle persone. Si perde un pò di autocontrollo e ci si lascia guidare dalle proprie emozioni. Io mi sono lasciata libera di inseguire quello che istintivamente mi attraeva, così ho trovato baci, voglia di vivere e colori." (Giulia Bersani)  
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Moneyless

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Moneyless Nato a Milano nel 1980 Teo Pirisi aka Moneyless. Per anni ha ricercato e investigato i diversi aspetti delle forme e degli spazi geometrici come artista visivo. Dopo essersi diplomato all’Accademia d’Arte di Carrara (corso multimedia), Teo ha frequentato un corso di Design della Comunicazione all’Isia di Firenze. Contemporaneamente sviluppa una carriera artistica che lo porta ad esibire i suoi lavori in spazi pubblici e luoghi abbandonati.Teo è anche graphic designer e illustratore freelance; negli ultimi anni ha partecipato a diverse esibizioni collettive e personali in Italia e nel mondo. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Roberta Maddalena

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Roberta Maddalena Artist, creativity trainer Roberta Maddalena nasce a Giussano nel 1981.Vive e lavora a Milano. Laureata in Design per la Comunicazione al Politecnico di Milano, si specializza in parallelo all’università in Incisione Calcografica, e successivamente in cultura tipografica e Type Design. Segue studi musicali, specializzandosi in vocalità extraeuropee ed ergonomia vocale, sviluppando profondo interesse per l’etnomusicologia, in particolare per l’Asia, esperienza che la porterà ad avvicinarsi a calligrafia orientale e danza contemporanea. Da questi percorsi nascono nel 2013 le sue performance a inchiostro, esperienze fondate sulla relazione segno-corpo, e disegni e dipinti in cui forme e colori evocano la realtà universalmente percepibile e conosciuta, ma ne svelano l’aspetto più mistico e intimo. Sempre nel 2013, dopo sei anni di attività come illustratrice, nascono progetti di creativity training rivolti a privati e aziende: workshop in cui i partecipanti sono guidati nello sviluppo della propria creatività fuori dal quotidiano, per sviluppare capacità di osservazione e movimento, applicabili nella vita come nella professione. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
15,00 €

Maglietta Better Days calligrafica

100% cotone Modello unisex Serigrafia con scritta "Better Days" creata da calligrafo Bizantino Perché c'è sempre bisogno di giorni migliori
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Luca Zamoc

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Luca Zamoc Luca Zamoc è nato a Modena nel 1986. Sin da piccolo ha trovato ispirazione nei fumetti anni ‘80, nella Bibbia e nell’anatomia umana. Ha frequentato l’Accademia delle Belle Arti di Milano, dove ha conseguito un titolo in Graphic Design & Art Direction. Il suo lavoro abbraccia diversi media, dal digitale ai muri, passando all’inchiostro, carta e fumetto. Negli ultimi anni ha lavorato e vissuto in diverse città quali Milano, Berlino, Londra, Los Angeles, New York e Istanbul. Oggi vive e lavora a Barcellona. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Agricane Serigrafia di DEM

Serigrafia a due colori, dimensioni 20x30 cm Edizione limitata di 40 esemplari DEM Come un moderno alchimista, DEM crea personaggi bizzarri, creature surreali abitanti di un livello nascosto nel mondo degli umani. Eclettico e divertente, attraverso muri dipinti, illustrazioni e installazioni ricche di allegorie, lascia che sia lo spettatore a trovare la chiave per il suo enigmatico e arcano mondo. Oltre ad avere vecchie fabbriche ed edifici abbandonati come sfondo abituale ai suoi lavori, DEM è stato anche ospite alla Oro Gallery di Goteborg e ha preso parte a esposizioni importanti come «Street Art, Sweet Art» (PAC, Milano), «Nomadaz» (Scion Gallery, Los Angeles), «Original Cultures» (Stolen Space Gallery, London) and «CCTV» (Aposthrofe Gallery, Hong Kong). Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
15,00 €

Maglietta "La bellezza fa 40"

100% cotone Maglietta bianca Gildan Heavy Cotton Illustrazione di Alessandro Baronciani per la mostra "La bellezza fa 40" Serigrafata a mano da Corpoc.
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >