È uscito il trailer de La Torre Nera di Stephen King e la delusione potrebbe essere dietro l’angolo

L’adattamento della storia più importante tra le storie di Stephen King potrebbe deludere i fan. Ci auguriamo che il film sia più bello del trailer

È finalmente uscito il trailer de La Torre Nera, il film di Nikolaj Arcel ispirato alla saga fantasy/western di Stephen King. Archiviate finalmente le polemiche da parte di alcuni fan nei confronti della scelta di Idris Elba che interpreta il pistolero Roland Deschain, oggi possiamo vederlo in scena insieme a Matthew McConaughey (Walter Padick, il cattivo per antonomasia) e al giovane Tom Taylor (Jake Chambers), in questo film tutto al maschile.

Questa la trama in breve: a New York, un ragazzino chiamato Jake sogna un pistolero, una torre nera e un uomo in nero. Sono visioni tormentate che lo conducono a un’abitazione che fa da ponte per un universo parallelo in cui incontra Roland, il pistolero. Lì, nel Medio-Mondo, Jake va in missione con Roland alla ricerca della Torre Nera, che domina spazio e tempo. Lo stregone Walter Padick però tenterà di rendere loro la vita difficile.

La prima impressione  è stata talmente meh che si è subito scontrata con autorevoli critici, i quali lamentano che i fan vogliano troppa attinenza tra libro e film. Non è questo il punto. Michael Ende, l’autore de La storia infinita odiava la messa in scena del film, eppure contestualizzato nel suo tempo, è un classico, nonostante narri meno di metà dell’opera. Stesso vale per Stephen King e per il suo accanimento nei confronti di Shining di Stanley Kubrick, preso tratto dal suo libro. Due opere differenti, entrambe potenti.

 

 

Nel trailer, più che l’ovvia distanza tra l’opera letteraria e il lungometraggio, fa storcere la bocca l’abbondanza di quelli che per semplicità definiremo gli effetti speciali alla Matrix, cioè tutta quella serie di azioni innaturali,  salti iperbolici,  scivolate del potere,  effetti speciali che sembrano esattamente effetti speciali,  pallottole ricaricate con giochi di prestigio dal pistolero.

 

Sono proprio stati gli effetti speciali, insieme a un sviluppo che ha visto l’avvicendarsi di diversi studi di produzione interessati al progetto, a farne ritardare l’uscita per non sforare il non faraonico budget previsto. All’inizio del 2007 , sembrava che tutto il progetto contasse una serie di film, uno per ogni capitolo della saga, ad opera di J.J. Abrams e Damon Lindelof, le menti di Lost e di un sacco di altre produzioni blasonate. Nel 2009, proprio Lindelof (autore anche di The Leftovers) ha dichiarato di non voler spendere sette anni della sua vita ad adattare la saga di King perché essendone un grande fan, avrebbe avuto troppa paura di rovinare tutto.

 

 

La Torre Nera sarebbe dovuta essere una serie tv, poi una serie di film di cui questo è solo il primo capitolo, che non seguiranno la storia dei libri ma ne scriveranno di nuove, ambientate nel multiverso creato da King. Al momento sembra sempre in ballo l’idea della serie tv spin off del film e più fedele alla trama.

Abbiamo amato la saga che include tutto il mondo di Stephen King, per questo motivo rischiamo di essere iper critici rispetto a un trailer che non ci infiamma fino in fondo e che potrebbe diventare la classica montagna che partorisce il topolino, com’è già stato per gli adattamenti di Ghost in the Shell o Io sono leggenda. Il rischio di assistere a una versione cheap di Dr. Strange o Inception è dietro l’angolo, comunque siamo pronti a ritrattare tutto qualora il film fosse una vera bomba. Ce lo auguriamo, perché siamo sinceri, quando Idris Elba pronuncia la frase “I do not kill with my gun, i kill with my heart”, abbiamo avuto un brivido.

 

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

35,00 €

Agricane Serigrafia di DEM

Serigrafia a due colori, dimensioni 20x30 cm Edizione limitata di 40 esemplari DEM Come un moderno alchimista, DEM crea personaggi bizzarri, creature surreali abitanti di un livello nascosto nel mondo degli umani. Eclettico e divertente, attraverso muri dipinti, illustrazioni e installazioni ricche di allegorie, lascia che sia lo spettatore a trovare la chiave per il suo enigmatico e arcano mondo. Oltre ad avere vecchie fabbriche ed edifici abbandonati come sfondo abituale ai suoi lavori, DEM è stato anche ospite alla Oro Gallery di Goteborg e ha preso parte a esposizioni importanti come «Street Art, Sweet Art» (PAC, Milano), «Nomadaz» (Scion Gallery, Los Angeles), «Original Cultures» (Stolen Space Gallery, London) and «CCTV» (Aposthrofe Gallery, Hong Kong). Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Ester Grossi

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Ester Grossi Nata ad Avezzano (AQ) nel 1981. Diplomata in Moda, Design e Arredamento presso l’Istituto d’Arte Vincenzo Bellisario, nel 2008 ha conseguito la laurea specialistica in Cinema, Televisione e Produzione Multimediale presso il DAMS di Bologna. Si dedica da anni alla pittura e ha all’attivo diverse mostre in Italia e all’estero; è vincitrice del Premio Italian Factory 2010 e finalista del Premio Cairo 2012. Nel 2011 è stata invitata alla 54° Biennale di Venezia (Padiglione Abruzzo). Come illustratrice ha realizzato manifesti per festival di cinema e musica (Imaginaria Film Festival, MIAMI, Teatro Lirico Sperimentale di Spoleto) e cover per album di band musicali (A Classic Education, LIFE&LIMB). Collabora frequentemente con musicisti per la realizzazione di mostre e installazioni pittoriche-sonore. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Roberta Maddalena

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Roberta Maddalena Artist, creativity trainer Roberta Maddalena nasce a Giussano nel 1981.Vive e lavora a Milano. Laureata in Design per la Comunicazione al Politecnico di Milano, si specializza in parallelo all’università in Incisione Calcografica, e successivamente in cultura tipografica e Type Design. Segue studi musicali, specializzandosi in vocalità extraeuropee ed ergonomia vocale, sviluppando profondo interesse per l’etnomusicologia, in particolare per l’Asia, esperienza che la porterà ad avvicinarsi a calligrafia orientale e danza contemporanea. Da questi percorsi nascono nel 2013 le sue performance a inchiostro, esperienze fondate sulla relazione segno-corpo, e disegni e dipinti in cui forme e colori evocano la realtà universalmente percepibile e conosciuta, ma ne svelano l’aspetto più mistico e intimo. Sempre nel 2013, dopo sei anni di attività come illustratrice, nascono progetti di creativity training rivolti a privati e aziende: workshop in cui i partecipanti sono guidati nello sviluppo della propria creatività fuori dal quotidiano, per sviluppare capacità di osservazione e movimento, applicabili nella vita come nella professione. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Giò Pistone

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Giò Pistone Gio Pistone è nata a Roma. La scelta dei soggetti, spesso figure di fantasia tendenti al mostruoso, caratterizzati da colori molto forti, nasce prestissimo a seguito di incubi notturni. Disegnarli il mattino seguente fu un’idea della madre per affrontare la paura. Presto gli incubi si sono trasformati in vere e proprie visioni da cui ancora oggi attinge. Si è appassionata alla scenografia di teatro dove ha continuato ad approfondire i suoi sogni e il suo innato amore per il grande. In seguito ha lavorato e viaggiato con La Sindrome Del Topo, un gruppo di creatori di strutture di gioco e sogno, con cui si occupava di disegnare, costruire e progettare giostre e labirinti. Ha cominciato a lavorare in strada nel ‘98 attaccando in giro per Roma i suoi disegni fotocopiati. Ha collaborato con varie realtà italiane e internazionali. Ha partecipato a mostre in tutta Europa in particolare presso il Museo MADRE di Napoli, l’Auditorium di Roma, il Museo Macro di Roma e partecipato ad eventi di Street Art quali «Scala Mercalli», «Pop up», «Subsidenze», «Visione Periferica», «Alterazioni», «M.U.Ro». Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40  
70,00 €

KIT DELL'AMORE "MI AMI Festival 2020"

KIT DELL'AMORE “MI AMI Festival 2020” Contiene: due t-shirt due shopper quattro kit semi: due kit passiflora, peperoncino, melanzana e due kit mimosa, pisello, salvia quattro lattine bevanda del desiderio Il kit che avresti amato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.  
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Moneyless

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Moneyless Nato a Milano nel 1980 Teo Pirisi aka Moneyless. Per anni ha ricercato e investigato i diversi aspetti delle forme e degli spazi geometrici come artista visivo. Dopo essersi diplomato all’Accademia d’Arte di Carrara (corso multimedia), Teo ha frequentato un corso di Design della Comunicazione all’Isia di Firenze. Contemporaneamente sviluppa una carriera artistica che lo porta ad esibire i suoi lavori in spazi pubblici e luoghi abbandonati.Teo è anche graphic designer e illustratore freelance; negli ultimi anni ha partecipato a diverse esibizioni collettive e personali in Italia e nel mondo. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
10,00 €

Maglietta Amarti mi affatica

100% cotone Maglietta bianca Serigrafia con scritta "Amarti m'affatica".
5,00 €

KIT SEMI "MI AMI Festival 2020": PASSIFLORA, PEPERONCINO, MELANZANA

Kit semi misti “MI AMI Festival 2020”, grafica disegnata da Alkanoids. Il desiderio che avresti voluto piantare. Il kit ufficiale contiene: Passiflora Cerulea La passiflora è avvolgente, come un partner impetuoso, i suoi rami rampicanti circondano qualsiasi supporto possano incontrare. Governata da Venere, è usata negli incantesimi d’amore per dominare la passione. Il suo profumo intenso, infatti si accentua la sera conquistando così ogni tuo senso. Nella simbologia floreale ha virtù protettive, posizionata dinnanzi un ingresso evita intrusione. Peperoncino Peter Pepper Noto per la sua forma fallica, il Peperoncino Peter Pepper vi sorprenderà con il suo carattere deciso, il sapore aromatico e un grado di piccantezza adatto anche ai palati più delicati. L’attitudine erotica esplode in una rapida fioritura bianca per dare poi presto spazio ai suoi frutti. Adatto alla coltivazione in balcone, nella tradizione popolare è infatti una pianta da possedere per realizzare rituali di seduzione. Melanzana Bellezza Lunga Dimenticati della classica emoji perchè quello che stai per piantare è una “bellezza lunga”. La Melanzana contenente nel tuo kit avrà un aspetto fiero della sua struttura: eretta, alta almeno 30 cm, con frutti polposi e pronti per essere gustati in estate. Come ogni spasimante che si rispetti, prima di donarsi al tuo palato ti porterà in dono dei fiori. Contiene desiderio, come è giusto che sia fatene l’uso che preferite. Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >