TV e Cinema
di Sandro Giorello 11 Ottobre 2016

The Young Pope di Paolo Sorrentino è una serie tv spiazzante

Va in onda dal 21 ottobre su Sky Atlantic, ma abbiamo visto in anteprima la serie tv con Jude Law

the-young-pope sky.it - Jude Law. Ph: Gianni Fiorito

 

The Young Pope è la nuova serie di Paolo Sorrentino che, dopo una lunga ttesa, andrà in onda su Sky Atlantic dal prossimo 21 ottobre. Prodotta da Sky con HBO e Canal +, per un costo complessivo di circa 40 milioni di euro, The Young Pope ha un cast stellare, che mette in fila nomi di Hollywood come Jude Law e Diane Keaton, ma anche il nostro Silvio Orlando.

Abbiamo visto in anteprima i primi due episodi di The Young Pope è possiamo dire che è una serie spiazzante. Ha un ritmo lento e dilatato, dove singoli personaggi sembrano completamente isolati tra di loro e persi nei loro mondi. Poi, di colpo, capitano scambi di battute perfetti e carichi di tensione.

 

set of "The young Pope" by Paolo Sorrentino. 08/12/2015 sc.132A ep. 1 in the picture Paolo Sorrentino with Jude Law and Marcello Romolo. Photo by Gianni Fiorito  Paolo Sorrentino e Jude Law sul set. Ph: Gianni Fiorito

 

La storia è quella di Pio XIII, il pontefice interpretato da Jude Law. È un personaggio cinico e spietato, per certi versi simile all’Andreotti portato sullo schermo nel 2008 da Sorrentino ne Il Divo. È una figura altamente contraddittoria, con un ego gigantesco e capricci da rockstar ma che, già in questi primi due episodi, mostra i suoi punti deboli e le sue insicurezze. È una persona sola, che dubita di tutti, persino di Suor Mary (Diane Keaton), la suora che l’ha allevato nell’orfanotrofio dove è cresciuto. Può essere visto come un protagonista triste ma può diventare cattivissimo, quasi un dittatore, che urla mentre San Pietro si trasforma in un castello del male (con tanto di fulmini, tipo i cartoni).

The Young Pope parla di potere e di lotte per ottenerlo ma non si ferma al semplice political drama, riesce a creare personaggi che continuamente ti prendono in contropiede mostrando un lato umano che non ti aspetteresti. In più Silvio Orlando propone un’interpretazione gigantesca e fa presagire che il suo Cardinal Voiello – il Segretario di Stato del Vaticano – avrà sviluppi importanti.

 

sorrentino-young-pope sky.it - Jude Law e Diane Keaton. Ph: Gianni Fiorito

 

Abbiamo definito The Young Pope spiazzante e uno dei motivi è anche la fotografia: le luci sono strane, si alternano immagini molto forti e cinematografiche ad altre dove la luce si fa più chiara, quasi da soap. Un contrasto che porta a straniamento e che ricorda scelte già esplorate ne La Grande Bellezza, ma emergono anche elementi nuovi che, abbinati ad uno stile narrativo così lento e imprevedibile, ci portano in una sorta di bolla. Lo spettatore rimane costantemente sospeso non sapendo mai cosa aspettarsi, in più il fatto che molti dei personaggi siano dei funzionari del clero provenienti da nazionalità diverse che si sforzano continuamente di parlare con un papa americano, ci porta a sentire continuamente una pronuncia inglese indecisa che aumenta ancora di più lo straniamento di chi cerca di seguire queste storie.

 

set of "The young Pope" by Paolo Sorrentino. 09/11/2015 sc.219 - ep 2 in the picture Silvio Orlando. Photo by Gianni Fiorito sky.it - Silvio Orlando. Ph: Gianni Fiorito

 

Il principale pregio di The Young Pope è portare nel mondo delle serie tv internazionali uno stile veramente non convenzionale, come in pochi altri finora hanno fatto. Può regalare tanto. E poi vedere il sorriso sornione di Sorrentino mentre in conferenza stampa gli si dà del genio – prima dagli attori e subito dopo ripetuto pedissequamente dalla traduttrice – è sempre un bello spettacolo.

La seconda stagione è già stata confermata.

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

35,00 €

Monica Bellucci Serigrafia di Checko's art

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Checko's art Nato nel 1977 a Lecce. Uno degli esponenti della Street Art italiana. Il suo percorso artistico ha inizio a Milano nel 1995 come writer. Attualmente abita al 167B «STREET», uno spazio fisico dedicato all’arte che, partendo dalla periferia (la 167B di Lecce, noto quartiere popolare), si propone come centro espositivo in continua mutazione. I suoi lavori si basano prettamente su murales, realizzati negli spazi pubblici, non solo con intento di riqualificare le zone grigie, ma per comunicare con le nuove generazioni. Ha partecipato a numerose mostre d’arte e contest collettivi in Italia e all’estero. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
10,00 €

Maglietta unicorno Better Days

100% cotone Maglietta bianca Serigrafia con l'unicorno di ANDREA MININI realizzata per il Better Days Festival 2016.  
5,00 €

BEVANDA DEL DESIDERIO "MI AMI Festival 2020"

Lattina ufficiale “MI AMI Festival 2020”, grafica disegnata da Alkanoids. Contiene desiderio, come è giusto che sia fatene l'uso che preferite. La bevanda che avresti voluto bere.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.  
35,00 €

Agricane Serigrafia di DEM

Serigrafia a due colori, dimensioni 20x30 cm Edizione limitata di 40 esemplari DEM Come un moderno alchimista, DEM crea personaggi bizzarri, creature surreali abitanti di un livello nascosto nel mondo degli umani. Eclettico e divertente, attraverso muri dipinti, illustrazioni e installazioni ricche di allegorie, lascia che sia lo spettatore a trovare la chiave per il suo enigmatico e arcano mondo. Oltre ad avere vecchie fabbriche ed edifici abbandonati come sfondo abituale ai suoi lavori, DEM è stato anche ospite alla Oro Gallery di Goteborg e ha preso parte a esposizioni importanti come «Street Art, Sweet Art» (PAC, Milano), «Nomadaz» (Scion Gallery, Los Angeles), «Original Cultures» (Stolen Space Gallery, London) and «CCTV» (Aposthrofe Gallery, Hong Kong). Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
10,00 €

Maglietta Amarti mi affatica

100% cotone Maglietta bianca Serigrafia con scritta "Amarti m'affatica".
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Luca Zamoc

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Luca Zamoc Luca Zamoc è nato a Modena nel 1986. Sin da piccolo ha trovato ispirazione nei fumetti anni ‘80, nella Bibbia e nell’anatomia umana. Ha frequentato l’Accademia delle Belle Arti di Milano, dove ha conseguito un titolo in Graphic Design & Art Direction. Il suo lavoro abbraccia diversi media, dal digitale ai muri, passando all’inchiostro, carta e fumetto. Negli ultimi anni ha lavorato e vissuto in diverse città quali Milano, Berlino, Londra, Los Angeles, New York e Istanbul. Oggi vive e lavora a Barcellona. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

KIT DEL SINGLE "MI AMI Festival 2020"

KIT DEL SINGLE “MI AMI Festival 2020” Contiene: una t-shirt una shopper due kit semi: un kit passiflora, peperoncino, melanzana e un kit mimosa, pisello, salvia due lattine bevanda del desiderio Il kit che avresti amato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
28,00 €

KIT "MI AMI Festival 2020"

KIT “MI AMI Festival 2020” Contiene: una t-shirt una shopper un kit semi misti a scelta una lattina bevanda del desiderio Il kit che avresti desiderato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >