Sembra arrivare da un altro pianeta, ma questa casa sperimentale è a Roma

Progettata negli anni ’60 da Giuseppe Perugini, è ormai abbandonata e lasciata al degrado

Architettura
di Simone Stefanini facebook 17 dicembre 2015 15:14
Sembra arrivare da un altro pianeta, ma questa casa sperimentale è a Roma

ews designboom - © Oliver Astrologo

 

Una struttura di cemento armato, vetro e acciaio, fatta di moduli cubici e sferici le cui funzioni sono racchiuse in gusci di calcestruzzo che si trovano ad altezze diverse e prevedono gradini per superare i dislivelli. Un’architettura fuori dai canoni, che sembra provenire da un altro pianeta e invece si trova in provincia di Roma, per la precisione in via Porto Azzurro a Fregene.

Si tratta di una casa sperimentale ed è stata progettata da Giuseppe Perugini, da suo figlio Raynaldo Perugini e da sua moglie Uga De Plaisant durante gli anni ’60. Dalla morte dell’architetto Perugini nel 1995, purtroppo, l’edificio è stato abbandonato e ora versa in uno stato di completa incuria, tra le erbacce, vandalizzato e riempito di graffiti.

 

oliver astrologo architectural photography giuseppe perugini ruins casa sperimentale designboom 01 designboom - © Oliver Astrologo

 

Il pubblicitario Oliver Astrologo l’ha fotografato, per documentarne lo stato d’abbandono e per auspicare la rivalutazione dei suoi spazi. Dentro la struttura, Oliver ha posizionato delle persone per interrompere le geometrie del complesso architettonico.

Ma vediamo di capire meglio di cosa si tratta: negli anni ’60, la sperimentazione architettonica assunse forme e dimensioni futuristiche. Questa casa diventò ben presto emblema dell’ambiente culturale architettonico romano dell’epoca, la cui utopia si fondava sul rinnovamento della società ormai stantia dei decenni precedenti attraverso l’architettura, che diventa sia esercizio di stile, sia riflessione del concetto stesso di abitare uno spazio.

 

oliver astrologo architectural photography giuseppe perugini ruins casa sperimentale designboom 03 designboom - © Oliver Astrologo

 

In pura contrapposizione con i monumenti  storici italiani, la casa è fatta di sfere, cubi e scale. È chiamata anche casa-albero, perché i vari livelli sembrano appoggiati su rami di cemento. È la ribellione neorealista, un nuovo approccio alla progettazione architettonica che tende a valorizzare anche l’arte figurativa insita nel progetto.

 

oliver astrologo architectural photography giuseppe perugini ruins casa sperimentale designboom 02 designboom - © Oliver Astrologo

 

Leggerezza e massività insieme, contrapposti ma anche organici all’interno di questa struttura. Sicuramente, un patrimonio da rivalutare. Queste foto aiutano a riflettere sull’importanza di valorizzare le risorse architettoniche del nostro paese, in special modo quelle più uniche che rare, come in questo caso.

 

oliver astrologo architectural photography giuseppe perugini ruins casa sperimentale designboom 017 designboom - © Oliver Astrologo

 

oliver astrologo architectural photography giuseppe perugini ruins casa sperimentale designboom 016 designboom - © Oliver Astrologo

 

oliver astrologo architectural photography giuseppe perugini ruins casa sperimentale designboom 013 designboom - © Oliver Astrologo

 

oliver astrologo architectural photography giuseppe perugini ruins casa sperimentale designboom 012 designboom - © Oliver Astrologo

 

oliver astrologo architectural photography giuseppe perugini ruins casa sperimentale designboom 05 designboom - © Oliver Astrologo

 

oliver astrologo architectural photography giuseppe perugini ruins casa sperimentale designboom 08 designboom - © Oliver Astrologo

 

oliver astrologo architectural photography giuseppe perugini ruins casa sperimentale designboom 014 designboom - © Oliver Astrologo

 

FONTE | designboom.com

Vi raccomandiamo:

COSA NE PENSI? (Sii gentile)