È iniziata l’ultima stagione di The Leftovers, giusto in tempo per non capirci niente

Contiene qualche SPOILER sulla terza stagione, leggete a vostro rischio e pericolo

ATTENZIONE: SPOILER sull’episodio 3×01

Il 16 aprile,  guarda caso Pasqua di Risurrezione, è risorta anche The Leftovers, la serie tv HBO firmata da Damon Lindelof e tratta dal libro di Tom Perrotta, quella in cui, in un giorno qualunque di ottobre, il 2% della popolazione del mondo sparisce nel nulla.

140 milioni di persone che non ci sono più, né morte né vive, semplicemente svanite. Ogni famiglia ha un lutto in casa, chi ha sfiga ne ha un bel po’ e questo incipit, già bello assurdo di suo, è acqua di rose in confronto a ciò che viene dopo.

Di motivi per guardare la terza e ultima stagione della serie, ce ne sono molti, a partire dal protagonista Justin Theroux, per i meno avvezzi alla serie, colui che ha conquistato il cuore di Jennifer Aniston dopo la batosta Brad Pitt, ma anche attore lynchiano e scrittore di Zoolander. Diciamola tutta, Justin è bono da fare schifo, ha un fisico di quelli che gli addominali sembrano uscire da posti in cui non dovrebbero neanche esserci dei muscoli e li mostra sovente nello show. Oltretutto sembra che nella nuova stagione sia diventato una specie di immortale nella cittadina di Miracle, un Gesù moderno quasi più bello di quello vintage.

 

 designntrend

 

La moglie di Kevin Garvey (il personaggio di Justin) è Nora Durst, interpretata da Carrie Coon, e alla fine del primo episodio di questa nuova serie ci farà cacare mattoni dalla paura. L’episodio si svolge in un futuro prossimo rispetto alla seconda stagione. Sembra ci sia stato un attentato che ha ucciso tutti i  Colpevoli Sopravvissuti, ma la strage è stata insabbiata. Ora i Garvey, i Jamison e i Murphy vivono tutti insieme felicemente, frodando i creduloni e accoppiandosi tra di loro a Miracle. Intanto il reverendo Matt Jamison annuncia la prossima fine del mondo, come al solito.

 

 indiewire

 

Era molto attesa la sequenza dei titoli di testa, dal momento che ogni stagione cambia e diventa sempre più arty. Stavolta niente musica greve su dipinti rinascimentali né country su foto vaporwave, ma un’introduzione a ogni personaggio che però è una roba in stile setta religiosa dell’800, oltremodo criptica.

 

 

Come finirà la serie? In molti si aspettano la cazzatona finale alla Lost, tipo il sogno di uno dei protagonisti o roba del genere, ma Lindelof, che da Lost ci proviene, non farà lo stesso errore. Forse finirà davvero il mondo e ciao a tutti, oppure Kevin Garvey diventerà il prossimo Gesù e allora ci immaginiamo quante adepte recupererebbe.

 

 

Speriamo in un finale ansiogeno e maledetto come quello della seconda stagione, in cui Kevin entra ed esce dal regno dei morti che è un hotel in cui accade di tutto e si salva il mondo col karaoke di Simon e Garfunkel. Con queste premesse e con tutte le questioni aperte (Dov’è finita la moglie di Murphy? I Colpevoli Sopravvissuti sono davvero morti? Che succede se Kevin abbandona Miracle? La moglie ex comatosa del Reverendo lascerà davvero la città? Che cazzo è successo a Nora? Giusto le prime domande), sarà una stagione che di sicuro ci terrà incollati al torrent e ai sub, dal momento che quest’anno Sky non la sta dando on demand, per nessuna ragione plausibile. Uno dei tanti segni che THE END IS NEAR.

 

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

15,00 €

La Bella Nostalgia - Archeologia pop degli anni '80 e '90 in Italia

Scarica gratuitamente l'ebook de La Bella Nostalgia in tutti i formati QUI   "La Bella Nostalgia - Archeologia pop degli anni '80 e '90 in Italia" di Simone Stefanini parla di mode, film, telefilm, musica, porno, orrori e gioie di due decenni contrapposti di cui oggi abbiamo rivalutato ogni lascito. Una riflessione tragicomica sulla retromania in Italia, una macchina del tempo a metà tra la DeLorean di Ritorno al Futuro e la Bianchina di Fantozzi. 200 pagine - edizione limitata di 50 copie firmata e numerata dall'autore. Edizioni Brava Gente - Betterdays    
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Roberta Maddalena

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Roberta Maddalena Artist, creativity trainer Roberta Maddalena nasce a Giussano nel 1981.Vive e lavora a Milano. Laureata in Design per la Comunicazione al Politecnico di Milano, si specializza in parallelo all’università in Incisione Calcografica, e successivamente in cultura tipografica e Type Design. Segue studi musicali, specializzandosi in vocalità extraeuropee ed ergonomia vocale, sviluppando profondo interesse per l’etnomusicologia, in particolare per l’Asia, esperienza che la porterà ad avvicinarsi a calligrafia orientale e danza contemporanea. Da questi percorsi nascono nel 2013 le sue performance a inchiostro, esperienze fondate sulla relazione segno-corpo, e disegni e dipinti in cui forme e colori evocano la realtà universalmente percepibile e conosciuta, ma ne svelano l’aspetto più mistico e intimo. Sempre nel 2013, dopo sei anni di attività come illustratrice, nascono progetti di creativity training rivolti a privati e aziende: workshop in cui i partecipanti sono guidati nello sviluppo della propria creatività fuori dal quotidiano, per sviluppare capacità di osservazione e movimento, applicabili nella vita come nella professione. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Locandina de "Il Film del Concerto" di Andrea Laszlo De Simone

Locandina numerata e autografata del Film del Concerto di Andrea Laszlo De Simone con l'Immensità Orchestra, in triennale di Milano. L'illustrazione originale della locandina è a cura di Irene Carbone, illustratrice e fumettista torinese con studi alla Scuola Internazionale di Comics, dal 2015 nel duo creativo Irene&Irene e da tempo coinvolta nel progetto Andrea Laszlo De Simone per la realizzazione delle copertine dei dischi "Immensità" ed "Ecce Homo", i video d'animazione "11:43" e "Sparite Tutti", oltre ad aver ideato la creatività della cover digitale di "VIVO". Per “Il Film Del Concerto” ha realizzato a mano un'opera che riconduce al migliore immaginario cinematografico di Federico Fellini. L'opera sarà stampata in pochissime copie in edizione limitata, autografate dagli artisti.  
15,00 €

Maglietta Better Days calligrafica

100% cotone Modello unisex Serigrafia con scritta "Better Days" creata da calligrafo Bizantino Perché c'è sempre bisogno di giorni migliori
15,00 €

Serigrafia Unicorno

Il bellissimo unicorno tutto righe di Andrea Minini  è una serigrafia ad 1 colore, di dimensioni 50x70 cm
17,00 €

KIT OUTFIT “MI AMI Festival 2020”

KIT OUTFIT “MI AMI Festival 2020” Contiene: una t-shirt una shopper Il kit che avresti desiderato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
28,00 €

KIT "MI AMI Festival 2020"

KIT “MI AMI Festival 2020” Contiene: una t-shirt una shopper un kit semi misti a scelta una lattina bevanda del desiderio Il kit che avresti desiderato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
35,00 €

Agricane Serigrafia di DEM

Serigrafia a due colori, dimensioni 20x30 cm Edizione limitata di 40 esemplari DEM Come un moderno alchimista, DEM crea personaggi bizzarri, creature surreali abitanti di un livello nascosto nel mondo degli umani. Eclettico e divertente, attraverso muri dipinti, illustrazioni e installazioni ricche di allegorie, lascia che sia lo spettatore a trovare la chiave per il suo enigmatico e arcano mondo. Oltre ad avere vecchie fabbriche ed edifici abbandonati come sfondo abituale ai suoi lavori, DEM è stato anche ospite alla Oro Gallery di Goteborg e ha preso parte a esposizioni importanti come «Street Art, Sweet Art» (PAC, Milano), «Nomadaz» (Scion Gallery, Los Angeles), «Original Cultures» (Stolen Space Gallery, London) and «CCTV» (Aposthrofe Gallery, Hong Kong). Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >