Viaggi
di Simone Stefanini 12 Gennaio 2016

I 10 segreti (svelati dalle hostess) per il viaggio in aereo perfetto

Un po’ di cose da sapere per volare sicuri. Ad esempio: non bere mai il caffè a bordo

aereo guidatv - L’aereo più pazzo del mondo

 

Il fantastico mondo di Reddit ci regala sempre le risposte giuste alle domande che non avremmo mai sognato di fare. Tra le tante, questa serie di regole non scritte per viaggiare al meglio in aereo, direttamente dalla tastiera delle hostess e degli steward che sugli aerei ci lavorano tutti i giorni e di cose ne hanno viste. Oh, se ne hanno viste. L’unica raccomandazione universale: siate gentili, che non costa nulla. Di seguito, il decalogo delle cose che si possono fare o che vanno evitate o che possono capitare quando stiamo volando. Allacciate le cinture.

 

1) Mai bere il caffè negli aerei

u6TB37

Se lo dicono loro, come dargli torto? Però non crediate di trovarci la cocaina, come capita nel video Learn to Fly dei Foo Fighters. Più semplicemente, il caffè è assolutamente disgustoso perché nessuno lava mai la caffettiera e i contenitori del caffè. Quindi meglio se fate il vostro pieno di caffeina in aeroporto.

 

2) I sedili sembrano tutti uguali ma non lo sono. Scegliete bene il vostro

anigif_optimized-29179-1418834675-1 buzzfeed

Ci sono quelli con il finestrino male allineato, dai quali non riesci a guardare fuori, quelli per le persone alte con più spazio per le gambe e via dicendo. Se volete viaggiare comodi senza stare a litigare per tutto il tragitto, andate su Seatguru.com e scegliete bene la vostra postazione.

 

3) Una turbolenza non può buttare giù un aereo ma può spezzare il collo a qualcuno

U9qHiQU imgur

Le turbolenze in aereo fanno un bel po’ di paura, ma in tutta la storia dell’aeronautica non hanno mai fatto cadere un aereo. Forse uno sì, ma è una percentuale risibile. Però, giusto per stare un po’ in ansia, se non avete le cinture allacciate, potreste sbattere la faccia sul sedile davanti e rompervi l’osso del collo. che non sarà avventuroso come morire su un aereo che precipita, ma la fine è la stessa. In ogni caso potete informarvi su Turbolenceforecast.com

 

4) L’aeroplano su cui state viaggiando potrebbe avere parti mancanti o rotte. Non c’è niente di cui preoccuparsi

giphy-41 giphy

Questa non è che ci rassicuri così tanto, in realtà. Sta di fatto che esiste un Minimum Equipment List  che contiene la lista di tutte quelle parti che possono mancare, senza le quali l’aereo può volare lo stesso. Nel caso ve lo domandiate, no, motore e ali non fanno parte di quella lista.

 

5) C’è una ragione di vita o di morte per cui vi dicono di indossare la maschera d’ossigeno prima di aiutare gli altri

oxygen-mask risefeed

Quando vedete che al vostro compagno di viaggio manca l’aria e volete aiutarlo a indossare la maschera colti da una dose maxi di eroismo, tenete presente che prima dovete indossare la vostra e il perché è molto semplice ma vale la pena ricordarlo: da svenuti o da morti non si può salvare nessuno.

 

6) Se vi sembra che le hostess stiano preferendo un passeggero a voi, probabilmente è vero

giphy-42 giphy

Gli assistenti di volo hanno una lista di tutti i passeggeri e dei posti assegnati. Sanno anche bene se qualcuno è un frequent flyer oppure no, Poi magari sono imbarcati anche colleghi o parenti di colleghi. Ecco perché possono esserci evidenti favoritismi o antipatie. Perché gli assistenti di volo, nonostante le mosse robotiche, sono comunque esseri umani.

 

7) Preferite un volo più breve o uno più comodo? C’è una bella differenza

anigif_optimized-9124-1432855929-18 buzzfeed

Un controllore di volo, dopo anni di lavoro al radar, ha scoperto che tutte le compagnie fanno volare i loro aerei in modo diverso. Secondo la sua esperienza ad esempio, la Southwest atterra e plana molto velocemente, e per arrivare prima, chiede rotte e scorciatoie direttamente alla torre di controllo. American Airlines invece mira di più al comfort dei viaggiatori e spesso riporta di turbolenze che per gli altri aerei non ci sono.

 

8) Il bracciolo dalla parte del corridoio può essere alzato

giphy-43 giphy

Incredibile ma vero: c’è un piccolo bottone sotto il bracciolo che può far alzare anche il bracciolo che dà sul corridoio. Quello che molte volte vi ha dato fastidio ma che avete sempre creduto fosse fatto di marmo, dunque totalmente immobile. E invece…

 

9) Se i vostri animali domestici viaggiano nel vano bagagli, scrivete i loro nomi bene in vista sui loro trasporti. Li calmerà.

7e730480-59a2-0133-6db5-0aecee5a8273 lovelacemedia

Uno di quei trick  che funziona davvero: se il cane è già spaventato prima del volo, durante la traversata sarà ancora più impaurito. Certo, ci sono gli agenti che controllano i bagagli, ma se non sanno come interagire con l’animale, di certo non lo aiuteranno. Scrivete il nome bene in vista sul trasportino, così gli agenti chiameranno per nome i cani e loro si rilasseranno. Coi gatti non funziona perché i gatti non hanno paura di niente.

 

10) Avete avuto problemi con la vostra compagnia aerea? Affidatevi a zio Facebook

computer-smash-other-guys-Mark-Wahlberg-angry reactiongifs

Come per tutte le questioni, dal litigio tra condomini alla pace nel mondo, usate i social per segnalare i difetti della compagnia su cui avete volato e che non vi ha soddisfatti. Di solito infatti l’impiegato dell’ufficio reclami ha poco potere e gli addetti ai bagagli sono a corto di personale. Vi hanno perso una valigia? Fateci su un bello status e probabilmente salterà fuori.

 

FONTE | Upvoted

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Marino Neri

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Marino Neri Marino Neri è fumettista e illustratore. I suoi libri a fumetti sono Il Re dei Fiumi (Kappa Edizioni, 2008) e La Coda del Lupo (Canicola, 2011), tradotti e pubblicati anche in differenti lingue e paesi. I suoi disegni sono apparsi su riviste nazionali e internazionali e ha partecipato a diverse esposizioni collettive e personali in tutta Europa. Nel 2012 il Napoli Comicon e il Centro Fumetto Andrea Pazienza gli assegnano il Premio Nuove Strade come miglior talento emergente. È attualmente al lavoro sul suo nuovo libro a fumetti Cosmo. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
15,00 €

Giulia Bersani - lucciole

  Giulia Bersani, fotografa. Classe 1992, vive a Milano. Fotografie scattate al MI AMI festival 2016 Formato: 21x15 cm Numero Pagine: 48 (+4 copertina) Edizione limitata 100 copie numerate, titolate e firmate dall'autore "Mi piace osservare come musica e buio tirino fuori il lato più istintivo delle persone. Si perde un pò di autocontrollo e ci si lascia guidare dalle proprie emozioni. Io mi sono lasciata libera di inseguire quello che istintivamente mi attraeva, così ho trovato baci, voglia di vivere e colori." (Giulia Bersani)  
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Ester Grossi

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Ester Grossi Nata ad Avezzano (AQ) nel 1981. Diplomata in Moda, Design e Arredamento presso l’Istituto d’Arte Vincenzo Bellisario, nel 2008 ha conseguito la laurea specialistica in Cinema, Televisione e Produzione Multimediale presso il DAMS di Bologna. Si dedica da anni alla pittura e ha all’attivo diverse mostre in Italia e all’estero; è vincitrice del Premio Italian Factory 2010 e finalista del Premio Cairo 2012. Nel 2011 è stata invitata alla 54° Biennale di Venezia (Padiglione Abruzzo). Come illustratrice ha realizzato manifesti per festival di cinema e musica (Imaginaria Film Festival, MIAMI, Teatro Lirico Sperimentale di Spoleto) e cover per album di band musicali (A Classic Education, LIFE&LIMB). Collabora frequentemente con musicisti per la realizzazione di mostre e installazioni pittoriche-sonore. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Luca Zamoc

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Luca Zamoc Luca Zamoc è nato a Modena nel 1986. Sin da piccolo ha trovato ispirazione nei fumetti anni ‘80, nella Bibbia e nell’anatomia umana. Ha frequentato l’Accademia delle Belle Arti di Milano, dove ha conseguito un titolo in Graphic Design & Art Direction. Il suo lavoro abbraccia diversi media, dal digitale ai muri, passando all’inchiostro, carta e fumetto. Negli ultimi anni ha lavorato e vissuto in diverse città quali Milano, Berlino, Londra, Los Angeles, New York e Istanbul. Oggi vive e lavora a Barcellona. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
15,00 €

Maglietta "La bellezza fa 40"

100% cotone Maglietta bianca Gildan Heavy Cotton Illustrazione di Alessandro Baronciani per la mostra "La bellezza fa 40" Serigrafata a mano da Corpoc.
17,00 €

KIT OUTFIT “MI AMI Festival 2020”

KIT OUTFIT “MI AMI Festival 2020” Contiene: una t-shirt una shopper Il kit che avresti desiderato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
28,00 €

KIT "MI AMI Festival 2020"

KIT “MI AMI Festival 2020” Contiene: una t-shirt una shopper un kit semi misti a scelta una lattina bevanda del desiderio Il kit che avresti desiderato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
15,00 €

MAGLIETTA MI AMI 2019 BIANCA

Maglietta t-shirt American Apparel N2001W bianca, con illustrazione  completa del MI AMI FESTIVAL 2019 di Andrea De Luca davanti e lineup artisti dietro.  
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >