Web
di Claudia Mazziotta 7 Aprile 2020

Australia in quarantena, le persone si vestono modo bizzarro quando escono per buttare i rifiuti

Unitevi anche voi a questa spassosa celebrazione di uno dei momenti più eccitanti della quarantena: buttare la spazzatura. Vestitevi, truccatevi, siate creativi per l’occasione e facciamoci due risate, che ridere ogni tanto serve, è la migliore medicina.

Beato chi ha il giardino o vive in campagna, per noi poveri condomini buttare la spazzatura è diventato il raro momento in cui possiamo vedere la luce, sentire gli uccellini cantare, vedere gli alberi in fiore e in generale godere del sole e dell’aria fresca senza sensi di colpa, sperando di racimolare anche un po’ di vitamina D.

Per onorare questo momento di gioia, alcuni australiani hanno deciso di vestirsi per l’occasione ogni volta che escono per l’atteso appuntamento con il bidone della spazzatura e hanno creato il gruppo FacebookBin Isolation Outing, per condividere il loro outfit: “So basically the bin goes out more than us SO let’s dress up for the occasion! Fancy dress, makeup, tutu ….be creative! Post photos to cheer us up 😝 after all laughter is the best medicine 😷”.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Kirsten Smith (@kirstenandco) in data:

<
>

C’è chi si veste in lungo e in abito da sera per “il momento più eccitante della settimana“, chi da Chewbecca, chi da sirena, chi da basic principessa, chi si porta il drink fuori e se lo beve in compagnia del bidone della spazzatura. Alcuni sono geniali e molti fanno davvero ridere!

Unitevi al gruppo Facebook o utilizzate l’hashtag #binisolationouting per partecipare anche voi a questa divertentissima celebrazione di uno dei momenti più emozionanti di questa quarantena.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Vivienne Buttigieg (@viviennebuttigieg) in data:

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Erin Harris (@zumbaballarat) in data:

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >