Society
di Elisabetta Limone 3 Ottobre 2019

Un russo ha denunciato la Apple perché il suo iPhone l’avrebbe reso gay

Non siamo sicuri possa vincere la causa…

Purtroppo sappiamo bene che la Russia non è il massimo quando si parla di diritti e rispetto per l’omosessualità, sia dal punto di vista governativo che da quello dell’opinione pubblica, e questo è un fatto serio, su cui non ci va di scherzare. Detto questo, non possiamo dire di essere rimasti seri ascoltando la notizia riportata dalla stazione radio Govorit Moskva: un signore russo avrebbe denunciato la Apple chiedendo un milione di rubli come risarcimento (sono tipo 15mila euro, neanche tantissimi) perché, secondo lui, il suo iPhone l’avrebbe portato all’omosessualità. Ok, vediamo di approfondire.

Il tale D. Razumilov dice di essersi impantanato in relazioni omosessuali dopo aver ricevuto 69 GayCoin su un’app di pagamento in criptovaluta che ha installato sul suo iPhone nel 2017. Pare che il mittente del pagamento gli avesse scritto: “Non giudicare se prima non hai provato” e lui abbia fatto il più elementare dei percorsi mentali: “Effettivamente come posso giudicare senza provare?”. Ha deciso di provare le relazioni gay e, dice, da due mesi si trova in intimità con un ragazzo del suo stesso sesso, ma non sa come spiegarlo ai genitori. Afferma che la sua vita per questo motivo è cambiata in peggio e che la colpa sia del messaggio ricevuto sull’iPhone, accusata di averlo manipolato per portarlo verso l’omosessualità.

Siamo pronti a scommettere che non vincerà la causa.

[fonte]

TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >