TV e Cinema
di Simone Stefanini 17 Ottobre 2015

Tanti auguri a Veronica Castro, la stella delle telenovele trash che ci hanno rovinato l’infanzia

Sì, proprio la regina di Anche i ricchi piangono. E non dite che non l’avete mai visto!

veronica castro-2 today.it - Veronica Castro

 

Veronica Castro è nata il 19 ottobre del 1952 e oggi compie 64 anni. Magari a molti di voi questo nome non dice nulla, ma se scriviamo “Anche i ricchi piangono”, tutti venite scossi da uno di quei brividi infingardi di terrore. “Ecco dove l’avevo vista”. Esatto.

Per 248 puntate, ha terrorizzato il mondo con la telenovela messicana più pallosa, tremenda e mal recitata che il mondo ricordi. Quindi, chiaramente, anche la più famosa.

In Italia è passata dalle tv privatissime a Rete 4 e sappiamo che nei meravigliosi anni 80-90, quando andavate a trovare le vostre nonne, avete dovuto sopportare almeno una puntata densa di quei silenzi infiniti, di quelle espressioni cristallizzate nello stupore perenne, di quegli attori cani, canissimi, che sembrano diretti da Renè Ferretti di Boris.

 

 

La trama in due parole: Mariana (la nostra Veronica) è una giovane orfana di madre cresciuta in campagna che viene cacciata dalla matrigna, allora va a lavorare come serva da un signore e s’innamora del bel figlio di lui, Luis Antonio. Da lì in poi, tragedie su tragedie, drammi su drammi, agility dog su agility dog.

 

ricosfoto02 webtvnovelas - Mariana e Luis Antonio

 

“Anche i ricchi piangono” è la madre di tutte le telenovelas, di Grecia Colmenares, di Topazio, dei programmi pomeridiani con Patrizia Rossetti (che fine ha fatto?).

Veronica Castro era amata dal pubblico per i suoi occhioni grandi e per i suoi infiniti capelli pluripermanentati e giga cotonati, che potevano riempire senza problemi la schermata di un televisore al catodo.

 

1-1 tinatinmusic - Anche i ricchi piangono, titolo originale

 

Questa era la sigla. C’è chi ancora non può ascoltarla perché alla prima nota si riempie di pustole purulente e deve ricorrere agli antistaminici.

 

 

La recitazione era il vero piatto forte. Dozzinale, peggiorata da un doppiaggio scandaloso e da una regina involontariamente comica. Qualche tempo dopo il Trio formato da Tullio Solenghi, Anna Marchesini (mai troppo compianta) e Massimo Lopez ne farà una parodia folle che ancora oggi viene fa venire gli addominali dalle risate

 

 

Ecco la scena madre dell’ultima puntata, così vi beccate pure lo spoilerone: Mariana dice a Luis Antonio che si deve accollare il figlio Alberto, fatto con lei e mai riconosciuto. Un ottimo scambio di battute:

Luis Antonio – “Ma allora sei tornata solo per lui…”

Mariana – “Per tutti e due: per lui che ha bisogno di te, per te che hai bisogno di noi e per noi che abbiamo bisogno di te.”

Come dicevamo, scritta coi piedi.

 

Schermata 2015-10-16 alle 16.33.45 yoputube - Per un uomo così chi non farebbe follie?

 

Ma voi ancora non ci credete che le telenovele sudamericane fossero così scarse. Avete bisogno di un filmato che vi chiarifichi la faccenda: in questo estratto, che chiameremo amabilmente “Lurida Cagna”, Ester (l’arcinemica di Mariana) tratta molto male Luis Antonio, il quale si barrica in un silenzio tombale, fingendosi invisibile. Lunghi minuti di riprese a caso per poi far partire all’improvviso una musica proto techno latina, degli zoom incontrollati che fanno da preludio alla carica del maschio alpha, che si alza, guarda la donna e le chiede se è incinta, forte di un doppiaggio fuori sincrono. “Non vedete che la sgualdrina sta aspettando un bastardo? Lurida cagna. È meglio che mi allontani, altrimenti finirò per ammazzarla davanti a voi.” Alla faccia di Studio Aperto proprio.

 

Ma erano i primi anni 80, andavano di moda il machismo e le donne vestite con degli scolli illegali. Chissà, magari se avesse avuto un account Facebook ai tempi, anche a Veronica Castro avrebbero commentato con l’hashtag #escile.

 

tumblr_mthmovBQ9q1r0xqnto1_500 tumblr - #escile

 

E oggi Veronica che fa? Apprendiamo che è una presentatrice e una cantante strafamosa in Messico. Chiaro, con questi vestiti sobri e questo movimento di spalla, chi non lo sarebbe?

 

tumblr_n1rruph0qC1r7j3loo1_400 tumblr - Bella di ballo

 

 

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

5,00 €

MANIFESTO "MI AMI Festival 2020"

MANIFESTO ufficiale “MI AMI Festival 2020” grafica disegnata da Alkanoids. Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
15,00 €

La Bella Nostalgia - Archeologia pop degli anni '80 e '90 in Italia

Scarica gratuitamente l'ebook de La Bella Nostalgia in tutti i formati QUI   "La Bella Nostalgia - Archeologia pop degli anni '80 e '90 in Italia" di Simone Stefanini parla di mode, film, telefilm, musica, porno, orrori e gioie di due decenni contrapposti di cui oggi abbiamo rivalutato ogni lascito. Una riflessione tragicomica sulla retromania in Italia, una macchina del tempo a metà tra la DeLorean di Ritorno al Futuro e la Bianchina di Fantozzi. 200 pagine - edizione limitata di 50 copie firmata e numerata dall'autore. Edizioni Brava Gente - Betterdays    
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Marino Neri

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Marino Neri Marino Neri è fumettista e illustratore. I suoi libri a fumetti sono Il Re dei Fiumi (Kappa Edizioni, 2008) e La Coda del Lupo (Canicola, 2011), tradotti e pubblicati anche in differenti lingue e paesi. I suoi disegni sono apparsi su riviste nazionali e internazionali e ha partecipato a diverse esposizioni collettive e personali in tutta Europa. Nel 2012 il Napoli Comicon e il Centro Fumetto Andrea Pazienza gli assegnano il Premio Nuove Strade come miglior talento emergente. È attualmente al lavoro sul suo nuovo libro a fumetti Cosmo. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di StencilNoire

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari StencilNoire StencilNoire, classe ’75, vive e opera in un paesino del sud Italia, Massafra, dove le problematiche socio-culturali danno spunto quotidiano alle sue opere. Veterano dell’uso del colore, sin da bambino ha fatto dell’arte la sua più grande passione, sperimentando tutte le tecniche artistiche, dai colori a olio, al carboncino, all’aerografo, approdando, nel ’95, nella cultura dello stencil e dello sticker. Ha partecipato a numerosi eventi, sia a livello personale, che col gruppo «South Italy Street Art», del quale è co-fondatore. Fra gli ultimi eventi si annoverano le partecipazioni allo Jonio Jazz Festival, svoltosi a Faggiano (TA), al Calafrika music Festival svoltosi a Pianopoli (CZ), e a Residence Artistic in Country Secret Zone, un esperimento artistico di Street Art chiamato «Torrent 14» organizzato da Biodpi in collaborazione con Ortika, svoltosi a Sant’Agata de’Goti. Vincitore della giuria artisti del 1° Concorso Internazionale d’Arte su Vinile, organizzato dall’associazione Artwo in collaborazione con Ortika Street Art Lovers, dedicato a Domenico Modugno, in occasione dei 20 anni della sua scomparsa. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
70,00 €

KIT DELL'AMORE "MI AMI Festival 2020"

KIT DELL'AMORE “MI AMI Festival 2020” Contiene: due t-shirt due shopper quattro kit semi: due kit passiflora, peperoncino, melanzana e due kit mimosa, pisello, salvia quattro lattine bevanda del desiderio Il kit che avresti amato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.  
5,00 €

SHOPPER "MI AMI Festival 2020"

Shopper ufficiale “MI AMI Festival 2020” grafica disegnata da Alkanoids. Bag bianca cotone con illustrazione multicolor. La shopper che avresti voluto acquistare. Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Ester Grossi

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Ester Grossi Nata ad Avezzano (AQ) nel 1981. Diplomata in Moda, Design e Arredamento presso l’Istituto d’Arte Vincenzo Bellisario, nel 2008 ha conseguito la laurea specialistica in Cinema, Televisione e Produzione Multimediale presso il DAMS di Bologna. Si dedica da anni alla pittura e ha all’attivo diverse mostre in Italia e all’estero; è vincitrice del Premio Italian Factory 2010 e finalista del Premio Cairo 2012. Nel 2011 è stata invitata alla 54° Biennale di Venezia (Padiglione Abruzzo). Come illustratrice ha realizzato manifesti per festival di cinema e musica (Imaginaria Film Festival, MIAMI, Teatro Lirico Sperimentale di Spoleto) e cover per album di band musicali (A Classic Education, LIFE&LIMB). Collabora frequentemente con musicisti per la realizzazione di mostre e installazioni pittoriche-sonore. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
10,00 €

-GIGA +FIGA

100% cotone Maglietta nera Serigrafia con slogan minimalista per nerd con stile. Gli ordini saranno evasi dopo il MI AMI.
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >