maccio capatonda herbert ballerina
TV e Cinema
di Simone Stefanini 7 Novembre 2016

Maccio Capatonda: farei duettare Mariottide con Manuel Agnelli

Li abbiamo incontrati a Lucca mentre presentavano la serie tv Mariottide, in onda su Infinity

mariottide-serie-tv-infinity-fernandello maccio capatonda herbert ballerina giocomagazzino

 

Abbiamo incontrato Maccio Capatonda e Herbert Ballerina all’interno dell’Area Movie di Lucca Comics & Games 2016, per la presentazione della serie tv Mariottide, il primo prodotto originale firmato Infinity, la streaming tv di MediasetMariottide è uno dei personaggi più vecchi creati da Marcello Macchia (vero nome di Maccio).

È una specie di cantante neomelodico miserabile, che canta solo canzoni tristissime, che emanano radiazioni di sfiga da ogni nota. Vive in una casa mezza distrutta insieme al figlio adottivo Fernandello, interpretato da Luigi Luciano (vero nome di Ballerina), un ragazzo non proprio brillante che Mariottide ha trovato per caso in un cassonetto all’età di 30 anni e che crede che lui sia suo padre.

Lo sfortunato protagonista sta tutto il giorno al bar, per vedere se trova qualche soldo o qualcosa da mangiare, tipo gli ombrellini dei cocktail o le foglie morte per strada. Ad aiutarlo nella strada verso il successo (sì, certo) c’è il grande Nino Frassica, che interpreta il suo agente truffaldino Lele Mosina.

 

 

È proprio Frassica che Maccio definisce una sorta di padre putativo per la sua comicità totalmente assurda, che riesce a stupire anche dopo anni. Anche se in borghese, Maccio e Herbert fanno battute su battute e riescono a sviare le domande più serie. Alcune però riescono a superare il loro scudo. Maccio ad esempio vedrebbe bene Manuel Agnelli a duettare con Mariottide, dal momento che è sempre cupo e sconsolato, si troverebbe proprio a suo agio.

Mariottide infatti è la sitcom più triste del mondo, per stessa definizione di Maccio, che ci rivela di aver visto in giro per le strade di Lucca qualche cosplayer di Padre Maronno, un altro dei suoi personaggi che proprio felice non era.

Abbiamo visto qualche puntata della serie tv e di sicuro piacerà ai fan della nuova leva, quelli che hanno amato Italiano medio, il primo lungometraggio di Maccio, mentre potrebbe far storcere la bocca a quelli che li seguono da anni perché certe gag sono ormai trite e sembrano piuttosto annacquate dalla trasposizione su lunga durata del personaggio.

Sembra infatti che la comicità totalmente fuori dagli schemi di Capatonda stia diventando sempre più allineata ai prodotti da commedia all’italiana. Ma Mariottide non è la sola novità per i due.

 

 

Herbert Ballerina è infatti l’attore protagonista del film Quel bravo ragazzo, in uscita dal 17 novembre per la regia di Enrico Lando. La trama della storia, in cui oltre ai compari Maccio e Ivo Avido ci sono anche (come ci spiega Herbert) degli attori veri, come Tony Sperandeo, Ninni Bruschetta o Enrico Lo Verso, è una classica parodia del film di mafia, con la persona sbagliata al momento sbagliato.

Nel film, un potentissimo boss muore e lascia il comando della cosca al figlio, che però è goffo e ingenuo. Il tipico personaggio perfetto per Ballerina, che ci confessa di essersi trovato un po’ in soggezione tra gli attori veri, per la prima volta senza essere diretto da Maccio.

I due infatti hanno creato una squadra che dura da molti anni e che ha mosso i suoi primi passi sul web. In pratica sono gli antenati degli Youtuber, ma ai due la definizione va un po’ stretta perché nonostante prima di Mai Dire… con la Gialappa’s e prima della radio abbiano iniziato a caricare i loro video proprio su internet.

Forse non erano così consapevoli come i moderni Youtuber, che recensiscono o vendono qualcosa, che hanno l’obiettivo dei like, delle visualizzazioni e degli sponsor. Per loro, creare situazioni paradossali sembrava essere una grande valvola di sfogo, e probabilmente lo è ancora, ma la genialità di un tempo sembra un po’ appannata.

 

Maccio Capatonda con Herbert Ballerina e Ivo Avido 105.net - Maccio Capatonda con Herbert Ballerina e Ivo Avido

 

 

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

7,00 €

T-SHIRT "MI AMI Festival 2020"

T-shirt ufficiale  “MI AMI Festival 2020” grafica disegnata da Alkanoids, sul retro lineup artisti. 100% cotone con illustrazione multicolor, disponibile nella variante colore bianca o viola. La t-shirt che avresti voluto indossare. Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Ester Grossi

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Ester Grossi Nata ad Avezzano (AQ) nel 1981. Diplomata in Moda, Design e Arredamento presso l’Istituto d’Arte Vincenzo Bellisario, nel 2008 ha conseguito la laurea specialistica in Cinema, Televisione e Produzione Multimediale presso il DAMS di Bologna. Si dedica da anni alla pittura e ha all’attivo diverse mostre in Italia e all’estero; è vincitrice del Premio Italian Factory 2010 e finalista del Premio Cairo 2012. Nel 2011 è stata invitata alla 54° Biennale di Venezia (Padiglione Abruzzo). Come illustratrice ha realizzato manifesti per festival di cinema e musica (Imaginaria Film Festival, MIAMI, Teatro Lirico Sperimentale di Spoleto) e cover per album di band musicali (A Classic Education, LIFE&LIMB). Collabora frequentemente con musicisti per la realizzazione di mostre e installazioni pittoriche-sonore. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
5,00 €

MANIFESTO "MI AMI Festival 2020"

MANIFESTO ufficiale “MI AMI Festival 2020” grafica disegnata da Alkanoids. Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di VitoManoloRoma

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari VitoManoloRoma Attualmente vive a Milano e lavora come freelance in qualità di grafico, illustratore, animatore e fumettista. Si forma presso il Liceo Artistico statale di Busto Arsizio, poi la compagnia di teatro sperimentale Radicetimbrica e termina gli studi al Politecnico di Milano dove si avvicina al Graphic Design. Durante i primi anni di professione come progettista e illustratore in alcuni studi di grafica milanesi, continua a disegnare e partecipa a mostre collettive di illustratori, fra le quali «Spaziosenzatitolo» (Roma), «Doppiosenso» (Beirut) e «Manifesta» (Milano). Con il collettivo di satira a fumetti L’antitempo fonda l’omonima rivista con la quale vince il Premio Satira 2013 come miglior realtà editoriale italiana. Appassionato di musica africana, afroamericana e jamaicana, colleziona vinili che seleziona con i collettivi Bigshot! e Soulfinger nei locali neri e non di Milano. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Moneyless

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Moneyless Nato a Milano nel 1980 Teo Pirisi aka Moneyless. Per anni ha ricercato e investigato i diversi aspetti delle forme e degli spazi geometrici come artista visivo. Dopo essersi diplomato all’Accademia d’Arte di Carrara (corso multimedia), Teo ha frequentato un corso di Design della Comunicazione all’Isia di Firenze. Contemporaneamente sviluppa una carriera artistica che lo porta ad esibire i suoi lavori in spazi pubblici e luoghi abbandonati.Teo è anche graphic designer e illustratore freelance; negli ultimi anni ha partecipato a diverse esibizioni collettive e personali in Italia e nel mondo. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
10,00 €

Maglietta Amarti mi affatica

100% cotone Maglietta bianca Serigrafia con scritta "Amarti m'affatica".
5,00 €

KIT SEMI "MI AMI Festival 2020": PASSIFLORA, PEPERONCINO, MELANZANA

Kit semi misti “MI AMI Festival 2020”, grafica disegnata da Alkanoids. Il desiderio che avresti voluto piantare. Il kit ufficiale contiene: Passiflora Cerulea La passiflora è avvolgente, come un partner impetuoso, i suoi rami rampicanti circondano qualsiasi supporto possano incontrare. Governata da Venere, è usata negli incantesimi d’amore per dominare la passione. Il suo profumo intenso, infatti si accentua la sera conquistando così ogni tuo senso. Nella simbologia floreale ha virtù protettive, posizionata dinnanzi un ingresso evita intrusione. Peperoncino Peter Pepper Noto per la sua forma fallica, il Peperoncino Peter Pepper vi sorprenderà con il suo carattere deciso, il sapore aromatico e un grado di piccantezza adatto anche ai palati più delicati. L’attitudine erotica esplode in una rapida fioritura bianca per dare poi presto spazio ai suoi frutti. Adatto alla coltivazione in balcone, nella tradizione popolare è infatti una pianta da possedere per realizzare rituali di seduzione. Melanzana Bellezza Lunga Dimenticati della classica emoji perchè quello che stai per piantare è una “bellezza lunga”. La Melanzana contenente nel tuo kit avrà un aspetto fiero della sua struttura: eretta, alta almeno 30 cm, con frutti polposi e pronti per essere gustati in estate. Come ogni spasimante che si rispetti, prima di donarsi al tuo palato ti porterà in dono dei fiori. Contiene desiderio, come è giusto che sia fatene l’uso che preferite. Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Alessandro Ripane

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Alessandro Ripane Alessandro Ripane è nato a Genova nel 1989. Ha vissuto e lavorato in Svezia. A causa della mancanza di animali selvaggi nella città di Genova, Alessandro si è comprato molti libri sull’argomento. A causa della mancanza di supereroi nella città di Genova, Alessandro si è comprato un sacco di fumetti a tema. È diventato quindi un esperto in entrambe le categorie, anche se ora disegna un po’ di tutto, tranne gli alieni, perché non è sicuro di come siano vestiti. Ora è impegnato a combattere la caduta dei capelli, a comporre una sofisticata musica del futuro, a imparare come disegnare gli alieni e a guardare tutti i film sui mostri e gli zombi che non ha ancora visto. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >