Society
di Simone Stefanini 26 Aprile 2018

Troppe bestemmie, il centro anziani sospende la briscola per un mese

Gli anziani giocatori pare indulgessero troppo in parolacce e offese alle divinità durante il gioco delle carte

© Paul Cézanne, “Giocatori di carte”  © Paul Cézanne, “Giocatori di carte”

 

Prima la notizia: al Centro Anziani di Frascati sarà vietato per tutto il mese di maggio il gioco delle carte a causa delle troppe parolacce e bestemmie proferite dagli attempati giocatori.

Nonostante come si apprende da ilmamilio.it, il luogo della tragedia pare sia un centro sociale autogestito,  l’autogestione pare non sia bastata a interrompere il flusso di insulti alle divinità, al governo (quale?) e alla vita sulla Terra in generale da parte degli avventori.

Si sa che quando non entra una particolare carta, non è inusuale che i giocatori old school tirino giù una lista di Santi talmente vasta da arrivare a scomodare le Alte sfere celesti fino alla Santa Trinità. Non è una cosa da fare, però è anche vero che se una carta non entra, come bisogna reagire?

Non è stato proprio Papa Francesco a dire che arrabbiarsi con Dio è un po’ come pregare? Quando si tratta di bestemmie, esce fuori la grande ipocrisia italiana, basti pensare alle sanzioni per i concorrenti in tv, trattati alla stregua di assassini seriali.

 

 

Immaginate un circolo senza gli anziani che giocano a carte e la tirano grossa dalla rabbia: non è un circolo. Se si tolgono le parolacce, le carte, la Sambuca, il Fernet, il vino, le ultime sigarette, il cappello in testa, gli occhiali da vicino e quelli da lontano, la salopette, la camicia a quadri, la maglia della salute,  il cellulare che squilla senza che nessuno lo riconosca, i pantaloni di velluto a coste larghe indossati sopra l’ombelico, le imprecazioni sulla squadra del cuore che ha perso, la scoliosi, il naso che sembra una patata dolce, i capelli solo ai lati, le vene scoppiate in faccia, le bretelle, le lamentele per i dolori, Berlusconi, Renzi, Salvini e Di Maio, le ciabatte coi piedi tipo Shrek l’orco, i puntuali aggiornamenti sui conoscenti malati o morti, le maledizioni rivolte ai giovani e anche qualche bestemmione che sembra poesia, che senso ha diventare vecchi?

 

 

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

35,00 €

Monica Bellucci Serigrafia di Checko's art

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Checko's art Nato nel 1977 a Lecce. Uno degli esponenti della Street Art italiana. Il suo percorso artistico ha inizio a Milano nel 1995 come writer. Attualmente abita al 167B «STREET», uno spazio fisico dedicato all’arte che, partendo dalla periferia (la 167B di Lecce, noto quartiere popolare), si propone come centro espositivo in continua mutazione. I suoi lavori si basano prettamente su murales, realizzati negli spazi pubblici, non solo con intento di riqualificare le zone grigie, ma per comunicare con le nuove generazioni. Ha partecipato a numerose mostre d’arte e contest collettivi in Italia e all’estero. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
10,00 €

Maglietta unicorno Better Days

100% cotone Maglietta bianca Serigrafia con l'unicorno di ANDREA MININI realizzata per il Better Days Festival 2016.  
10,00 €

Maglietta Amarti mi affatica

100% cotone Maglietta bianca Serigrafia con scritta "Amarti m'affatica".
15,00 €

Serigrafia Unicorno

Il bellissimo unicorno tutto righe di Andrea Minini  è una serigrafia ad 1 colore, di dimensioni 50x70 cm
5,00 €

Borsa "La bellezza fa 40"

La borsa ufficiale della mostra "La bellezza fa 40" disegnata da Alessandro Baronciani serigrafata a mano da Corpoc. Bag bianca cotone con illustrazione nera.  
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Moneyless

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Moneyless Nato a Milano nel 1980 Teo Pirisi aka Moneyless. Per anni ha ricercato e investigato i diversi aspetti delle forme e degli spazi geometrici come artista visivo. Dopo essersi diplomato all’Accademia d’Arte di Carrara (corso multimedia), Teo ha frequentato un corso di Design della Comunicazione all’Isia di Firenze. Contemporaneamente sviluppa una carriera artistica che lo porta ad esibire i suoi lavori in spazi pubblici e luoghi abbandonati.Teo è anche graphic designer e illustratore freelance; negli ultimi anni ha partecipato a diverse esibizioni collettive e personali in Italia e nel mondo. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Giò Pistone

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Giò Pistone Gio Pistone è nata a Roma. La scelta dei soggetti, spesso figure di fantasia tendenti al mostruoso, caratterizzati da colori molto forti, nasce prestissimo a seguito di incubi notturni. Disegnarli il mattino seguente fu un’idea della madre per affrontare la paura. Presto gli incubi si sono trasformati in vere e proprie visioni da cui ancora oggi attinge. Si è appassionata alla scenografia di teatro dove ha continuato ad approfondire i suoi sogni e il suo innato amore per il grande. In seguito ha lavorato e viaggiato con La Sindrome Del Topo, un gruppo di creatori di strutture di gioco e sogno, con cui si occupava di disegnare, costruire e progettare giostre e labirinti. Ha cominciato a lavorare in strada nel ‘98 attaccando in giro per Roma i suoi disegni fotocopiati. Ha collaborato con varie realtà italiane e internazionali. Ha partecipato a mostre in tutta Europa in particolare presso il Museo MADRE di Napoli, l’Auditorium di Roma, il Museo Macro di Roma e partecipato ad eventi di Street Art quali «Scala Mercalli», «Pop up», «Subsidenze», «Visione Periferica», «Alterazioni», «M.U.Ro». Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40  
10,00 €

KIT GARDENING “MI AMI Festival 2020”

KIT GARDENING “MI AMI Festival 2020” Contiene: una shopper un kit passiflora, peperoncino, melanzana un kit mimosa, pisello, salvia Il kit che avresti desiderato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >