chi è elettra miura lamborghini
TV e Cinema
di Gabriele Ferraresi 22 Novembre 2016

Chi è Elettra Miura Lamborghini di #Riccanza, e perché ne parleranno tutti

Figlia di Tonino e nipote di Ferruccio, Elettra Lamborghini è ricca ricchissima, praticamente sempre in mutande. Ma non in senso figurato

elettra_miura_lamborghini chi è elettra miura lamborghini Instagram

 

#Riccanza è il nuovo programma di MTV che dal 29 novembre allieterà le nostre serate invernali mostrandoci le vite ricche e vacue di una serie di giovani ricchissimi. Un po’ già visto, certo: in fondo siamo nel campo da gioco dei Rich Kids di Rai2, storia televisiva di qualche mese fa ormai, e soprattutto nel campo dei vari account in stile rich kids of Instagram che infestano il feed della app ormai da anni.

Vedremo come andrà. La differenza a questo giro potrebbero farla i protagonisti del docureality, visto che tra tanti mezzi o completi sconosciuti c’è una mezza vip di cui si parlerà parecchio, Elettra Miura Lamborghini.

Ma chi è Elettra Miura Lamborghini? Nata il 17 maggio 1994 Elettra Miura è già abbastanza famosa all’estero, soprattutto in Spagna, forse un po’ meno in Italia: figlia di Tonino Lamborghini e quindi nipote di Ferruccio – il fondatore della casa automobilistica del toro – è come immaginabile più che benestante, quasi paris-hiltoniana nello sfoggio dello sfarzo.

Elettra Miura non fa niente per non farsi notare. Solo che Paris Hilton cominciò a essere famosa intorno ai primi anni 2000, una vita fa, e oggi è pressoché sparita, una bollita completa che ha saturato il mercato dell’attenzione, chissà se c’è spazio per un clone a quasi una quindicina d’anni di distanza? Probabile che sì, visto che la clonazione è solo a livello etico, non a livello estetico: dove la prosperosa Elettra in sostanza umilia le diafane misure dell’ereditiera di alberghi un po’ fané.

 

Io in copertina su @interviú luglio 2016 👠

Una foto pubblicata da Elettra Miura Lamborghini 🇮🇹 (@elettramiuralamborghini) in data:

 

Ma perché mi affanno a scriverne? Del resto è inutile tentare una lettura critica, vinceranno le tette, come sempre. Vincerà soprattutto l’ufficio stampa.

Sì, perché Elettra Miura Lamborghini si è costruita un personaggio provocante di cui si trova traccia in numerose interviste online, tutti piccoli colpi di genio da pr, tutte uscite con il titolo perfetto per titillare il clic dell’incauto lettore. Per cui via con: Elettra Lamborghini: “Mai avuto amici poveri”, poi Elettra, 20 anni: “Non so quante Lamborghini possiedo”, e ancora Elettra Lamborghini dalla D’Urso: “Dormo con 42 diamanti sul corpo”, “Elettra Lamborghini sexy protagonista di Super Shore: “Divertimento e… tanto sesso”“e così via, tra un’indiscrezione pruriginosa che esce su Dagospia e un’intervista su La7.

Yawn, che roba: però funziona, la gente fa clic, tutti ne scrivono, pure noi, siamo tutti felici no?

Siamo tutti felici così.

 

A carnevale ogni scherzo vale…😂🎃

Una foto pubblicata da Elettra Miura Lamborghini 🇮🇹 (@elettramiuralamborghini) in data:

 

Ad appena 22 anni di età, quest’anno Elettra Miura ha partecipato a un altro docureality sempre di MTV: ovvero all’edizione iberica di MTV Super Shore, una specie di versione all-star dei vari Jersey Shore e spin-off visti nel corso di ormai di un bel po’ di annetti su MTV.

Eh sì, perché il tempo passa in fretta – la primissima serie di Jersey Shore fu trasmessa ormai nel lontano 2009 – e per chi non lo conoscesse Jersey Shore è quello show con i tamarri in una casa che vanno in giro: è simpatico i primi cinque minuti e solo se lo si guarda da ubriachi, da sobri penso sia ingestibile.

Questo non toglie che sia un format di grande successo, perché a un certo pubblico probabilmente piace guardare la tv ubriaco.

 

 

Poi che altro? Elettra Miura Lamborghini qualche tempo fa in un’intervista a Piero Chiambretti disse di voler fare un film porno, poi smentì, ma del resto, chi non lo dice oggigiorno di voler fare un porno? Anche il mio portinaio. Poi in realtà era un altro colpo di genio da ufficio stampa smentito, ma visto che stiamo ancora qui a parlarne ha funzionato.

C’è del genio in chi cura la comunicazione di Elettra Miura Lamborghini, perché ammettiamolo: non c’è niente, il vuoto assoluto. Ma quel nulla che viene detto viene detto in maniera perfetta per farci un titolo, comunque rassereniamoci: non farà film porno, ha detto, chiaramente: “No, ho cambiato idea: niente porno. Non potrei, per rispetto alla mia famiglia“.

 

Scalza é meglio…💅🏻😁

Una foto pubblicata da Elettra Miura Lamborghini 🇮🇹 (@elettramiuralamborghini) in data:

 

Ovviamente nella migliore tradizione della banalità, aggiunge che “Un calendario sexy, però, arriverà molto presto” insomma ci siamo capiti, eros sì, ma raffinato, come le foto che in cui era stata ritratta senza veli su Playboy, di cui si trova qualche traccia su Pinterest, ovviamente siamo nel campo del NSFW. Ma non dubitavamo.

Perché Elettra Miura è “un’aggressiva, ma domabile” (?). C’è da scommettere che a partire dal prossimo 29 novembre ne parleremo molto, forse anche prima.

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

5,00 €

Borsa "MI AMI Festival 2017"

La borsa ufficiale del “MI AMI Festival 2017” disegnata da Viola Niccolai serigrafata a mano da Legno. Bag bianca cotone con illustrazione rosa.
10,00 €

-GIGA +FIGA

100% cotone Maglietta nera Serigrafia con slogan minimalista per nerd con stile. Gli ordini saranno evasi dopo il MI AMI.
35,00 €

Agricane Serigrafia di DEM

Serigrafia a due colori, dimensioni 20x30 cm Edizione limitata di 40 esemplari DEM Come un moderno alchimista, DEM crea personaggi bizzarri, creature surreali abitanti di un livello nascosto nel mondo degli umani. Eclettico e divertente, attraverso muri dipinti, illustrazioni e installazioni ricche di allegorie, lascia che sia lo spettatore a trovare la chiave per il suo enigmatico e arcano mondo. Oltre ad avere vecchie fabbriche ed edifici abbandonati come sfondo abituale ai suoi lavori, DEM è stato anche ospite alla Oro Gallery di Goteborg e ha preso parte a esposizioni importanti come «Street Art, Sweet Art» (PAC, Milano), «Nomadaz» (Scion Gallery, Los Angeles), «Original Cultures» (Stolen Space Gallery, London) and «CCTV» (Aposthrofe Gallery, Hong Kong). Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
5,00 €

Borsa "MI AMI Festival 2019"

La borsa ufficiale del “MI AMI Festival 2019”. Bag bianca cotone con illustrazione nera di Andrea De Luca.  
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Giò Pistone

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Giò Pistone Gio Pistone è nata a Roma. La scelta dei soggetti, spesso figure di fantasia tendenti al mostruoso, caratterizzati da colori molto forti, nasce prestissimo a seguito di incubi notturni. Disegnarli il mattino seguente fu un’idea della madre per affrontare la paura. Presto gli incubi si sono trasformati in vere e proprie visioni da cui ancora oggi attinge. Si è appassionata alla scenografia di teatro dove ha continuato ad approfondire i suoi sogni e il suo innato amore per il grande. In seguito ha lavorato e viaggiato con La Sindrome Del Topo, un gruppo di creatori di strutture di gioco e sogno, con cui si occupava di disegnare, costruire e progettare giostre e labirinti. Ha cominciato a lavorare in strada nel ‘98 attaccando in giro per Roma i suoi disegni fotocopiati. Ha collaborato con varie realtà italiane e internazionali. Ha partecipato a mostre in tutta Europa in particolare presso il Museo MADRE di Napoli, l’Auditorium di Roma, il Museo Macro di Roma e partecipato ad eventi di Street Art quali «Scala Mercalli», «Pop up», «Subsidenze», «Visione Periferica», «Alterazioni», «M.U.Ro». Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40  
15,00 €

MAGLIETTA MI AMI 2019 CUORE GRIGIO CHIARO

Maglietta t-shirt American Apparel N2001W new silver (Grigio Chiaro), con illustrazione "Cuore" del MI AMI FESTIVAL 2019 di Andrea De Luca davanti e lineup artisti dietro.
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Alessandro Ripane

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Alessandro Ripane Alessandro Ripane è nato a Genova nel 1989. Ha vissuto e lavorato in Svezia. A causa della mancanza di animali selvaggi nella città di Genova, Alessandro si è comprato molti libri sull’argomento. A causa della mancanza di supereroi nella città di Genova, Alessandro si è comprato un sacco di fumetti a tema. È diventato quindi un esperto in entrambe le categorie, anche se ora disegna un po’ di tutto, tranne gli alieni, perché non è sicuro di come siano vestiti. Ora è impegnato a combattere la caduta dei capelli, a comporre una sofisticata musica del futuro, a imparare come disegnare gli alieni e a guardare tutti i film sui mostri e gli zombi che non ha ancora visto. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
10,00 €

Maglietta unicorno Better Days

100% cotone Maglietta bianca Serigrafia con l'unicorno di ANDREA MININI realizzata per il Better Days Festival 2016.  
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >