Society
di Simone Stefanini 3 Novembre 2015

Yes We Can, 7 anni fa Barack Obama diventava Presidente degli Stati Uniti d’America

Una vera icona del nostro tempo, che va oltre la politica

tumblr_nx3d3uJcCp1rwnxnho1_500 tumblr - Obama gattino

 

Il 4 novembre del 2008 Barack Obama vinceva le elezioni presidenziali americane, diventando il primo Presidente degli Stati Uniti afroamericano e liberando gli USA da George Bush Jr.

Il suo motto Yes We Can in quei giorni risuonava in ogni angolo del mondo e tutti gli esponenti dei vari partiti democratici cercavano di imitarlo. Sembrava destinato a cambiare il paese, a partire dalla sanità fino ad arrivare alle armi. Non sempre è riuscito a fare ciò che aveva in programma, di sicuro però è il capo di stato più carismatico a livello mondiale e un uomo di spettacolo strepitoso.

Nel 2013 si prestò a partecipare a un falso biopic su di lui, interpretando Daniel Day Lewis che interpreta Barack Obama sotto la direzione di Steven Spielberg. Cioè, in pratica interpretò se stesso mentre fingeva di essere un attore che interpreta Obama. Genio.

 

 

D’altro canto, uno che in campagna elettorale si fa fare i poster non ufficiali da Obey parte già bene.

 

obey-giant-22-obama-hope centoparole.it - Obama fatto da Obey

 

Può stare simpatico o meno, ma di certo sa come divertirsi.

 

tumblr_inline_nwj1eo4c8l1r2c05t_500 tumblr - Obama dance

 

Designcrowd ha chiesto alla sua community di postare le foto dei politici con codino da hipster (bun hair) e questo è uno dei risultati più fighi.

 

obama Huffington Post - Obama col codino

 

Ci sono tanti modi per amare il presidente americano. Se volete estremizzare la cosa, potete comprarvi il vibratore con le fattezze di Barack, chiamato Head of State, in modo da sentire dentro di voi la sua forza.

 

obama dildo sodahead - Obama vibrante

 

Il suo rapporto con la First Lady Michelle? Idilliaco. Entrambi belli e sorridenti.  Certo, qualche volta sono presi di mira dai meme, ma sembra un gioco che vale la candela.

 

tumblr_nx0pvpu0eA1rmerh9o1_1280 tumblr - Obama ci dà dentro

 

D’altra parte Michelle è sempre in giro per il mondo e spesso viene insidiata da nobiluomini e teste coronate, come nella foto qui sotto.

 

tumblr_nwyeqoF4dN1tc2uzqo3_1280 tumblr - Obama dovrebbe guardarsi le spalle

 

Anche Michelle però deve guardarsi le spalle e lo fa molto bene. Basta vedere la sua faccia quando Barack fa lo splendido con Helle Thorning, il primo ministro danese. Nata per uccidere proprio. Ha pure deciso di mettersi in mezzo, come faceva la ragazzina gelosa al cinema alle medie.

 

uFlwqQD imgur - Barack, occhio.

 

Ma la loro storia d’amore è una delle più solide e ammirate. Lo testimonia la foto in cui Barack abbraccia Michelle dopo la vittoria delle presidenziali nel 2012, che è stata la foto più condivisa sui social di quell’anno.

 

20121110-002258 facebook - La foto più condivisa del 2012

 

Sarà anche per questo che Barack è un uomo fortunato e non manca di farcelo notare, persino cantando Get Lucky dei Daft Punk, in questo storico video meme.

 

 

Pete Souza è il fotografo personale di Obama, lo segue dappertutto e pubblica le foto nel suo account Instagram. In questa, scattata 4 giorni fa, Barack e Michelle premiano un bambino che per Halloween si è vestito da Papa, con papamobile annessa.

Halloween Popemobile.

A post shared by Pete Souza (archived) (@petesouza44) on

 

 

 

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

15,00 €

Maglietta Better Days calligrafica

100% cotone Modello unisex Serigrafia con scritta "Better Days" creata da calligrafo Bizantino Perché c'è sempre bisogno di giorni migliori
17,00 €

KIT OUTFIT “MI AMI Festival 2020”

KIT OUTFIT “MI AMI Festival 2020” Contiene: una t-shirt una shopper Il kit che avresti desiderato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
25,00 €

Maglietta de "Il Film del Concerto" di Andrea Laszlo De Simone

Maglietta in edizione limitata per il concerto di Andrea Laszlo De Simone.  
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Giò Pistone

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Giò Pistone Gio Pistone è nata a Roma. La scelta dei soggetti, spesso figure di fantasia tendenti al mostruoso, caratterizzati da colori molto forti, nasce prestissimo a seguito di incubi notturni. Disegnarli il mattino seguente fu un’idea della madre per affrontare la paura. Presto gli incubi si sono trasformati in vere e proprie visioni da cui ancora oggi attinge. Si è appassionata alla scenografia di teatro dove ha continuato ad approfondire i suoi sogni e il suo innato amore per il grande. In seguito ha lavorato e viaggiato con La Sindrome Del Topo, un gruppo di creatori di strutture di gioco e sogno, con cui si occupava di disegnare, costruire e progettare giostre e labirinti. Ha cominciato a lavorare in strada nel ‘98 attaccando in giro per Roma i suoi disegni fotocopiati. Ha collaborato con varie realtà italiane e internazionali. Ha partecipato a mostre in tutta Europa in particolare presso il Museo MADRE di Napoli, l’Auditorium di Roma, il Museo Macro di Roma e partecipato ad eventi di Street Art quali «Scala Mercalli», «Pop up», «Subsidenze», «Visione Periferica», «Alterazioni», «M.U.Ro». Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40  
35,00 €

KIT DEL SINGLE "MI AMI Festival 2020"

KIT DEL SINGLE “MI AMI Festival 2020” Contiene: una t-shirt una shopper due kit semi: un kit passiflora, peperoncino, melanzana e un kit mimosa, pisello, salvia due lattine bevanda del desiderio Il kit che avresti amato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Alessandro Ripane

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Alessandro Ripane Alessandro Ripane è nato a Genova nel 1989. Ha vissuto e lavorato in Svezia. A causa della mancanza di animali selvaggi nella città di Genova, Alessandro si è comprato molti libri sull’argomento. A causa della mancanza di supereroi nella città di Genova, Alessandro si è comprato un sacco di fumetti a tema. È diventato quindi un esperto in entrambe le categorie, anche se ora disegna un po’ di tutto, tranne gli alieni, perché non è sicuro di come siano vestiti. Ora è impegnato a combattere la caduta dei capelli, a comporre una sofisticata musica del futuro, a imparare come disegnare gli alieni e a guardare tutti i film sui mostri e gli zombi che non ha ancora visto. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
5,00 €

SHOPPER "MI AMI Festival 2020"

Shopper ufficiale “MI AMI Festival 2020” grafica disegnata da Alkanoids. Bag bianca cotone con illustrazione multicolor. La shopper che avresti voluto acquistare. Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
35,00 €

Inés Sastre Serigrafia di Alessandro Baronciani

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Alessandro Baronciani Alessandro Baronciani vive a Pesaro e lavora a Milano come Art Director, grafico e illustratore. Ha lavorato per diverse agenzie pubblicitarie come direttore di campagne a cartoni animati. Le sue illustrazioni sono state stampate per molti brand come Martini, Coca Cola, Bacardi, Nestlè, Audi, Poste Italiane e Vodafone. Lavora per libri per bambini pubblicati da Mondadori, Feltrinelli e Rizzoli, quest’ultima ha anche pubblicato il suo primo libro, Mi ricci!, completamente pensato, scritto e illustrato da lui. Alessandro disegna fumetti. Ha pubblicato 3 libri di fumetti intitolati Una storia a fumetti, Quando tutto diventò blu e Le ragazze dello studio Munari. Per molti anni ha disegnato e pubblicato i suoi fumetti da solo, come un esperimento fai-da-te mai provato prima in Italia: i suoi fumetti venivano spediti in abbonamento e gli abbonati diventano parte delle storie che disegnava. Suona inoltre la chitarra e canta nella punk band di culto Altro. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >