leideesipagano
Web
di Gabriele Ferraresi 4 Maggio 2016

#LeIdeeSiPagano è il progetto virale per ridare dignità alle idee dei creativi italiani

Sempre più difficile separare il valore dell’idea dalla sua esecuzione: ma le idee devono tornare a essere pagate

leideesipagano Le Idee Si Pagano

 

Ma le idee si pagano? Eh. Chiunque lavori in un settore minimamente creativo, sa che spesso non è così. Le idee sono ritenute qualcosa che si materializza per magia nella mente dei creativi e figuriamoci se poi i creativi ci fanno la spesa con le idee, loro si nutrono d’aria. Questo visto che pressoché sempre clienti o potenziali tali le idee non le pagano.

È sbagliato, ma così va – male – il mondo. E questo senza arrivare ai plagi totali, con il cliente che dopo mesi ricicla quel progetto che “Non aveva convinto del tutto” e non era stato ovviamente retribuito, o alle gare con altre agenzie creative che si trasformano in sòle per tutti, tranne per chi le organizza e fa shopping di idee.

Insomma, quello delle idee non pagate è sicuramente un brutto tratto caratteristico del mercato creativo italiano. In questi giorni però è emerso un progetto che si chiama proprio #LeIdeeSiPagano, è un’idea di Patrizia Pfenninger, artista e comunicatrice, e Paolo Pagani, art director e fotografo.

 

leideesipagano  Alcuni del selfie arrivati a #LeIdeeSiPagano

 

Come funziona? “In questo paese, per i più giovani ma anche per i professionisti con grande esperienza, ogni giorno la battaglia più dura è vedersi riconoscere la giusta remunerazione per le proprie idee. La cultura del progetto, complice la crisi, è stata impoverita. Sempre più difficile riuscire a separare il valore dell’idea dalla sua esecuzione. Centinaia di migliaia di esordienti, come di professionisti affermati, faticano a farsi riconoscere remunerazioni proporzionate allo sforzo creativo ed al valore del proprio progetto” spiegano sul loro sito Patrizia e Paolo. Difficile dar loro torto.

Patrizia e Paolo hanno messo in piedi così un progetto per ridare valore alle idee, perché #leideesipagano, motto e hashtag di una campagna che sta cominciando a dilagare sui social media, sopratutto su Facebook.

Come funziona? Ci si scatta un selfie, ci si applica questa immagine – è una scultura di Patrizia Pfenninger – e si condivide il tutto in un post su Facebook taggando tre amici. Una dinamica alla ice bucket challenge che sta funzionando, almeno a vedere la gallery di selfie creativi sul sito.

Tutti i dettagli nel video del progetto

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di CT

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari CT L’opera di CT affonda le sue radici nella cultura del Writing. Dalle prime sperimentazioni, influenzate dagli stili più classici dei graffiti, è passato in modo progressivo ad una ricerca minuziosa capace di cogliere ed evidenziare i cambiamenti del paesaggio urbano. Le fascinazioni ricevute dai graffiti sono tuttavia presenti nelle fasi di questo processo: il soggetto-oggetto della sua analisi, le tecniche utilizzate ed in parte i luoghi scelti per i suoi interventi. L’interesse per il lettering si è quindi trasformato in espediente per lo studio della forma fino ad approdare, oggi, ad una ricerca più ampia relativa allo spazio e alle dinamiche contemporanee. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Moneyless

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Moneyless Nato a Milano nel 1980 Teo Pirisi aka Moneyless. Per anni ha ricercato e investigato i diversi aspetti delle forme e degli spazi geometrici come artista visivo. Dopo essersi diplomato all’Accademia d’Arte di Carrara (corso multimedia), Teo ha frequentato un corso di Design della Comunicazione all’Isia di Firenze. Contemporaneamente sviluppa una carriera artistica che lo porta ad esibire i suoi lavori in spazi pubblici e luoghi abbandonati.Teo è anche graphic designer e illustratore freelance; negli ultimi anni ha partecipato a diverse esibizioni collettive e personali in Italia e nel mondo. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
5,00 €

Borsa "MI AMI Festival 2017"

La borsa ufficiale del “MI AMI Festival 2017” disegnata da Viola Niccolai serigrafata a mano da Legno. Bag bianca cotone con illustrazione rosa.
10,00 €

Maglietta Amarti mi affatica

100% cotone Maglietta bianca Serigrafia con scritta "Amarti m'affatica".
7,00 €

T-SHIRT "MI AMI Festival 2020"

T-shirt ufficiale  “MI AMI Festival 2020” grafica disegnata da Alkanoids, sul retro lineup artisti. 100% cotone con illustrazione multicolor, disponibile nella variante colore bianca o viola. La t-shirt che avresti voluto indossare. Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
15,00 €

MAGLIETTA MI AMI 2019 CUORE GRIGIO CHIARO

Maglietta t-shirt American Apparel N2001W new silver (Grigio Chiaro), con illustrazione "Cuore" del MI AMI FESTIVAL 2019 di Andrea De Luca davanti e lineup artisti dietro.
70,00 €

KIT DELL'AMORE "MI AMI Festival 2020"

KIT DELL'AMORE “MI AMI Festival 2020” Contiene: due t-shirt due shopper quattro kit semi: due kit passiflora, peperoncino, melanzana e due kit mimosa, pisello, salvia quattro lattine bevanda del desiderio Il kit che avresti amato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.  
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Thomas Raimondi

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Thomas Raimondi Nato a Legnano (MI) il 17 Maggio 1981. Laureato al Politecnico di Milano in Design della Comunicazione. Graphic e visual designer freelance attivo nella scena underground con numerose pubblicazioni (Luciver Edition, Faesthetic, Belio, Le Dernier Cri, Laurence King.) e mostre in Italia e all’estero. Le ultime personali «Burn Your House Down» nel 2013 presso la galleria Kalpany Artspace di Milano (Circuito Rojo) e la residenza d’artista per Alterazioni Festival 2014, Arcidosso (GR) con l’istallazione site-specific «Inside/Outside». Lavora e ha lavorato per diverse realtà nazionali ed internazionali come VICE, Rolling Stone Magazine, Rockit, Mondadori, Men’s Health, Salomon, Motorpsycho, T-Post e molte altre. Nel 2008 ha ricoperto il ruolo di docente d’illustrazione presso l’accademia NABA di Milano continuando, a oggi, a collaborare con regolarità. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >