“Jack Frusciante è uscito dal gruppo” compie 20 anni, così come la nostra adolescenza

La band del liceo, le canne, il punk rock, l’amore e la morte: radiografia del film che ha segnato una generazione

sakjhdfgkjhs via - Alex e Aidi

 

Se vi dicessimo che la vostra adolescenza quest’anno compie 20 anni, come la prendereste? È una ricerca scientifica, quindi state sereni: se avete aperto questo articolo, significa che eravate adolescenti nel 1996, quando il film tratto dal romanzo di Enrico Brizzi è uscito e ha parlato al cuore di almeno un paio di generazioni.

Il vecchio Alex che corre sulla sua bici sui colli bolognesi per incontrare Aidi, la ragazza che gli ha rapito il cuore e che gli fa disertare le prove col suo gruppo punk parrocchiale sono tatuate nei nostri cuori, così come le facce dei debuttanti Stefano Accorsi e Violante Placido, che incarnavano i sogni dei nati negli anni ’80.

Del tutto generazionale anche la colonna sonora compilata da Umberto Palazzo in cui trovavano spazio i Marlene Kuntz e i Joy Division, i Violent Femmes e i C.S.I.

 

 

Erano gli ultimi vagiti della Generazione X, quella nata tra i 70s e gli 80s, che nei 90s ha avuto il suo maggior sviluppo e la maggiore iconografia. Eravamo adolescenti a 16 anni come a 26, costantemente in fissa col punk rock e il crossover, coi pantaloni larghi, i dread e i piercing, con gli abiti di seconda mano pagati a peso d’oro ai mercatini, coi fumetti di Pazienza e con le canne. I nostri libri preferiti erano Alta Fedeltà di Nick Hornby, Due di Due di Andrea De Carlo, Trainspotting di Irvine Welsh e proprio Jack Frusciante è uscito dal gruppo, di Enrico Brizzi.

 

41reqmqCRFL via - La prima stampa del libro

 

Era il tempo della Bologna uscita viva dagli anni 80 e degli ultimi fermenti in via Zamboni e al Pratello, quella che fa da scenario alla storia in cui ci sono tutte le storie dell’adolescenza: incontri la tipa dei tuoi sogni, esci un po’ meno coi tuoi amici, sperimenti per la prima volta la morte di qualcuno e ci rimani sotto e poi cerchi di trovare la strada per diventare adulto. Meglio se pedalando in bicicletta, tentando di salvarti la pelle.

 

showimg2.cgi via

 

A riguardarlo oggi, fa l’effetto Sposerò Simon Le Bon: imbarazzo. Ma è lo stesso  che si prova guardando le vecchie foto del liceo o delle medie, quello misto a tenerezza e a nostalgia per l’ingenuità che ormai non sappiamo nemmeno più dove sta di casa. Accorsi aveva già 25 anni e faceva il 18enne, reduce dalla pubblicità Ciu gust is megl che una del gelato Maxibon, e come Violante Placido era un esordiente che doveva reggere il peso di un protagonista così importante. La recitazione è per lunghi tratti canina, così come la regia di Enza Negroni, eppure quando lo guardiamo, non vediamo loro, vediamo noi.

 

 

Gli amori perduti e quelli quasi dimenticati, quelli andati male e quelli andati malissimo (perché mica mi direte che adesso state ancora con la fiamma del liceo?) e quei baci che a ripensarci oggi sembrano quelli di un sogno, che ti hanno lasciato dentro un mezzo ricordo sfocato, inafferrabile e bellissimo. Se volete festeggiare questo anniversario, invece di riguardare il film (che comunque trovate interamente qui), ascoltatevi i demo di quando suonavate, o di quelli che ascoltavate a quell’età e se vi viene la malinconia che non va più via, sfogatela mettendo a tutto volume Digging The Grave dei Faith No More, come fa Alex per buttar fuori il suo dolore dopo il suicidio dell’amico. Poi però richiudete quella scatola e continuate la vostra giornata, che oggi splende il sole.

 

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

15,00 €

Maglietta Better Days calligrafica

100% cotone Modello unisex Serigrafia con scritta "Better Days" creata da calligrafo Bizantino Perché c'è sempre bisogno di giorni migliori
10,00 €

Maglietta unicorno Better Days

100% cotone Maglietta bianca Serigrafia con l'unicorno di ANDREA MININI realizzata per il Better Days Festival 2016.  
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Giò Pistone

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Giò Pistone Gio Pistone è nata a Roma. La scelta dei soggetti, spesso figure di fantasia tendenti al mostruoso, caratterizzati da colori molto forti, nasce prestissimo a seguito di incubi notturni. Disegnarli il mattino seguente fu un’idea della madre per affrontare la paura. Presto gli incubi si sono trasformati in vere e proprie visioni da cui ancora oggi attinge. Si è appassionata alla scenografia di teatro dove ha continuato ad approfondire i suoi sogni e il suo innato amore per il grande. In seguito ha lavorato e viaggiato con La Sindrome Del Topo, un gruppo di creatori di strutture di gioco e sogno, con cui si occupava di disegnare, costruire e progettare giostre e labirinti. Ha cominciato a lavorare in strada nel ‘98 attaccando in giro per Roma i suoi disegni fotocopiati. Ha collaborato con varie realtà italiane e internazionali. Ha partecipato a mostre in tutta Europa in particolare presso il Museo MADRE di Napoli, l’Auditorium di Roma, il Museo Macro di Roma e partecipato ad eventi di Street Art quali «Scala Mercalli», «Pop up», «Subsidenze», «Visione Periferica», «Alterazioni», «M.U.Ro». Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40  
35,00 €

Locandina de "Il Film del Concerto" di Andrea Laszlo De Simone

Locandina numerata e autografata del Film del Concerto di Andrea Laszlo De Simone con l'Immensità Orchestra, in triennale di Milano. L'illustrazione originale della locandina è a cura di Irene Carbone, illustratrice e fumettista torinese con studi alla Scuola Internazionale di Comics, dal 2015 nel duo creativo Irene&Irene e da tempo coinvolta nel progetto Andrea Laszlo De Simone per la realizzazione delle copertine dei dischi "Immensità" ed "Ecce Homo", i video d'animazione "11:43" e "Sparite Tutti", oltre ad aver ideato la creatività della cover digitale di "VIVO". Per “Il Film Del Concerto” ha realizzato a mano un'opera che riconduce al migliore immaginario cinematografico di Federico Fellini. L'opera sarà stampata in pochissime copie in edizione limitata, autografate dagli artisti.  
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Ester Grossi

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Ester Grossi Nata ad Avezzano (AQ) nel 1981. Diplomata in Moda, Design e Arredamento presso l’Istituto d’Arte Vincenzo Bellisario, nel 2008 ha conseguito la laurea specialistica in Cinema, Televisione e Produzione Multimediale presso il DAMS di Bologna. Si dedica da anni alla pittura e ha all’attivo diverse mostre in Italia e all’estero; è vincitrice del Premio Italian Factory 2010 e finalista del Premio Cairo 2012. Nel 2011 è stata invitata alla 54° Biennale di Venezia (Padiglione Abruzzo). Come illustratrice ha realizzato manifesti per festival di cinema e musica (Imaginaria Film Festival, MIAMI, Teatro Lirico Sperimentale di Spoleto) e cover per album di band musicali (A Classic Education, LIFE&LIMB). Collabora frequentemente con musicisti per la realizzazione di mostre e installazioni pittoriche-sonore. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
25,00 €

Maglietta de "Il Film del Concerto" di Andrea Laszlo De Simone

Maglietta in edizione limitata per il concerto di Andrea Laszlo De Simone.  
35,00 €

Monica Bellucci Serigrafia di Checko's art

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Checko's art Nato nel 1977 a Lecce. Uno degli esponenti della Street Art italiana. Il suo percorso artistico ha inizio a Milano nel 1995 come writer. Attualmente abita al 167B «STREET», uno spazio fisico dedicato all’arte che, partendo dalla periferia (la 167B di Lecce, noto quartiere popolare), si propone come centro espositivo in continua mutazione. I suoi lavori si basano prettamente su murales, realizzati negli spazi pubblici, non solo con intento di riqualificare le zone grigie, ma per comunicare con le nuove generazioni. Ha partecipato a numerose mostre d’arte e contest collettivi in Italia e all’estero. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
7,00 €

T-SHIRT "MI AMI Festival 2020"

T-shirt ufficiale  “MI AMI Festival 2020” grafica disegnata da Alkanoids, sul retro lineup artisti. 100% cotone con illustrazione multicolor, disponibile nella variante colore bianca o viola. La t-shirt che avresti voluto indossare. Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >