homer simpson compleanno

Homer Simpson compie 60 anni! Ecco 5 cose che non sai su di lui

Siete proprio sicuri di sapere tutto su Homer? Oggi vi rinfreschiamo la memoria

homer simpson compleanno ubergizmo.com

 

È possibile non amare Homer Simpson? Non pensiamo proprio. È il più irresistibile ubriacone del mondo animato, il padre meno politicamente corretto, il marito meno premuroso e il lavoratore più menefreghista. Forse proprio a causa di tutti questi difetti, ci rivediamo un po’ in lui. Bene, sappiate che proprio oggi il nostro amato ometto pelato e ciccione giallo compie ben 60 anni, essendo nato il 12 maggio 1956.

Come possiamo festeggiarlo? Regalandogli una confezione maxi di ciambelle oppure una fornitura a vita di birra Duff, la sua preferita. Oppure un bel letto alla stazione di controllo della centrale nucleare del signor Burns, dove finge di lavorare. Potrebbe anche gradire dei piatti nuovi per la scimmia che ha nel cervello, quella che gli impedisce di ascoltare la moglie Marge e i figli Bart, Lisa e Maggie.

 

giphy-103 giphy.com

 

Invece noi, per augurargli buon compleanno, abbiamo deciso di regalare a voi 5 curiosità per conoscerlo meglio.

5) La sua tragica infanzia

tumblr_m31c59zXxs1r4h36zo1_r2_500 tumblr

C’è un motivo per il quale Homer è un ubriacone. Ha avuto un’infanzia terribile, con un padre manesco, Abe, che non gli ha mai dato fiducia. Sua madre, Mona, lo ha lasciato quando è dovuta scappare dalla polizia a causa del suo stile di vita hippie. Homer non ha mai superato questa cosa. Anche quando sua madre è tornata, lui sulle prime non l’ha rivoluta con sé. Successivamente l’ha cercata per scusarsi ma l’ha trovata a letto, morta nel sonno e questo evento gli ha conferito un senso di colpa che sfoga nell’alcol. Viene da abbracciarlo.

 

4) La cosa più brutta che abbia mai fatto

tumblr_liqlgldZhH1qzsiy0o1_500

Homer di cattiverie ne ha commesse tante, ma una le batte proprio tutte: il trattamento che ha riservato a Frank Grimes. Homer è il solo responsabile della sua morte. Frank era un collega dignitoso, sempre sottomesso, che Homer era solito chiamare Grimey, cioè sozzo, sporco. Il fattaccio avviene quando Frank, totalmente pazzo a causa delle continue prese in giro di Homer, ha un esaurimento nervoso in cui finge di essere il suo nemico e dice “Oh guardatemi, sono il peggior lavoratore del mondo, uhm, cos’è questo?” e nel colmo dell’immedesimazione, tocca dei fili dell’alta tensione, morendo all’istante. Al suo funerale, Homer dorme tutto il tempo, per poi attirare l’attenzione con battute sciocche. Il figlio di Frank proverà a vendicare il padre senza successo.

 

3) Tutte le persone famose che ha conosciuto

tumblr_m80ru6STJl1rnm1ldo1_500 forum.ea.com

Pronti per il listone? Homer nel corso della sua storia ha conosciuto 639 ospiti. I più famosi? Elizabeth Taylor, Michael Jackson, Meryl Streep, Mel Gibson, Paul Newman, Britney Spears, U2, Lady Gaga, Justin Bieber, i Rolling Stones, gli Smashing Pumpkins, i Sonic Youth, i Coldplay, i White Stripes, i Ramones, Andre Agassi, Venus e Serena Williams, Lance Armstrong e pure i tre Beatles prima della morte di George Harrison. Niente male per uno che sta sempre a Springfield.

 

2) Tutti i lavori che ha avuto e poi perso

Homer-Simpson-Cutting-Hair thegloss.com

Altro listone di quelli importanti, perché Homer avrebbe un curriculum di tutto rispetto, se non fosse che tutti i suoi lavori sono finiti male. Boxer, mascotte, astronauta, diacono, roadie, artista concettuale, barista, chiropratico, critico di ristoranti, sindaco, guardia del corpo del sindaco, contadino, parrucchiere, cantante d’opera, comico, politico e così via. Matt Groening ha contato i lavori svolti da Homer come quasi 200 in oltre 400 episodi. Alla fine, resta sempre ancorato alla centrale nucleare del perfido signor Burns.

 

1) Le volte in cui ha quasi tradito Marge

tumblr_m30idinWB41qh59n0o1_500 tumblr

Homer ama sua moglie Marge, la adora e farebbe di tutto per lei, però nel corso della sua storia, è capitato che si sia innamorato di altre donne. Ad esempio Mindy, un’ispettrice della centrale nucleare, con cui si è baciato, oppure Lurleen Lumpkin, una cantante country che ha tentato di sedurlo in ogni modo. Ha anche sposato una ragazza da ubriaco a Las Vegas con Ned Flanders. Nonostante non sia proprio avvenente, Homer ha avuto anche una stalker, Julia, che ha tentato anche di ucciderlo. Ma non pensate male di lui, anche Marge ha avuto le sue scappatelle sapete? Ma questa è un’altra storia.

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Thomas Raimondi

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Thomas Raimondi Nato a Legnano (MI) il 17 Maggio 1981. Laureato al Politecnico di Milano in Design della Comunicazione. Graphic e visual designer freelance attivo nella scena underground con numerose pubblicazioni (Luciver Edition, Faesthetic, Belio, Le Dernier Cri, Laurence King.) e mostre in Italia e all’estero. Le ultime personali «Burn Your House Down» nel 2013 presso la galleria Kalpany Artspace di Milano (Circuito Rojo) e la residenza d’artista per Alterazioni Festival 2014, Arcidosso (GR) con l’istallazione site-specific «Inside/Outside». Lavora e ha lavorato per diverse realtà nazionali ed internazionali come VICE, Rolling Stone Magazine, Rockit, Mondadori, Men’s Health, Salomon, Motorpsycho, T-Post e molte altre. Nel 2008 ha ricoperto il ruolo di docente d’illustrazione presso l’accademia NABA di Milano continuando, a oggi, a collaborare con regolarità. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di VitoManoloRoma

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari VitoManoloRoma Attualmente vive a Milano e lavora come freelance in qualità di grafico, illustratore, animatore e fumettista. Si forma presso il Liceo Artistico statale di Busto Arsizio, poi la compagnia di teatro sperimentale Radicetimbrica e termina gli studi al Politecnico di Milano dove si avvicina al Graphic Design. Durante i primi anni di professione come progettista e illustratore in alcuni studi di grafica milanesi, continua a disegnare e partecipa a mostre collettive di illustratori, fra le quali «Spaziosenzatitolo» (Roma), «Doppiosenso» (Beirut) e «Manifesta» (Milano). Con il collettivo di satira a fumetti L’antitempo fonda l’omonima rivista con la quale vince il Premio Satira 2013 come miglior realtà editoriale italiana. Appassionato di musica africana, afroamericana e jamaicana, colleziona vinili che seleziona con i collettivi Bigshot! e Soulfinger nei locali neri e non di Milano. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Locandina de "Il Film del Concerto" di Andrea Laszlo De Simone

Locandina numerata e autografata del Film del Concerto di Andrea Laszlo De Simone con l'Immensità Orchestra, in triennale di Milano. L'illustrazione originale della locandina è a cura di Irene Carbone, illustratrice e fumettista torinese con studi alla Scuola Internazionale di Comics, dal 2015 nel duo creativo Irene&Irene e da tempo coinvolta nel progetto Andrea Laszlo De Simone per la realizzazione delle copertine dei dischi "Immensità" ed "Ecce Homo", i video d'animazione "11:43" e "Sparite Tutti", oltre ad aver ideato la creatività della cover digitale di "VIVO". Per “Il Film Del Concerto” ha realizzato a mano un'opera che riconduce al migliore immaginario cinematografico di Federico Fellini. L'opera sarà stampata in pochissime copie in edizione limitata, autografate dagli artisti.  
25,00 €

Maglietta de "Il Film del Concerto" di Andrea Laszlo De Simone

Maglietta in edizione limitata per il concerto di Andrea Laszlo De Simone.  
5,00 €

SHOPPER "MI AMI Festival 2020"

Shopper ufficiale “MI AMI Festival 2020” grafica disegnata da Alkanoids. Bag bianca cotone con illustrazione multicolor. La shopper che avresti voluto acquistare. Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Moneyless

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Moneyless Nato a Milano nel 1980 Teo Pirisi aka Moneyless. Per anni ha ricercato e investigato i diversi aspetti delle forme e degli spazi geometrici come artista visivo. Dopo essersi diplomato all’Accademia d’Arte di Carrara (corso multimedia), Teo ha frequentato un corso di Design della Comunicazione all’Isia di Firenze. Contemporaneamente sviluppa una carriera artistica che lo porta ad esibire i suoi lavori in spazi pubblici e luoghi abbandonati.Teo è anche graphic designer e illustratore freelance; negli ultimi anni ha partecipato a diverse esibizioni collettive e personali in Italia e nel mondo. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
5,00 €

Borsa "La bellezza fa 40"

La borsa ufficiale della mostra "La bellezza fa 40" disegnata da Alessandro Baronciani serigrafata a mano da Corpoc. Bag bianca cotone con illustrazione nera.  
15,00 €

La Bella Nostalgia - Archeologia pop degli anni '80 e '90 in Italia

Scarica gratuitamente l'ebook de La Bella Nostalgia in tutti i formati QUI   "La Bella Nostalgia - Archeologia pop degli anni '80 e '90 in Italia" di Simone Stefanini parla di mode, film, telefilm, musica, porno, orrori e gioie di due decenni contrapposti di cui oggi abbiamo rivalutato ogni lascito. Una riflessione tragicomica sulla retromania in Italia, una macchina del tempo a metà tra la DeLorean di Ritorno al Futuro e la Bianchina di Fantozzi. 200 pagine - edizione limitata di 50 copie firmata e numerata dall'autore. Edizioni Brava Gente - Betterdays    
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >