Un artista spagnolo ha trasformato questa chiesa marocchina in un capolavoro di street art

Continua il lavoro di Okuda San Miguel dedicato alle cappelle sconsacrate

Street Art
di Sandro Giorello facebook 16 marzo 2016 17:15
Un artista spagnolo ha trasformato questa chiesa marocchina in un capolavoro di street art

okuda mymodernmet.com/ - Okuda San Miguel

 

Quando un artista moderno decide mettersi in gioco su una struttura antica come quella di una chiesa, spesso ottiene un cortocircuito veramente interessante. Solo la scorsa settimana vi abbiamo presentato il bellissimo progetto di Edoardo Tresoldi che è riuscito a ricostruire un’intera basilica paleocristiana usando solo la rete metallica.

Oggi vi parliamo del nuovo lavoro dell’artista spagnolo Okuda San Miguel. Per chi se lo ricorda, è lo stesso che, verso la fine dello scorso anno, aveva catturato l’attenzione di molti siti specializzati per aver convertito una cappella sconsacrata di Llanera, nel nord della Spagna, in uno stupendo skate park.

 

 

Ora l’artista ha fatto qualcosa di simile con una chiesa abbandonata di Youssoufia, in Marocco. Il nuovo lavoro si chiama 11 Mirages to the Freedom e rientra nella serie di iniziative finanziate dal British Council di Manchester all’interno del progetto Street Art Caravane. Okuda San Miguel ha realizzato un murales coloratissimo che interagisce a 360° con l’intera struttura della chiesa grazie a disegni tridimensionali che raffigurano 11 volti, tra cui animali e figure umane.

 

Un video pubblicato da OKUDA SAN MIGUEL (@okudart) in data:

 

L’artista ha impiegato appena due giorni per completare tutto il lavoro e l’effetto finale è un insieme di colori decisamente accesi e vitali, che fanno risaltare la chiesa in mezzo a tutto il quartiere.

 

FONTE | mymodernmet.com

Vi raccomandiamo:

COSA NE PENSI? (Sii gentile)