TV e Cinema
di Silvia Rossi 18 Settembre 2015

“Il film è tuo, fanne ciò che vuoi”: Charlie Kaufman racconta Anomalisa

Abbiamo intervistato Charlie Kaufman e Duke Johnson, registi del film di animazione Anomalisa Il film di animazione che ha vinto il Gran Premio della Giuria a Venezia

anomalisa-2 Indiewire - Anomalisa, il nuovo film di Charlie Kaufman e Duke Johnson

 

Ci sono tre reazioni possibili quando ti capita di incontrare un professionista come Charlie Kaufman. Freddezza: sai che non ama parlare dei suoi film e quindi ti ghiacci al pensiero di trovare qualcosa di sensato da chiedergli. Manifesti entusiasmo fuori luogo: per te lui è un genio, l’hai studiato in università e la purezza dei suoi film ti ha sempre disarmato. Glielo dici, e poi glielo ridici, e alla fine glielo ripeti. Diventi logorroico: per voler sapere tutto alla fine ti ritrovi a parlare più di lui facendogli 2000 domande a raffica senza lasciargli il tempo di respirare.
E se queste tre reazioni si manifestano insieme nello stesso momento sei fregato.

Chi è Charlie Kaufman? Un genio della sceneggiatura. È americano, è noto per essere schivo e poco avvezzo alla celebrità e ha scritto film come “Essere John Malkovich”, “Se mi lasci ti cancello” (per il quale si è portato a casa l’Oscar) e “Il ladro di orchidee”. Il suo nuovo progetto si chiama “Anomalisa” e l’ha presentato alla 72esima edizione della Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia, dove ha vinto il Gran Premio della Giuria, e al Toronto Film Festival.
Il suo film, co-diretto da Duke Johnson, è realizzato con la tecnica stop-motion. È quindi un film in animazione. I puppets di Kaufman e Johnson sono stati pensati per essere più realistici possibile, senza perdere però la meccanicità tipica dell’animazione: i visi degli interpreti sono tagliati a metà orizzontalmente e “montati” per dar forma e movimento e sono in 3D.

 

 

A un certo punto del film vi sembrerà di vedere esseri umani. Questo perché all’abilità tecnica si affianca la maestria di Kaufman di scavare nell’intimità e nella fragilità umana per raccontare una storia di solitudine, tenerezza e noia che noi tutti abbiamo come l’impressione di aver ben chiara.
Il protagonista è Michael Stone, uno speaker motivazionale per addetti telefonici in viaggio di lavoro che, una volta giunto in albergo, per trasgredire o per bisogno di trovare anch’egli nuove “motivazioni”, seduce Lisa, una giovane fan accorsa proprio per sentire il suo discorso. L’incontro tra i due ha un che di poetico e comico e la dice lunga sulla necessità dell’uomo di sentire una nuova voce. Il film infatti è doppiato solo da tre attori: David Thewlis è Michael, Jennifer Jason Leigh è Lisa e Tom Noonan interpreta tutti gli altri personaggi, maschili e femminili.

La genesi di questo progetto è interessante e abbiamo chiesto direttamente a Kaufman di raccontarcela: “Anomalisa esiste da molto tempo (dal 2005), nasce come script teatrale e si trasforma in sound play, ovvero una lettura vera e propria del copione da parte degli attori, lasciando al pubblico la libertà d’immaginare le scene. L’abbiamo fatto anche noi, pensando a quello che sarebbe potuto essere e cercando di tirarne fuori qualcosa di diverso. È stata una traduzione molto interessante. Inizialmente per la realizzazione abbiamo trovato i fondi su Kickstarter – uno dei siti principali dove chiedere soldi per la riuscita di lavori creativi – ma una somma molto importante di denaro è arrivata da un produttore indipendente di nome Keith Calder”.

 

Charlie_Kauffman-Duke_Johnson-1  Duke Johnson e Charlie Kaufman

 

Sappiamo che è inutile chiedere un suo personale pensiero sulla storia che vediamo in scena…
“Certo, il film io l’ho fatto per te, tu trarrai le tue conclusioni, il film ti appartiene adesso e tu puoi farne quello che ti pare”.

Tom Noonan ci ha detto che lui non è ancora giunto a un’unica interpretazione della storia, ogni volta ne trae una conclusione differente, è qualcosa che ritroviamo in più o meno tutti i suoi lavori.
“È proprio questo che adoro ed è quello che cerco di fare ogni volta che scrivo: dar vita sempre a qualcosa di nuovo, di aperto”.

Si ride molto con Anomalisa, che cos’è per lei l’ironia e cosa la diverte?
Non lo so, non credo di essere in grado di rispondere a questa domanda… Credo che a volte mi basti “riconoscere” una situazione per sorridere di qualcosa. L’esagerazione mi diverte molto.

È necessaria più empatia o più distanza quando si scrivono storie immaginate?
La mia immaginazione diventa realtà. Io sono Lisa quando scrivo di Lisa, sono Michael quando scrivo di Michael. Ho bisogno di trasformarmi nei miei personaggi. Se mi mettessi a giudicare non sarebbe giusto nei confronti del pubblico, e nemmeno nei miei confronti.

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

5,00 €

Borsa "MI AMI Festival 2017"

La borsa ufficiale del “MI AMI Festival 2017” disegnata da Viola Niccolai serigrafata a mano da Legno. Bag bianca cotone con illustrazione rosa.
5,00 €

Borsa "MI AMI Festival 2019"

La borsa ufficiale del “MI AMI Festival 2019”. Bag bianca cotone con illustrazione nera di Andrea De Luca.  
15,00 €

MAGLIETTA MI AMI 2019 CUORE BIANCA

Maglietta t-shirt American Apparel N2001W bianca, con illustrazione "Cuore" del MI AMI FESTIVAL 2019 di Andrea De Luca davanti e lineup artisti dietro.  
7,00 €

T-SHIRT "MI AMI Festival 2020"

T-shirt ufficiale  “MI AMI Festival 2020” grafica disegnata da Alkanoids, sul retro lineup artisti. 100% cotone con illustrazione multicolor, disponibile nella variante colore bianca o viola. La t-shirt che avresti voluto indossare. Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di CT

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari CT L’opera di CT affonda le sue radici nella cultura del Writing. Dalle prime sperimentazioni, influenzate dagli stili più classici dei graffiti, è passato in modo progressivo ad una ricerca minuziosa capace di cogliere ed evidenziare i cambiamenti del paesaggio urbano. Le fascinazioni ricevute dai graffiti sono tuttavia presenti nelle fasi di questo processo: il soggetto-oggetto della sua analisi, le tecniche utilizzate ed in parte i luoghi scelti per i suoi interventi. L’interesse per il lettering si è quindi trasformato in espediente per lo studio della forma fino ad approdare, oggi, ad una ricerca più ampia relativa allo spazio e alle dinamiche contemporanee. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Agricane Serigrafia di DEM

Serigrafia a due colori, dimensioni 20x30 cm Edizione limitata di 40 esemplari DEM Come un moderno alchimista, DEM crea personaggi bizzarri, creature surreali abitanti di un livello nascosto nel mondo degli umani. Eclettico e divertente, attraverso muri dipinti, illustrazioni e installazioni ricche di allegorie, lascia che sia lo spettatore a trovare la chiave per il suo enigmatico e arcano mondo. Oltre ad avere vecchie fabbriche ed edifici abbandonati come sfondo abituale ai suoi lavori, DEM è stato anche ospite alla Oro Gallery di Goteborg e ha preso parte a esposizioni importanti come «Street Art, Sweet Art» (PAC, Milano), «Nomadaz» (Scion Gallery, Los Angeles), «Original Cultures» (Stolen Space Gallery, London) and «CCTV» (Aposthrofe Gallery, Hong Kong). Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di StencilNoire

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari StencilNoire StencilNoire, classe ’75, vive e opera in un paesino del sud Italia, Massafra, dove le problematiche socio-culturali danno spunto quotidiano alle sue opere. Veterano dell’uso del colore, sin da bambino ha fatto dell’arte la sua più grande passione, sperimentando tutte le tecniche artistiche, dai colori a olio, al carboncino, all’aerografo, approdando, nel ’95, nella cultura dello stencil e dello sticker. Ha partecipato a numerosi eventi, sia a livello personale, che col gruppo «South Italy Street Art», del quale è co-fondatore. Fra gli ultimi eventi si annoverano le partecipazioni allo Jonio Jazz Festival, svoltosi a Faggiano (TA), al Calafrika music Festival svoltosi a Pianopoli (CZ), e a Residence Artistic in Country Secret Zone, un esperimento artistico di Street Art chiamato «Torrent 14» organizzato da Biodpi in collaborazione con Ortika, svoltosi a Sant’Agata de’Goti. Vincitore della giuria artisti del 1° Concorso Internazionale d’Arte su Vinile, organizzato dall’associazione Artwo in collaborazione con Ortika Street Art Lovers, dedicato a Domenico Modugno, in occasione dei 20 anni della sua scomparsa. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di VitoManoloRoma

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari VitoManoloRoma Attualmente vive a Milano e lavora come freelance in qualità di grafico, illustratore, animatore e fumettista. Si forma presso il Liceo Artistico statale di Busto Arsizio, poi la compagnia di teatro sperimentale Radicetimbrica e termina gli studi al Politecnico di Milano dove si avvicina al Graphic Design. Durante i primi anni di professione come progettista e illustratore in alcuni studi di grafica milanesi, continua a disegnare e partecipa a mostre collettive di illustratori, fra le quali «Spaziosenzatitolo» (Roma), «Doppiosenso» (Beirut) e «Manifesta» (Milano). Con il collettivo di satira a fumetti L’antitempo fonda l’omonima rivista con la quale vince il Premio Satira 2013 come miglior realtà editoriale italiana. Appassionato di musica africana, afroamericana e jamaicana, colleziona vinili che seleziona con i collettivi Bigshot! e Soulfinger nei locali neri e non di Milano. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >