Art
di Sabrina Pignataro 29 Gennaio 2015

Vi sembrerà di essere in un film, invece si tratta delle fotografie di un artista newyorkese

Il mondo visionario di Gregory Crewdson che vi catapulterà virtualmente sul set di un film.

La sensazione è quella di trovarsi su un set cinematografico. Se amate il connubio tra il cinema e la fotografia, non potrete non apprezzare queste immagini che sapranno concedervi un momento di forte tensione narrativa. Uno dei nomi più importanti della fotografia d’arte internazionale: Gregory Crewdson.

L’opera del fotografo newyorkese è di potente impatto visivo e può essere collocata all’interno di una tradizione fotografica che miscela lo stile documentario di William Eggleston e di Walker Evans con la visione onirica di registi come Steven Spielberg, Alfred Hitchcock e David Lynch. Il metodo di Crewdson è altrettanto filmico. Lui costruisce set elaborati per scattare foto dalla sorprendente attenzione per il  dettaglio.

Le foto di Crewdson sono senza tempo. L’immagine è congelata in un momento, un attimo effimero, quello rappresentato più che altro dai sobborghi americani. Gli ambienti tipici sono quelli delle piccole cittadine statunitensi, sempre solitarie e quasi minacciose. Sembra ogni volta che qualcosa stia per accadere o, forse, è già accaduto.

Crewdson, che ha frequentato la Yale School of Art, presso la Yale University, dove ha poi ricevuto la direzione di un master in belle arti, si avvale di numerosi professionisti che lavorano come una vera e propria troupe cinematografica e supportano un lavoro che necessita di una complessa messa in scena. Per alcune delle sue serie l’artista si è servito, per il ruolo degli interpreti, di star del cinema del calibro di Gwyneth Paltrow e Julianne Moore.

I soggetti dei suoi scatti sono immobili, avvolti da un profondo senso di solitudine e smarrimento.
Le opere di Crewdson sono montate con il digitale. Ogni singolo dettaglio presente nell’immagine è colto chiaramente come se fosse il quadro di un pittore.

Il suo lavoro si basa sulla contaminazione tra vari generi, eppure Crewdson è un fotografo nel senso letterale del termine, laddove foto-grafia, sta ad indicare proprio il disegnare con la luce, che è ciò che fa lui con le sue foto. È così che egli riesce a mutare l’atmosfera di banali luoghi della vita quotidiana o di città della provincia americana, in nuove visioni cariche di profondi valori psicologici e simbolici.

Guardate le immagini. Per vederne altre cliccate qui.

im 1
im 2im 3im 4im 5im 7im 8gregory-crewdson-untitled-documentary-shot gregory-crewdson-untitled-(the-fort)

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

36,90 €

Orologio da tavolo vintage

Dal design minimal, l'orologio da tavolo con flip-page è perfetto per la tua scrivania, donando un tocco vintage al tuo studio o alla tua casa. CARATTERISTICHE: Dimensioni: 195mm x 170 millimetri Non include batterie Prodotto spedito dalla Cina, Stati Uniti o Repubblica Ceca. Tempi di consegna: 20/30 gg.
15,00 €

Serigrafia Unicorno

Il bellissimo unicorno tutto righe di Andrea Minini  è una serigrafia ad 1 colore, di dimensioni 50x70 cm
50,00 €

SERIGRAFIA "SE MI AMI VALE TUTTO" - ed. limitata firmata - MI AMI 2014

Serigrafia ufficiale della 10° edizione del MI AMI 2014 dimensioni: 50x50 cm stampata a 2 colori (nero + argento) edizione limitata di 50 esemplari ognuna numerata e firmata dall'artista disegnata da Alessandro Baronciani serigrafata a mano da Corpoc venduta non incorniciata (spedita arrotolata in un tubo) disponibili anche la versione UOMO+UOMO e DONNA+DONNA Gli ordini saranno evasi dopo il MI AMI.
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di CT

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari CT L’opera di CT affonda le sue radici nella cultura del Writing. Dalle prime sperimentazioni, influenzate dagli stili più classici dei graffiti, è passato in modo progressivo ad una ricerca minuziosa capace di cogliere ed evidenziare i cambiamenti del paesaggio urbano. Le fascinazioni ricevute dai graffiti sono tuttavia presenti nelle fasi di questo processo: il soggetto-oggetto della sua analisi, le tecniche utilizzate ed in parte i luoghi scelti per i suoi interventi. L’interesse per il lettering si è quindi trasformato in espediente per lo studio della forma fino ad approdare, oggi, ad una ricerca più ampia relativa allo spazio e alle dinamiche contemporanee. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Alessandro Ripane

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Alessandro Ripane Alessandro Ripane è nato a Genova nel 1989. Ha vissuto e lavorato in Svezia. A causa della mancanza di animali selvaggi nella città di Genova, Alessandro si è comprato molti libri sull’argomento. A causa della mancanza di supereroi nella città di Genova, Alessandro si è comprato un sacco di fumetti a tema. È diventato quindi un esperto in entrambe le categorie, anche se ora disegna un po’ di tutto, tranne gli alieni, perché non è sicuro di come siano vestiti. Ora è impegnato a combattere la caduta dei capelli, a comporre una sofisticata musica del futuro, a imparare come disegnare gli alieni e a guardare tutti i film sui mostri e gli zombi che non ha ancora visto. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
19,90 €

Milano Music Map

Un poster con una speciale mappa di Milano fatta con i nomi delle band e dei musicisti che abitano le rispettive zone. Un oggetto di arredo per tutti i milanesi appassionati di musica!  
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Giò Pistone

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Giò Pistone Gio Pistone è nata a Roma. La scelta dei soggetti, spesso figure di fantasia tendenti al mostruoso, caratterizzati da colori molto forti, nasce prestissimo a seguito di incubi notturni. Disegnarli il mattino seguente fu un’idea della madre per affrontare la paura. Presto gli incubi si sono trasformati in vere e proprie visioni da cui ancora oggi attinge. Si è appassionata alla scenografia di teatro dove ha continuato ad approfondire i suoi sogni e il suo innato amore per il grande. In seguito ha lavorato e viaggiato con La Sindrome Del Topo, un gruppo di creatori di strutture di gioco e sogno, con cui si occupava di disegnare, costruire e progettare giostre e labirinti. Ha cominciato a lavorare in strada nel ‘98 attaccando in giro per Roma i suoi disegni fotocopiati. Ha collaborato con varie realtà italiane e internazionali. Ha partecipato a mostre in tutta Europa in particolare presso il Museo MADRE di Napoli, l’Auditorium di Roma, il Museo Macro di Roma e partecipato ad eventi di Street Art quali «Scala Mercalli», «Pop up», «Subsidenze», «Visione Periferica», «Alterazioni», «M.U.Ro». Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40  
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Thomas Raimondi

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Thomas Raimondi Nato a Legnano (MI) il 17 Maggio 1981. Laureato al Politecnico di Milano in Design della Comunicazione. Graphic e visual designer freelance attivo nella scena underground con numerose pubblicazioni (Luciver Edition, Faesthetic, Belio, Le Dernier Cri, Laurence King.) e mostre in Italia e all’estero. Le ultime personali «Burn Your House Down» nel 2013 presso la galleria Kalpany Artspace di Milano (Circuito Rojo) e la residenza d’artista per Alterazioni Festival 2014, Arcidosso (GR) con l’istallazione site-specific «Inside/Outside». Lavora e ha lavorato per diverse realtà nazionali ed internazionali come VICE, Rolling Stone Magazine, Rockit, Mondadori, Men’s Health, Salomon, Motorpsycho, T-Post e molte altre. Nel 2008 ha ricoperto il ruolo di docente d’illustrazione presso l’accademia NABA di Milano continuando, a oggi, a collaborare con regolarità. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >