spreco cibo food sharing
Web
di Samuele Maccolini 29 Febbraio 2016

L’importanza del Food Sharing, ecco tutte le app per evitare lo spreco alimentare

In Italia la pattumiera inghiotte ogni anno 108kg di alimenti pro capite, vediamo come evitare questa follia

spreco cibo food sharing Foto | Gabriele Ferraresi

Condividiamo già auto, case, divani e molto altro: perché non condividere anche il cibo? Il food sharing è l’ultima frontiera della condivisione, partito dal portale tedesco foodsharing.de e nato a Colonia nel 2012 si è diffuso rapidamente ad Amburgo, Berlino e Monaco di Baviera. Il sito permette di offrire in rete il cibo sovrabbondante che altrimenti, finirebbe gettato nell’immondizia: le merci sono varie e ordinate per data di scadenza, alcune devono essere distribuite in fretta a causa della rapida deperibilità, altre, seguendo i ritmi di un normale supermercato, possono aspettare più giorni prima di essere consumate.

Foodsharing al momento dichiara di aver strappato alla pattumiera già 3.433.184 kg di cibo, un risultato importante se confrontato con le statistiche FAO, che contano in Europa uno spreco di cibo pari a 89 milioni di tonnellate, con la Germania ai vertici, con 82 kg di alimenti sprecati pro capite. Quella del food-sharing si è rivelata un’idea semplice ed efficace. Sapremmo fare qualcosa del genere anche in Italia? Vediamo un po’ di giovani e start up contro lo spreco alimentare

Sono varie le app che possiamo utilizzare contro lo spreco alimentare, proprio in Italia dove la pattumiera inghiotte ogni anno 108kg di alimenti pro capite, circa 450€ per famiglia: l’esperienza tedesca è stata fonte di ispirazione per quattro giovani di Catania, dietro al portale Ifoodshare.org, che permette la condivisione di cibo online e coniuga la richiesta alimentare con un’offerta che non si limita alla benevolenza del comune cittadino, ma accoglie anche le donazioni di aziende agricole e della grande distribuzione.

Un modello che ricalca gli schemi della classica distribuzione viveri parrocchiale in connubio coi vantaggi logistici della rete.

Di simile approccio – ma con un design più moderno – è Bring the food, app che permette di condividere il cibo in eccedenza con le persone o gli enti caritatevoli della città del donatore. La piattaforma è attiva dal 2014 e sta per raggiungere le 6,5 tonnellate di cibo donato. Uno dei progetti che sta riscontrando maggior successo è Last Minute Sotto Casa (LMSC), nato a Torino nel quartiere Santa Rita. LMSC permette ai negozianti di segnalare in rete, a fine giornata, il cibo che rischia di essere buttato, proponendo offerte specifiche ai propri clienti.

Restando in ambito urbano, l’app S-Cambia Cibo permette ai propri utenti di offrire il cibo in eccedenza condividendolo direttamente online con gli altri membri iscritti. Come in un piccolo social network, si posta la foto dell’alimento descrivendo le caratteristiche e indicando la data di scadenza. Se un utente è interessato si può mettere in contatto con l’offerente e, semplicemente, “scroccare” il cibo scelto.

Quando nel 1979 Maria Teresa di Calcutta donò il corrispettivo in denaro del banchetto cerimoniale del premio Nobel ai poveri della sua città, Equoevento non esisteva ancora, ma avrebbe offerto un valido compromesso. L’organizzazione nasce a Roma nel dicembre del 2013 per mano di quattro giovani professionisti e ha come scopo il recupero del cibo avanzato dagli eventi, con seguente donazione delle eccedenze a enti caritatevoli. L’apparato logistico è gestito rigorosamente dalla Onlus: “Veniamo nel luogo ad un’ora concordata con l’organizzatore di eventi e il catering, muniti di mezzi per il trasporto del cibo, per trasportarlo immediatamente presso i bisognosi” spiega il sito.

Anche Milano contribuisce alla causa con Breading, un’app che permette di trasferire risorse alimentari – soprattutto pane – dagli esercenti alle associazioni del terzo settore.  Nello stesso tempo mantiene anche informati gli esercenti con dati sullo spreco, novità e tecniche anti-spreco.  Alla stregua dell’app meneghina My Foody mette in contatto tramite la rete grossisti, negozianti e consumatori proponendo sconti per prodotti in via di scadenza o con difetti estetici nell’imballaggio. La start up si sta rinnovando e presto sarà online.

Direttamente dal Progetto Scuola creato da Expo Milano 2015 scaturisce Sharing Food, app che invita gli utenti, i ristoranti o i supermercati a offrire il cibo in eccesso a coloro che sono disposti ad andarlo a ritirare. Il progetto nasce da un’idea di tre liceali di Parma per il concorso “Italia e Svizzera verso l’Expo 2015: imparare, sviluppare, diffondere”, contest rivolto ai ragazzi delle scuole superiori svizzere e italiane per la sensibilizzazione ai temi di Expo.

Ma lo spreco alimentare non si combatte solo reindirizzando le eccedenze, è necessario anche agire alla radice del problema. Il progetto UBO (Una Buona Occasione) si occupa di combattere gli sprechi incidendo sulle cause che contribuiscono a formare le eccedenze.

La prevenzione di UBO si concretizza con un’informazione sistematica e circoscritta al tema del cibo a 360 gradi: news, concorsi, curiosità, consigli per risparmiare e semplici quanto esplicative analisi ad hoc.

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

5,00 €

KIT SEMI "MI AMI Festival 2020": MIMOSA, PISELLO, SALVIA

Kit semi misti “MI AMI Festival 2020”, grafica disegnata da Alkanoids. Il desiderio che avresti voluto piantare. Il kit ufficiale contiene: Mimosa Pudica Denominata anche la Sensitiva, la Mimosa Pudica è così casta che basta sfiorarla per innescare una timida reazione nei suoi rami. Al minimo tocco, infatti, le foglie si ripiegano su se stesse, mentre il picciolo si abbassa, creando un danzante movimento con i suoi leggeri fiori rotondi. Oltre a fuggire da incontri hot con oggetti e persone, questo comportamento la caratterizza nelle ore notturne, evitando così incontri ravvicinati. Pisello Viola Désirée Il Pisello Viola è un varietà molto antica, dall’aspetto affascinante per il suo insolito colore, al suo interno, invece, conserva la sua tipica tinta verde. Come ogni varietà è un simbolo -oltre fallico- lunare, nei sogni infatti è sinonimo di fecondità. Molto apprezzato per il suo sapore delicato è l’ideale per zuppe e principesse dal gusto raffinato e desiderose di riposare su un raro ortaggio. Salvia Rossa Famosa per essere utilizzata da Cleopatra come afrodisiaco, la Salvia è una pianta carica di proprietà. Oltre ad accendere la libido negli amanti, è portatrice di sogni profetici, piacere fisico e fertilità. La forma e l’aspetto rugoso del fogliame le donano la nomina di lingua vegetale, per gli animi più romantici la Salvia Splendens, o Rossa, ricorda la sagoma di un cuore. Contiene desiderio, come è giusto che sia fatene l’uso che preferite. Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
35,00 €

Inés Sastre Serigrafia di Alessandro Baronciani

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Alessandro Baronciani Alessandro Baronciani vive a Pesaro e lavora a Milano come Art Director, grafico e illustratore. Ha lavorato per diverse agenzie pubblicitarie come direttore di campagne a cartoni animati. Le sue illustrazioni sono state stampate per molti brand come Martini, Coca Cola, Bacardi, Nestlè, Audi, Poste Italiane e Vodafone. Lavora per libri per bambini pubblicati da Mondadori, Feltrinelli e Rizzoli, quest’ultima ha anche pubblicato il suo primo libro, Mi ricci!, completamente pensato, scritto e illustrato da lui. Alessandro disegna fumetti. Ha pubblicato 3 libri di fumetti intitolati Una storia a fumetti, Quando tutto diventò blu e Le ragazze dello studio Munari. Per molti anni ha disegnato e pubblicato i suoi fumetti da solo, come un esperimento fai-da-te mai provato prima in Italia: i suoi fumetti venivano spediti in abbonamento e gli abbonati diventano parte delle storie che disegnava. Suona inoltre la chitarra e canta nella punk band di culto Altro. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Roberta Maddalena

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Roberta Maddalena Artist, creativity trainer Roberta Maddalena nasce a Giussano nel 1981.Vive e lavora a Milano. Laureata in Design per la Comunicazione al Politecnico di Milano, si specializza in parallelo all’università in Incisione Calcografica, e successivamente in cultura tipografica e Type Design. Segue studi musicali, specializzandosi in vocalità extraeuropee ed ergonomia vocale, sviluppando profondo interesse per l’etnomusicologia, in particolare per l’Asia, esperienza che la porterà ad avvicinarsi a calligrafia orientale e danza contemporanea. Da questi percorsi nascono nel 2013 le sue performance a inchiostro, esperienze fondate sulla relazione segno-corpo, e disegni e dipinti in cui forme e colori evocano la realtà universalmente percepibile e conosciuta, ma ne svelano l’aspetto più mistico e intimo. Sempre nel 2013, dopo sei anni di attività come illustratrice, nascono progetti di creativity training rivolti a privati e aziende: workshop in cui i partecipanti sono guidati nello sviluppo della propria creatività fuori dal quotidiano, per sviluppare capacità di osservazione e movimento, applicabili nella vita come nella professione. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
10,00 €

Maglietta Amarti mi affatica

100% cotone Maglietta bianca Serigrafia con scritta "Amarti m'affatica".
15,00 €

Giulia Bersani - lucciole

  Giulia Bersani, fotografa. Classe 1992, vive a Milano. Fotografie scattate al MI AMI festival 2016 Formato: 21x15 cm Numero Pagine: 48 (+4 copertina) Edizione limitata 100 copie numerate, titolate e firmate dall'autore "Mi piace osservare come musica e buio tirino fuori il lato più istintivo delle persone. Si perde un pò di autocontrollo e ci si lascia guidare dalle proprie emozioni. Io mi sono lasciata libera di inseguire quello che istintivamente mi attraeva, così ho trovato baci, voglia di vivere e colori." (Giulia Bersani)  
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di StencilNoire

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari StencilNoire StencilNoire, classe ’75, vive e opera in un paesino del sud Italia, Massafra, dove le problematiche socio-culturali danno spunto quotidiano alle sue opere. Veterano dell’uso del colore, sin da bambino ha fatto dell’arte la sua più grande passione, sperimentando tutte le tecniche artistiche, dai colori a olio, al carboncino, all’aerografo, approdando, nel ’95, nella cultura dello stencil e dello sticker. Ha partecipato a numerosi eventi, sia a livello personale, che col gruppo «South Italy Street Art», del quale è co-fondatore. Fra gli ultimi eventi si annoverano le partecipazioni allo Jonio Jazz Festival, svoltosi a Faggiano (TA), al Calafrika music Festival svoltosi a Pianopoli (CZ), e a Residence Artistic in Country Secret Zone, un esperimento artistico di Street Art chiamato «Torrent 14» organizzato da Biodpi in collaborazione con Ortika, svoltosi a Sant’Agata de’Goti. Vincitore della giuria artisti del 1° Concorso Internazionale d’Arte su Vinile, organizzato dall’associazione Artwo in collaborazione con Ortika Street Art Lovers, dedicato a Domenico Modugno, in occasione dei 20 anni della sua scomparsa. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
5,00 €

KIT SEMI "MI AMI Festival 2020": PASSIFLORA, PEPERONCINO, MELANZANA

Kit semi misti “MI AMI Festival 2020”, grafica disegnata da Alkanoids. Il desiderio che avresti voluto piantare. Il kit ufficiale contiene: Passiflora Cerulea La passiflora è avvolgente, come un partner impetuoso, i suoi rami rampicanti circondano qualsiasi supporto possano incontrare. Governata da Venere, è usata negli incantesimi d’amore per dominare la passione. Il suo profumo intenso, infatti si accentua la sera conquistando così ogni tuo senso. Nella simbologia floreale ha virtù protettive, posizionata dinnanzi un ingresso evita intrusione. Peperoncino Peter Pepper Noto per la sua forma fallica, il Peperoncino Peter Pepper vi sorprenderà con il suo carattere deciso, il sapore aromatico e un grado di piccantezza adatto anche ai palati più delicati. L’attitudine erotica esplode in una rapida fioritura bianca per dare poi presto spazio ai suoi frutti. Adatto alla coltivazione in balcone, nella tradizione popolare è infatti una pianta da possedere per realizzare rituali di seduzione. Melanzana Bellezza Lunga Dimenticati della classica emoji perchè quello che stai per piantare è una “bellezza lunga”. La Melanzana contenente nel tuo kit avrà un aspetto fiero della sua struttura: eretta, alta almeno 30 cm, con frutti polposi e pronti per essere gustati in estate. Come ogni spasimante che si rispetti, prima di donarsi al tuo palato ti porterà in dono dei fiori. Contiene desiderio, come è giusto che sia fatene l’uso che preferite. Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Luca Zamoc

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Luca Zamoc Luca Zamoc è nato a Modena nel 1986. Sin da piccolo ha trovato ispirazione nei fumetti anni ‘80, nella Bibbia e nell’anatomia umana. Ha frequentato l’Accademia delle Belle Arti di Milano, dove ha conseguito un titolo in Graphic Design & Art Direction. Il suo lavoro abbraccia diversi media, dal digitale ai muri, passando all’inchiostro, carta e fumetto. Negli ultimi anni ha lavorato e vissuto in diverse città quali Milano, Berlino, Londra, Los Angeles, New York e Istanbul. Oggi vive e lavora a Barcellona. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >