Viaggi
di Andrea Bonn 26 Giugno 2020

I castelli sul mare di Duino e Miramare: le due perle del golfo triestino

I due castelli si trovano a breve distanza uno dall’altro e sono facilmente raggiungibili da chiunque giunga a Trieste, anche solo di passaggio

“Trieste ha una scontrosa grazia. Se piace, è come un ragazzaccio aspro e vorace, con gli occhi azzurri e mani troppo grandi per regalare un fiore”. Così Umberto Saba decantava la sua amata città dal sapore austro-ungarico, dal sapore italiano e dal sapore balcanico. Chiunque abbia visitato Trieste o vi si sia fermato solamente di passaggio (come accade per molti), può confermarvi che non si possono trovare parole più adatte per fotografare questa città ed i suoi abitanti. 

Trieste in una foto di Christoph Sammer VIA <a href="https://www.flickr.com/photos/christophsammer/28705890955/in/photolist-KJDchp-KitVYw-FTKTv1-zcaULJ-tRjap6-Br4kc5-Br49rs-PHUUzU-xnBR83-nXStMg-drbb7v-Cgh2wP-GMEsMo-GMEsAb-GVVS62-au3zL5-BjF23-bqpJX1-Lybgd-CdZw9L-Ln4xFx-L5owmb-uRMkz5-K5Yrex-CRxL2X-G8uLEe-FPezgu-DEFqtD-GekYNt-DLBS4d-gwTMiu-TK8Eru-gCnJTH-nxazXM-nPMknn-gCobEa-VodTfs-gCnBEA-nFF468-M6ibeJ-MdiZEz-BLvs84-RDGwF7-HfAUEF-uzLnMf-FoAG6H-tVvfmB-KyXXe4-FozDMC-DEFk52" rel="nofollow">FLICKR</a>  Trieste in una foto di Christoph Sammer VIA FLICKR

 

Negli ultimi anni a Trieste si è visto un considerevole incremento del turismo e la nomina ufficiale a Capitale Europea della Scienza 2020 non potrà che accrescere l’appeal verso l’estrema perla dell’Adriatico. Ciò che caratterizza fortemente Trieste non sono solo l’unica piazza d’Italia affacciata sul mare o il Carso triestino. Due delle più belle attrazioni sono costituite dal Castello di Miramare e dal Castello di Duino, entrambi facilmente raggiungibili per chi arriva dall’autostrada e si dirige verso la città.

Per coloro che giungono dall’autostrada sarà più facile arrivare prima al Castello di Duino, situato nell’omonimo comune in provincia di Trieste, chi è già in città potrà invece costeggiare il lungomare di Barcola e trovarsi faccia a faccia con il Castello di Miramare. Ad ogni modo sono situati ad una distanza di 15/20 minuti uno dall’altro e collegati dalla splendida strada costiera.

Il Castello di Miramare è stato costruito per volontà di Massimiliano d’Asburgo sopra un promontorio roccioso che, dopo numerosi interventi, è stato trasformato in un ampio e verde giardino.

22 ettari di giardino si stendono in una grande varietà di piante ed installazioni che si amalgamano perfettamente con l’ambiente in cui sono situate. La flora presente è frutto dei numerosi viaggi di Massimiliano, ammiraglio della marina militare austriaca, che si occupò del proprio gioiellino anche dopo il trasferimento in Messico. La progettazione del castello venne affidata a Carl Junker, mentre l’allestimento della vegetazione a Joseph Laube e poi da Anton Jelinek.Esattamente sotto il giardino del castello c’è Grignano, un piccolo porticciolo dove la gente è solita andare a passeggiare e a fare il bagno. Da Grignano è possibile alzare gli occhi e vedere un secondo piccolo castello, noto più che altro per essere stata la “prigione” della sposa di Massimiliano, Carlotta, quando iniziò a dare segni dell’instabilità mentale dovuta alla morte del marito in Messico.

 

Il Parco di Miramare in una foto di Gianluca Trimarchi VIA <a href="https://www.flickr.com/photos/ryogt/4927375519/in/photolist-8vq65k-UkskDb-8FWYmv-aCsSD9-VHQsjn-UujX7g-58Bxnm-VyvDWo-nLRkPe-VC6rrX-Rbucr2-ggxWM-VntLdC-V2VEs5-V2VBTN-2VvxAz-Uoxxoe-jedb9h-VC61fp-V2Vsc3-C84wTS-k2mAxx-VntcKw-rZcSYk-7o7X5h-V8Batd-V6DJH3-S3dTVS-VyvmMJ-ewjFJa-7o7YE5-GZ5d9n-7o7Xd9-V2VhGm-NPcKKq-VC5XTk-7o7Xvb-ewnRgd-4JXtM1-ewnR1N-V2Vray-kHcjX-pgxHVi-ewnQtL-ewnQAA-nZFbUZ-VHQKKp-ewnQKS-4JXsnC-4JTfqi" rel="nofollow">FLICKR</a>  Il Parco di Miramare in una foto di Gianluca Trimarchi VIA FLICKR

 

Dopo aver visitato il Parco di Miramare e l’interno del Castello, rimettetevi in auto e prendete la Strada Costiera fino a Duino, dove vi attenderà la seconda fortezza della giornata, da oltre 4 secoli proprietà della famiglia Della Torre. Aperto al pubblico dal 2003, il castello si erge a strapiombo sul mare e sulla splendida Spiaggia del Principe, che di fatto non è accessibile al pubblico, ma che in realtà attira ugualmente bagnanti e visitatori.

Senza ombra dubbio, quello che più colpisce del Castello di Duino è la vista di cui potete godere e la storia che porta con sé: costruito su uno sperone roccioso nel 1389 dal Capitano Ugone di Duino, venne eretto su quello che fu un avamposto romano, del quale sono ancora visibili le rovine.

 

Il Castello di Duino foto di Rosanna Galvani VIA <a href="https://www.flickr.com/photos/roxelo/7604111270/in/photolist-czX4mJ-czX5xL-gno5zA-czXjCW-gnpuW8-gnp7ar-PiK1om-PPd1Ew-gno8Mh-gnoV1V-gnoF5t-gnoGvc-gnp6gW-gnp9rU-gnoUfC-gnounq-gnp3A5-czXhcY-U9CvvQ-7m9YM1-czXhVy-U9u4mw-Ta68UP-czXmY1-czXesd-Ta3pbB-T79bCC-czXm4G-TNF4ff-Ta2DPX-Uca26i-A3RG6i-czXbmW-czXiwW-T9WVE4-UjWD6h-UjZd7U-Uc5pvi-U9Ckph-czX9SS-Ta5Suv-Ta69tz-Ta5cwa-Ta5cmv-T7gUTW-UjTd3N-T9Wgj6-UbYeg2-UoBn52-Uc4f68" rel="nofollow">FLICKR</a>  Il Castello di Duino foto di Rosanna Galvani VIA FLICKR

 

Realtà e leggenda si intrecciano e donano al castello di Duino un’aura di mistero che lo caratterizza: impossibile non nominare la leggenda della Dama bianca, secondo la quale il fantasma di una donna morta per amore appare tutte le notti.

Si narra che un nobile abitante del castello, estremamente geloso della bellezza della moglie, fosse spesso impegnato altrove e, per impedire che qualcuno potesse farle visita, la rinchiudesse all’interno di una torre. Un giorno, l’ira dell’uomo arrivò al punto da scaraventare la dama giù dalla torre. Il Cielo, impietosito e colpito dalla bellezza della donna, decise di trasformarla in pietra prima che potesse toccare il mare. La dama rocciosa è visibile dal mare e, sempre secondo la storia, tutte le notti si trasforma in uno spirito che si reca in visita alla sua vecchia dimora, per tornare roccia all’alba del giorno dopo.

Due castelli, due perle affacciate sul golfo giuliano e facilmente raggiungibili da chiunque passi per Trieste, anche solo di passaggio, per andare in Slovenia o in Croazia per le vacanze.

Le rovine del vecchio castello in una foto di Dage – Looking For Europe VIA <a href="https://www.flickr.com/photos/64552256@N08/34344487116/in/photolist-UjUttA-4j4YA1-4iZVuP-39obMz-TNxt3m-RXRb4Q-Ta1aTZ-RXQXgf-S1s4kM-S1rZmK-S8PtHW-QXrvbz-iAdQHy-RXRas9-bAVtEr-UbYiHi-T9WqQa-QXrVCa-RXRaU1-QUTZWN-S1rU5H-S8PwQY-QWWHpa-RBMavb-t2e8cq-39oc6P-RXQQNW-RXQXUj-RXRbts-QUU1Pj-QUTWs3-RBMu4J-S8Pui3-UjS3ML-UjREJC-nJ2aQq-cHzdRN-U9w1QW-ScrGPz-nL4FdB-dPGJVD-QUU9Md-9SGx7i-NRK72c-nrokQP-RXRamC-9SGzgR-9SGvrv-RBM7NC-czX27N" rel="nofollow">FLICKR</a>  Le rovine del vecchio castello in una foto di Dage – Looking For Europe VIA FLICKR

Cerca ristoranti a Trieste

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

15,00 €

MAGLIETTA MI AMI 2019 GRIGIO CHIARO

Maglietta t-shirt American Apparel N2001W new silver (Grigio Chiaro), con illustrazione completa del MI AMI FESTIVAL 2019 di Andrea De Luca davanti e lineup artisti dietro.  
10,00 €

Maglietta Amarti mi affatica

100% cotone Maglietta bianca Serigrafia con scritta "Amarti m'affatica".
15,00 €

Giulia Bersani - lucciole

  Giulia Bersani, fotografa. Classe 1992, vive a Milano. Fotografie scattate al MI AMI festival 2016 Formato: 21x15 cm Numero Pagine: 48 (+4 copertina) Edizione limitata 100 copie numerate, titolate e firmate dall'autore "Mi piace osservare come musica e buio tirino fuori il lato più istintivo delle persone. Si perde un pò di autocontrollo e ci si lascia guidare dalle proprie emozioni. Io mi sono lasciata libera di inseguire quello che istintivamente mi attraeva, così ho trovato baci, voglia di vivere e colori." (Giulia Bersani)  
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Marino Neri

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Marino Neri Marino Neri è fumettista e illustratore. I suoi libri a fumetti sono Il Re dei Fiumi (Kappa Edizioni, 2008) e La Coda del Lupo (Canicola, 2011), tradotti e pubblicati anche in differenti lingue e paesi. I suoi disegni sono apparsi su riviste nazionali e internazionali e ha partecipato a diverse esposizioni collettive e personali in tutta Europa. Nel 2012 il Napoli Comicon e il Centro Fumetto Andrea Pazienza gli assegnano il Premio Nuove Strade come miglior talento emergente. È attualmente al lavoro sul suo nuovo libro a fumetti Cosmo. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
70,00 €

KIT DELL'AMORE "MI AMI Festival 2020"

KIT DELL'AMORE “MI AMI Festival 2020” Contiene: due t-shirt due shopper quattro kit semi: due kit passiflora, peperoncino, melanzana e due kit mimosa, pisello, salvia quattro lattine bevanda del desiderio Il kit che avresti amato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.  
10,00 €

Maglietta unicorno Better Days

100% cotone Maglietta bianca Serigrafia con l'unicorno di ANDREA MININI realizzata per il Better Days Festival 2016.  
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Luca Zamoc

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Luca Zamoc Luca Zamoc è nato a Modena nel 1986. Sin da piccolo ha trovato ispirazione nei fumetti anni ‘80, nella Bibbia e nell’anatomia umana. Ha frequentato l’Accademia delle Belle Arti di Milano, dove ha conseguito un titolo in Graphic Design & Art Direction. Il suo lavoro abbraccia diversi media, dal digitale ai muri, passando all’inchiostro, carta e fumetto. Negli ultimi anni ha lavorato e vissuto in diverse città quali Milano, Berlino, Londra, Los Angeles, New York e Istanbul. Oggi vive e lavora a Barcellona. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Inés Sastre Serigrafia di Alessandro Baronciani

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Alessandro Baronciani Alessandro Baronciani vive a Pesaro e lavora a Milano come Art Director, grafico e illustratore. Ha lavorato per diverse agenzie pubblicitarie come direttore di campagne a cartoni animati. Le sue illustrazioni sono state stampate per molti brand come Martini, Coca Cola, Bacardi, Nestlè, Audi, Poste Italiane e Vodafone. Lavora per libri per bambini pubblicati da Mondadori, Feltrinelli e Rizzoli, quest’ultima ha anche pubblicato il suo primo libro, Mi ricci!, completamente pensato, scritto e illustrato da lui. Alessandro disegna fumetti. Ha pubblicato 3 libri di fumetti intitolati Una storia a fumetti, Quando tutto diventò blu e Le ragazze dello studio Munari. Per molti anni ha disegnato e pubblicato i suoi fumetti da solo, come un esperimento fai-da-te mai provato prima in Italia: i suoi fumetti venivano spediti in abbonamento e gli abbonati diventano parte delle storie che disegnava. Suona inoltre la chitarra e canta nella punk band di culto Altro. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >