Chiamata alle Arti

Art
di Valentina Stefani 19 marzo 2012 23:53

Abbiamo chiesto a Davide Bramante, uno dei fautori di “Chiamata alle Arti”, di raccontarcela lui la più grande festa dell’Arte e degli artisti mai vista prima in Sicilia (negli ultimi decenni, almeno). Ecco a voi.

Che cos’è “Chiamata alle Arti”?

Chiamata alle Arti è una festa dell’Arte e degli artisti tutti che vede la partecipazione massiccia di circa 100 artisti provenienti dalla città di Siracusa ma anche dal resto della Sicilia.

Com’è nata l’idea? qual è lo spirito che ha animato il progetto? E quale risposta avete avuto dagli artisti e dalla città?

L’idea è nata come esigenza, ma anche come ultima possibilità per tanti giovani artisti che per scelta hanno deciso di fermarsi a vivere in una città splendida che però non ha mai voluto guardare al contemporaneo e ai propri artisti. Una città culturalmente morta adagiata su antichissimi e distantissimi allori, una città deturpata da politici incoscienti che non sanno vedere al di là dei loro futili interessi. La risposta come scrivevo prima è massiccia. Non solo da parte degli artisti ma anche da parte di una miriade di cittadini che quasi quasi si vedono stimolati a creare anche loro qualcosa di artistico grazie all’atmosfera creata dal neonato gruppo.

Che cosa sperate, in futuro, possa portare?

Non so cosa accadrà in città a livello politico, cioè, se servirà a far capire che in un luogo chiamato d’arte, occorre più arte e cultura reale rispetto a quella tanto parlata… Di certo abbiamo scoperto che tanti artisti sentono come noi l’esigenza di fare, creare, mostrarsi e quotarsi. “La musica è cambiata!”

Vi raccomandiamo:

COSA NE PENSI? (Sii gentile)