Un anno fa si concludeva Game Of Thrones e non parlavamo d’altro

Che bello quando tutto ciò di cui avevamo da parlare era il finale di Game fo Thrones

Dite la verità: vi verrebbe voglia di guardare Game of Thrones dall’inizio, per fare una maratona entusiasmante per almeno 6 stagioni, pur sapendo come va a finire? A un anno dalla sua conclusione, i fan di GoT hanno superato la fine tiepida della ottava stagione oppure se ne sono fatto una ragione e, dopo aver dato alle fiamme la loro collezione in bluray, hanno deciso di andare avanti?

Un anno fa, di questi tempi, non parlavamo d’altro che del Trono di Spade e di tutte le teorie andate in fumo, bruciate dalla fretta degli showrunner David Benioff e D. B. Weiss, che non vedevano l’ora di buttarsi su nuovi progetti, prima di Netflix, poi di Star Wars (ma non se n’è fatto di nulla) e ora con un film tratto da una graphic novel su Lovecraft. 

GoT ci ha fatto stare sulle spine per quasi tutti gli anni ’10, facendoci appassionare alle sorti dei suoi personaggi, che poi venivano brutalmente uccisi. È stato un fenomeno di massa, che ha etichettato il fantasy come genere per tutti e non solo per i nerd, ma proprio a causa del suo successo, nell’ultima stagione ha smarmellato a tal punto da chiudere una storia epica in velocità, dando vita a siparietti involontariamente comici e privi di pathos. 

Non stiamo a riassumere, tanto avrete sempre in mente l’episodio che non si vedeva niente tanto era buio, quello in cui Dany e Jon fanno sesso e ci fanno venire voglia di cambiare canale, Arya che uccide il Re della Notte e tutto il suo esercito con una semplice giochessa di pugnale, il bellissimo percorso di Jamie Lannister vanificato dalla passione ridondante per la sorella, la morte di Cersei passata come una pioggerellina estiva, la corona data a Bran totalmente a caso, la morte di Dany che da eroina diventa Misery non deve morire nell’arco di due episodi, Jon Snow che non sa mai un cazzo di niente e tutto il resto.

Queste delusioni le ricordiamo così bene che non abbiamo voglia di viverle di nuovo, ma diciamocelo in tutta onestà: quanto era più facile la vita quando l’unica cosa di cui parlavamo era Game of Thrones?

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

25,00 €

Maglietta de "Il Film del Concerto" di Andrea Laszlo De Simone

Maglietta in edizione limitata per il concerto di Andrea Laszlo De Simone.  
7,00 €

T-SHIRT "MI AMI Festival 2020"

T-shirt ufficiale  “MI AMI Festival 2020” grafica disegnata da Alkanoids, sul retro lineup artisti. 100% cotone con illustrazione multicolor, disponibile nella variante colore bianca o viola. La t-shirt che avresti voluto indossare. Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
15,00 €

Maglietta Better Days calligrafica

100% cotone Modello unisex Serigrafia con scritta "Better Days" creata da calligrafo Bizantino Perché c'è sempre bisogno di giorni migliori
5,00 €

SHOPPER "MI AMI Festival 2020"

Shopper ufficiale “MI AMI Festival 2020” grafica disegnata da Alkanoids. Bag bianca cotone con illustrazione multicolor. La shopper che avresti voluto acquistare. Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
35,00 €

Agricane Serigrafia di DEM

Serigrafia a due colori, dimensioni 20x30 cm Edizione limitata di 40 esemplari DEM Come un moderno alchimista, DEM crea personaggi bizzarri, creature surreali abitanti di un livello nascosto nel mondo degli umani. Eclettico e divertente, attraverso muri dipinti, illustrazioni e installazioni ricche di allegorie, lascia che sia lo spettatore a trovare la chiave per il suo enigmatico e arcano mondo. Oltre ad avere vecchie fabbriche ed edifici abbandonati come sfondo abituale ai suoi lavori, DEM è stato anche ospite alla Oro Gallery di Goteborg e ha preso parte a esposizioni importanti come «Street Art, Sweet Art» (PAC, Milano), «Nomadaz» (Scion Gallery, Los Angeles), «Original Cultures» (Stolen Space Gallery, London) and «CCTV» (Aposthrofe Gallery, Hong Kong). Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
5,00 €

MANIFESTO "MI AMI Festival 2020"

MANIFESTO ufficiale “MI AMI Festival 2020” grafica disegnata da Alkanoids. Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
15,00 €

La Bella Nostalgia - Archeologia pop degli anni '80 e '90 in Italia

Scarica gratuitamente l'ebook de La Bella Nostalgia in tutti i formati QUI   "La Bella Nostalgia - Archeologia pop degli anni '80 e '90 in Italia" di Simone Stefanini parla di mode, film, telefilm, musica, porno, orrori e gioie di due decenni contrapposti di cui oggi abbiamo rivalutato ogni lascito. Una riflessione tragicomica sulla retromania in Italia, una macchina del tempo a metà tra la DeLorean di Ritorno al Futuro e la Bianchina di Fantozzi. 200 pagine - edizione limitata di 50 copie firmata e numerata dall'autore. Edizioni Brava Gente - Betterdays    
5,00 €

Borsa "MI AMI Festival 2017"

La borsa ufficiale del “MI AMI Festival 2017” disegnata da Viola Niccolai serigrafata a mano da Legno. Bag bianca cotone con illustrazione rosa.
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >