Society
di Simone Stefanini 25 Gennaio 2017

Arrabbiarsi con Dio è come pregare, l’ha detto il Papa

Al Signore piace quando ti arrabbi e gli dici le cose in faccia, ha detto Papa Francesco durante un’omelia

 farodiroma

 

Questa sì che è una novità. Durante l’omelia della messa mattutina a Casa Santa Marta, Papa Francesco ha detto che anche arrabbiarsi col Signore è preghiera e che a Lui piace quando gli diciamo in faccia quello che pensiamo.

Facendo una veloce mente locale, ci risulta che il secondo comandamento che Dio dette a Mosè sul monte Sinai fosse proprio Non nominare invano il nome di Dio, ma si sa che Francesco quando vuole sa essere moderno e allora sembra proprio che abbia corretto la rotta per venire incontro ai molti che non ce la fanno a non tirare un’imprecazione nei confronti dell’Altissimo, quando le cose si mettono male.

 

 unavox

 

Certo, direte voi: il Papa ha detto litigare con il Signore, non apostrofarlo con similitudini bestiali, però è anche vero che nel 2017 non si litiga come i lord inglesi e allora magari la parola grossa ci scappa anche tra fratelli, anche tra padre e figlio.

A questo proposito, Papa Francesco ha detto: “A Lui piace, quando tu ti arrabbi e gli dici in faccia quello che senti, perché è Padre!”. Sembra quasi un’esortazione che sdogana il contadino toscano e il muratore veneto, che per anni si sono contesi l’ambito premio di maggior numero di bestemmie random nell’intercalare quotidiano. Sono in buona compagnia, anche il portiere della Nazionale Gigi Buffon spesso si arrabbia col Signore e gli dice le cose in faccia.

 

 leonardo

 

Il Padre Celeste ha tanta pazienza, spiega il Papa. Non si arrabbierà troppo dunque se ogni tanto ci esce dalla bocca un epiteto goliardico e informale, che si userebbe anche tra amici. Tanto più che uno studio della Keele University rivela un legame diretto tra l’imprecazione, anche divina e la riduzione del dolore.

Ad alcuni studenti infatti hanno fatto tenere un cubetto di ghiaccio in mano e hanno scoperto che se bestemmiavano, riuscivano a resistere al dolore più a lungo. Questo per dire che l’imprecazione innesca una risposta anche fisica oltre che verbale, che può avere anche dei risvolti positivi. Grazie Papa Francesco per queste piccole gioie quotidiane e chiediamo perdono se abbiamo scherzato su un argomento delicato, ma un po’ d’ironia scioglie anche lo stress.

 

 gamesvillage

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

10,00 €

-GIGA +FIGA

100% cotone Maglietta nera Serigrafia con slogan minimalista per nerd con stile. Gli ordini saranno evasi dopo il MI AMI.
28,00 €

KIT "MI AMI Festival 2020"

KIT “MI AMI Festival 2020” Contiene: una t-shirt una shopper un kit semi misti a scelta una lattina bevanda del desiderio Il kit che avresti desiderato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
70,00 €

SERIGRAFIA "SE MI AMI VALE TUTTO" - ed. limitata firmata - MI AMI 2014

Serigrafia ufficiale della 10° edizione del MI AMI 2014 dimensioni: 50x50 cm stampata a 2 colori (nero + argento) edizione limitata di 50 esemplari ognuna numerata e firmata dall'artista disegnata da Alessandro Baronciani serigrafata a mano da Corpoc venduta non incorniciata (spedita arrotolata in un tubo) disponibili anche la versione UOMO+UOMO e DONNA+DONNA Gli ordini saranno evasi dopo il MI AMI.
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Alessandro Ripane

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Alessandro Ripane Alessandro Ripane è nato a Genova nel 1989. Ha vissuto e lavorato in Svezia. A causa della mancanza di animali selvaggi nella città di Genova, Alessandro si è comprato molti libri sull’argomento. A causa della mancanza di supereroi nella città di Genova, Alessandro si è comprato un sacco di fumetti a tema. È diventato quindi un esperto in entrambe le categorie, anche se ora disegna un po’ di tutto, tranne gli alieni, perché non è sicuro di come siano vestiti. Ora è impegnato a combattere la caduta dei capelli, a comporre una sofisticata musica del futuro, a imparare come disegnare gli alieni e a guardare tutti i film sui mostri e gli zombi che non ha ancora visto. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di CT

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari CT L’opera di CT affonda le sue radici nella cultura del Writing. Dalle prime sperimentazioni, influenzate dagli stili più classici dei graffiti, è passato in modo progressivo ad una ricerca minuziosa capace di cogliere ed evidenziare i cambiamenti del paesaggio urbano. Le fascinazioni ricevute dai graffiti sono tuttavia presenti nelle fasi di questo processo: il soggetto-oggetto della sua analisi, le tecniche utilizzate ed in parte i luoghi scelti per i suoi interventi. L’interesse per il lettering si è quindi trasformato in espediente per lo studio della forma fino ad approdare, oggi, ad una ricerca più ampia relativa allo spazio e alle dinamiche contemporanee. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

KIT DEL SINGLE "MI AMI Festival 2020"

KIT DEL SINGLE “MI AMI Festival 2020” Contiene: una t-shirt una shopper due kit semi: un kit passiflora, peperoncino, melanzana e un kit mimosa, pisello, salvia due lattine bevanda del desiderio Il kit che avresti amato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
5,00 €

Borsa "La bellezza fa 40"

La borsa ufficiale della mostra "La bellezza fa 40" disegnata da Alessandro Baronciani serigrafata a mano da Corpoc. Bag bianca cotone con illustrazione nera.  
7,00 €

T-SHIRT "MI AMI Festival 2020"

T-shirt ufficiale  “MI AMI Festival 2020” grafica disegnata da Alkanoids, sul retro lineup artisti. 100% cotone con illustrazione multicolor, disponibile nella variante colore bianca o viola. La t-shirt che avresti voluto indossare. Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >