In Virginia il sesso orale è vietato per legge

Society
di Marco Villa facebook 4 aprile 2013 14:14
In Virginia il sesso orale è vietato per legge

sesso-vietato

Lui si chiama Ken Cuccinelli ed è candidato governatore della Virginia per il Partito Repubblicano. In questi giorni sta facendo parlare parecchio di sé perché sta difendendo a spada tratta una legge a dir poco imbarazzante.

Un passo indietro: la Virginia è celebre per non essere molto sul pezzo in fatto di unioni civili. Mentre negli Stati Uniti è ormai scontata l’equiparazione tra unioni omosessuali ed eterosessuali e si parla ormai apertamente di matrimoni gay, in Virginia ci sono leggi che sarebbero sembrate antiquate a una vedova siciliana degli anni quaranta.

In Virginia, infatti, sono vietati il sesso orale e il sesso anale. Ma non in pubblico, come nel resto del mondo, sono vietati punto e basta. Per dire, nel 2005 un uomo che ha avuto rapporti orali con due ragazze consenzienti è stato condannato a vent’anni di carcere, poi ridotti.

Direte: una legge vecchia che nessuno si è preso la briga di cancellare, ma che senz’altro verrà eliminata tra poco. E invece no, perché il candidato governatore e attuale procuratore generale Ken Cuccinelli, 45 anni, difende quella legge e si oppone fermamente alla sua cancellazione, con tanto di richiesta alla Corte Suprema per far sì che possa essere mantenuta.

Se alle prossime elezioni Paola Binetti non venisse rieletta, sa già che c’è qualcuno pronto ad accoglierla a braccia aperte.

COSA NE PENSI? (Sii gentile)