TV e Cinema
di Simone Stefanini 24 Settembre 2015

Buon Compleanno Pedro Almodóvar, il regista dello scandalo e dell’emozione

Amiamo i suoi film, i suoi colori sparati, le sue storie melodrammatiche e insieme grottesche

almodovar Behance - Pedro Almodovar visto da Leni Burstein

 

Oggi compie 66 anni Pedro Almodóvar, il regista spagnolo che adoriamo, grazie ai suoi film colorati, dolci, melodrammatici, scandalosi e carnali, che partendo dall’underground iberico sono diventati famosi in tutto il mondo e hanno lanciato stelle del calibro di Penelope Cruz e Javier Bardem, tanto per fare due nomi.

Non tutti sanno che Almodóvar è stato anche un musicista: in questa intervista + playback lo vediamo insieme all’artista spagnolo Fabio McNamara. Direttamente dai glitterati anni 80, truccatissimi e parriccatissimi cantano un pezzo disco-tango-wave deviato e irresistibile. Una specie di Righeira, ben più perversi.

 

 

Tutto su mia madre (1999) è la sua pellicola più famosa e toccante. In una botta sola, Almodovar tocca i suoi temi preferiti: il sesso, la morte, l’omosessualità, la malattia, il teatro e la commedia, in un film perfetto proprio perché sbilanciato, eccessivo, con battute e colpi di scena che ti si attaccano al cuore. Nessuna parola sulla trama, ma vogliamo condividere il monologo di Agrado, il nostro personaggio preferito, che convincerebbe pure un leghista ad abbracciare la causa LGBT.

 

 

Parla con lei (2002) invece inizia con uno spettacolo teatrale di Pina Bausch, la leggendaria ballerina e coreografa tedesca scomparsa nel 2009, tra gli inventori del Tanztheatre (teatrodanza). Nello stesso film Caetano Veloso suona una versione di “Cucurrucucù Paloma” così bella da far accapponare la pelle anche in piena estate.

 

almodovar Tumblr - Pina Bausch in Parla con lei

 

La sua iconografia è talmente personale e riconoscibile che da pochi particolari si capisce subito se un film è suo o meno, come accade solo con i grandi del cinema. Se i suoi film sono debordanti e sopra le righe in ogni modo possibile, le opere che si ispirano ai suoi lavori spesso lavorano sulla sottrazione, anziché sull’addizione. Guardate questo collage: un taglio di capelli, un vestito, un pattern ed è subito Donne sull’orlo di una crisi di nervi (1988).

 

Almodovar Behance - Collage ispirato da “Donne sull’orlo di una crisi di nervi” © Carolina Peres

 

Il suo ultimo film è Gli amanti passeggeri (2013), quello in cui tre steward gayssimi devono affrontare un atterraggio problematico e lo fanno drogando i passeggeri della turistica e intrattenendo quelli della business. Se non lo avete ancora visto, recuperatelo, è divertentissimo ma allo stesso tempo, come al solito, la sua storia tocca da vicino e nel profondo i personaggi raccontati.

 

almodovar Tumblr - Still dal film “Gli amanti passeggeri” disegnato da Enaitz Greaney

 

Almodovar ha anche lanciato Antonio Banderas. Ben prima della gallina Rosita e ben prima di diventare la voce del Gatto con gli Stivali della DreamWorks, il bell’Antonio ha esordito al cinema proprio grazie al regista spagnolo in “Labirinto di passioni” (1982), per poi diventare una sorta di alter ego di Almodovar in “Matador” (1986) e in altri 3 film prima del successo internazionale (e dell’attività presso il Mulino Bianco) per poi  tornare a lavorare con Almodóvar in “La pelle che abito” (2011).

 

almodovar Tumblr - Antonio Banderas e Pedro Almodovar

 

“Non voglio imitare la vita nei film; voglio rappresentarla. Nella rappresentazione, usi i colori che ti senti di usare e qualche volta sono colori falsi. Ma è sempre per mostrare un’emozione.” 

 

almodovar  Una citazione di Pedro Almodovar

 

 

 

 

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

10,00 €

Maglietta Amarti mi affatica

100% cotone Maglietta bianca Serigrafia con scritta "Amarti m'affatica".
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Martina Merlini

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Martina Merlini Martina Merlini, artista visiva bolognese, classe 1986, vive e lavora a Milano. Il percorso artistico di Martina Merlini si snoda multiformemente nel solco dell’esplorazione, coinvolgendo una pluralità di tecniche, materiali e supporti che convergono nella ricerca di un equilibrio formale delicatamente costruito sull’armonia di elementi astratti e geometrici. Attiva dal 2009, ha esposto in numerose gallerie europee e americane. Dal 2010 al 2013, insieme a Tellas, intraprende il progetto installativo Asylum, che viene presentato a Palermo, Bologna, Milano e Foligno. Nell’estate del 2012 viene invitata a partecipare a Living Walls, primo festival di Street Art al femminile, ad Atlanta. Nel dicembre 2013 inaugura la sua seconda personale, «Wax» all’interno degli spazi di Elastico, Bologna, dove indaga l’utilizzo della cera come medium principale del suo lavoro, ricerca approfondita nella sua prima personale americana, «Starch, Wax, Paper & Wood», presso White Walls & Shooting Gallery, San Francisco. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40  
35,00 €

Monica Bellucci Serigrafia di Checko's art

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Checko's art Nato nel 1977 a Lecce. Uno degli esponenti della Street Art italiana. Il suo percorso artistico ha inizio a Milano nel 1995 come writer. Attualmente abita al 167B «STREET», uno spazio fisico dedicato all’arte che, partendo dalla periferia (la 167B di Lecce, noto quartiere popolare), si propone come centro espositivo in continua mutazione. I suoi lavori si basano prettamente su murales, realizzati negli spazi pubblici, non solo con intento di riqualificare le zone grigie, ma per comunicare con le nuove generazioni. Ha partecipato a numerose mostre d’arte e contest collettivi in Italia e all’estero. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di CT

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari CT L’opera di CT affonda le sue radici nella cultura del Writing. Dalle prime sperimentazioni, influenzate dagli stili più classici dei graffiti, è passato in modo progressivo ad una ricerca minuziosa capace di cogliere ed evidenziare i cambiamenti del paesaggio urbano. Le fascinazioni ricevute dai graffiti sono tuttavia presenti nelle fasi di questo processo: il soggetto-oggetto della sua analisi, le tecniche utilizzate ed in parte i luoghi scelti per i suoi interventi. L’interesse per il lettering si è quindi trasformato in espediente per lo studio della forma fino ad approdare, oggi, ad una ricerca più ampia relativa allo spazio e alle dinamiche contemporanee. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
5,00 €

MANIFESTO "MI AMI Festival 2020"

MANIFESTO ufficiale “MI AMI Festival 2020” grafica disegnata da Alkanoids. Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
7,00 €

T-SHIRT "MI AMI Festival 2020"

T-shirt ufficiale  “MI AMI Festival 2020” grafica disegnata da Alkanoids, sul retro lineup artisti. 100% cotone con illustrazione multicolor, disponibile nella variante colore bianca o viola. La t-shirt che avresti voluto indossare. Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
17,00 €

KIT OUTFIT “MI AMI Festival 2020”

KIT OUTFIT “MI AMI Festival 2020” Contiene: una t-shirt una shopper Il kit che avresti desiderato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Ester Grossi

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Ester Grossi Nata ad Avezzano (AQ) nel 1981. Diplomata in Moda, Design e Arredamento presso l’Istituto d’Arte Vincenzo Bellisario, nel 2008 ha conseguito la laurea specialistica in Cinema, Televisione e Produzione Multimediale presso il DAMS di Bologna. Si dedica da anni alla pittura e ha all’attivo diverse mostre in Italia e all’estero; è vincitrice del Premio Italian Factory 2010 e finalista del Premio Cairo 2012. Nel 2011 è stata invitata alla 54° Biennale di Venezia (Padiglione Abruzzo). Come illustratrice ha realizzato manifesti per festival di cinema e musica (Imaginaria Film Festival, MIAMI, Teatro Lirico Sperimentale di Spoleto) e cover per album di band musicali (A Classic Education, LIFE&LIMB). Collabora frequentemente con musicisti per la realizzazione di mostre e installazioni pittoriche-sonore. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >