Art
di Sandro Giorello 15 Dicembre 2016

L’armata di mostri urbani di Solomostry invade Milano

Lo street artist ci racconta dei suoi mostri che fanno brutto

Solomostry solomostry - Solomostry

 

Il prossimo martedì, 20 dicembre, presso la Don Gallery di Milano si terrà Krampus la nuova personale di Solomostry. Attivo da circa 10 anni, lo street artist realizza dei mostri piuttosto aggressivi e arrabbiati, e così traccia un collegamento diretto verso un tipo di intimità molto interessante. Come dice il testo introduttiva della mostra, “Solomostry ci vuole dimostrare che l’istinto che produce i graffiti è la volontà di violare i confini dello spazio pubblico solo e soltanto per una volta ancora”. L’abbiamo intervistato.

Breve presentazione: chi sei, quanti anni hai, da dove vieni?
Sono Solomostry e porto avanti la mia armata di mostri da circa 10 anni. Vivo a Milano, più precisamente tra via Padova e Lambrate.

Dove sei adesso? Descrivi la stanza in cui ti trovi
Mi trovo nel mio studio, dove vivo accerchiato dai miei mostri.

La prima cosa che hai disegnato e l’ultima
La prima cosa che ho disegnato è stato il muro di cinta delle vecchie acciaierie Falck, attualmente non più esistenti. Mentre oggi ho iniziato la murata di cinta di the Don Gallery, ovvero la galleria d’arte che ospiterà la mia imminente personale.

Hai dei rituali prima di metterti al lavoro e dopo aver finito?
Una volta si, ora no, perché non scherzo più con la sorte.

 

 

Qual è la tua tecnica preferita e perché?
La mia ricerca primaria è la linea che vado a tracciare, la quale deve risultare d’impatto e impulsiva. Per ottenerla mi rifaccio al mondo delle tag nei graffiti e di tutti gli strumenti e tecniche che si utilizzano per farle, come ad esempio spray, marker, rulli, pennelli, e strumenti creati apposta. Ultimamente prediligo gli spruzzini da giardinaggio caricati a vernice. Utilizzo molto anche la serigrafia per la riproduzione in serie.

Qual è l’errore che un artista non dovrebbe mai commettere?
Non ne ho idea perché sbagliando s’impara.

Che rapporto hai con le tue opere? Le vendi senza problemi o fai fatica a staccarti?
La vendita è per me un nuovo modo di staccarmi dai miei mostri. I mostri son sempre stati abituati ad avere una propria vita in strada, dove io li lascio a presidiare fino a quando la loro vita non finisce, fedeli ad uno scopo, quello di portare avanti la propria crew. Il valore di ogni singolo mostro è la durata dell’assedio, vendendoli acquistano un altro valore e di conseguenza un  nuovo padrone, non rispondendo più a me. La perdita di questo adepto servirà comunque a portare avanti la causa.

Se avessi un milione di euro, quale sarebbe la prima cosa che compreresti?
Tanto spazio.

Fai il nome di tre colleghi che secondo te meriterebbero di essere più conosciuti?
Guido Borso, Canedicoda, Loris Gentile.

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

35,00 €

Monica Bellucci Serigrafia di Checko's art

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Checko's art Nato nel 1977 a Lecce. Uno degli esponenti della Street Art italiana. Il suo percorso artistico ha inizio a Milano nel 1995 come writer. Attualmente abita al 167B «STREET», uno spazio fisico dedicato all’arte che, partendo dalla periferia (la 167B di Lecce, noto quartiere popolare), si propone come centro espositivo in continua mutazione. I suoi lavori si basano prettamente su murales, realizzati negli spazi pubblici, non solo con intento di riqualificare le zone grigie, ma per comunicare con le nuove generazioni. Ha partecipato a numerose mostre d’arte e contest collettivi in Italia e all’estero. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Giò Pistone

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Giò Pistone Gio Pistone è nata a Roma. La scelta dei soggetti, spesso figure di fantasia tendenti al mostruoso, caratterizzati da colori molto forti, nasce prestissimo a seguito di incubi notturni. Disegnarli il mattino seguente fu un’idea della madre per affrontare la paura. Presto gli incubi si sono trasformati in vere e proprie visioni da cui ancora oggi attinge. Si è appassionata alla scenografia di teatro dove ha continuato ad approfondire i suoi sogni e il suo innato amore per il grande. In seguito ha lavorato e viaggiato con La Sindrome Del Topo, un gruppo di creatori di strutture di gioco e sogno, con cui si occupava di disegnare, costruire e progettare giostre e labirinti. Ha cominciato a lavorare in strada nel ‘98 attaccando in giro per Roma i suoi disegni fotocopiati. Ha collaborato con varie realtà italiane e internazionali. Ha partecipato a mostre in tutta Europa in particolare presso il Museo MADRE di Napoli, l’Auditorium di Roma, il Museo Macro di Roma e partecipato ad eventi di Street Art quali «Scala Mercalli», «Pop up», «Subsidenze», «Visione Periferica», «Alterazioni», «M.U.Ro». Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40  
19,90 €

Milano Music Map

Un poster con una speciale mappa di Milano fatta con i nomi delle band e dei musicisti che abitano le rispettive zone. Un oggetto di arredo per tutti i milanesi appassionati di musica!  
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Roberta Maddalena

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Roberta Maddalena Artist, creativity trainer Roberta Maddalena nasce a Giussano nel 1981.Vive e lavora a Milano. Laureata in Design per la Comunicazione al Politecnico di Milano, si specializza in parallelo all’università in Incisione Calcografica, e successivamente in cultura tipografica e Type Design. Segue studi musicali, specializzandosi in vocalità extraeuropee ed ergonomia vocale, sviluppando profondo interesse per l’etnomusicologia, in particolare per l’Asia, esperienza che la porterà ad avvicinarsi a calligrafia orientale e danza contemporanea. Da questi percorsi nascono nel 2013 le sue performance a inchiostro, esperienze fondate sulla relazione segno-corpo, e disegni e dipinti in cui forme e colori evocano la realtà universalmente percepibile e conosciuta, ma ne svelano l’aspetto più mistico e intimo. Sempre nel 2013, dopo sei anni di attività come illustratrice, nascono progetti di creativity training rivolti a privati e aziende: workshop in cui i partecipanti sono guidati nello sviluppo della propria creatività fuori dal quotidiano, per sviluppare capacità di osservazione e movimento, applicabili nella vita come nella professione. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Agricane Serigrafia di DEM

Serigrafia a due colori, dimensioni 20x30 cm Edizione limitata di 40 esemplari DEM Come un moderno alchimista, DEM crea personaggi bizzarri, creature surreali abitanti di un livello nascosto nel mondo degli umani. Eclettico e divertente, attraverso muri dipinti, illustrazioni e installazioni ricche di allegorie, lascia che sia lo spettatore a trovare la chiave per il suo enigmatico e arcano mondo. Oltre ad avere vecchie fabbriche ed edifici abbandonati come sfondo abituale ai suoi lavori, DEM è stato anche ospite alla Oro Gallery di Goteborg e ha preso parte a esposizioni importanti come «Street Art, Sweet Art» (PAC, Milano), «Nomadaz» (Scion Gallery, Los Angeles), «Original Cultures» (Stolen Space Gallery, London) and «CCTV» (Aposthrofe Gallery, Hong Kong). Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
15,00 €

Serigrafia Unicorno

Il bellissimo unicorno tutto righe di Andrea Minini  è una serigrafia ad 1 colore, di dimensioni 50x70 cm
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Alessandro Ripane

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Alessandro Ripane Alessandro Ripane è nato a Genova nel 1989. Ha vissuto e lavorato in Svezia. A causa della mancanza di animali selvaggi nella città di Genova, Alessandro si è comprato molti libri sull’argomento. A causa della mancanza di supereroi nella città di Genova, Alessandro si è comprato un sacco di fumetti a tema. È diventato quindi un esperto in entrambe le categorie, anche se ora disegna un po’ di tutto, tranne gli alieni, perché non è sicuro di come siano vestiti. Ora è impegnato a combattere la caduta dei capelli, a comporre una sofisticata musica del futuro, a imparare come disegnare gli alieni e a guardare tutti i film sui mostri e gli zombi che non ha ancora visto. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di CT

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari CT L’opera di CT affonda le sue radici nella cultura del Writing. Dalle prime sperimentazioni, influenzate dagli stili più classici dei graffiti, è passato in modo progressivo ad una ricerca minuziosa capace di cogliere ed evidenziare i cambiamenti del paesaggio urbano. Le fascinazioni ricevute dai graffiti sono tuttavia presenti nelle fasi di questo processo: il soggetto-oggetto della sua analisi, le tecniche utilizzate ed in parte i luoghi scelti per i suoi interventi. L’interesse per il lettering si è quindi trasformato in espediente per lo studio della forma fino ad approdare, oggi, ad una ricerca più ampia relativa allo spazio e alle dinamiche contemporanee. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >