floating piers apertura
Art
di Gabriele Ferraresi 17 Giugno 2016

Inaugura The Floating Piers, ecco tutto quello che c’è da sapere

La spettacolare land art di Christo sul Lago d’Iseo apre al pubblico sabato 18 giugno. Ecco tutte le informazioni su come e quando visitarla

floating piers apertura The Floating Piers FB

 

[update 20-6-2016: abbiamo visitato The Floating Piers, qui la nostra guida]

Ci siamo, l’attesa è finita: finalmente da sabato 18 giugno – e solo fino al 3 luglio – sarà possibile camminare sulla passerella di The Floating Piers, l’installazione land art realizzata dall’artista di origine bulgara Christo. Niente prenotazione, l’installazione sarà aperta 24 ore su 24 gratuitamente, con un limite di 10mila visitatori in contemporanea sulla passerella. In caso di pioggia leggera, la visita sarà comunque possibile, non in caso di temporali violenti.

Il Lago d’Iseo e i suoi dintorni saranno così invasi da mezzo milione di visitatori, per cui è bene partire preparati, pianificare bene la visita, e prenotare prima tutto quello che si può. Vediamo come fare.

 

 

Prima domanda: quando sarà l’apertura al pubblico di The Floating Piers? Al momento regna ancora l’incertezza. C’è chi sostiene che si potrà visitare dalla mezzanotte di oggi, venerdì 17 giugno, mentre alcune fonti locali che abbiamo contattato spiegano telefonicamente che è più probabile che l’apertura ufficiale sarà domattina, magari sul presto, verso le 6 o le 7. Al momento però non è stato confermato nessun orario ufficiale di apertura di The Floating Piers. Alla passerella galleggiante potranno accedere disabili, così come potranno accedere i passeggini dei più piccoli: ma niente bici in giro su The Floating Piers.

 

 

Parzialmente risposto alla prima domanda, passiamo alla seconda. Come arrivare a The Floating Piers? Noi avevamo dedicato un pezzo al tema, ma riepiloghiamo. Se pensate di arrivare in macchina al Lago d’Iseo, magari nel weekend, temo che dovrete prepararvi a code da esodo biblico.

 

Photo: Wolfgang Volz  Photo: Wolfgang Volz

 

Magari cercate di fare una partenza intelligente – o almeno non completamente cretina – e una volta arrivati nei pressi del Lago, lasciate la macchina in uno dei parcheggi segnalati dall’app The Floating Piers Parking, mentre qui in pdf tutti i parcheggi e gli orari di partenze delle navette dai parcheggi. I parcheggi sono tutti a pagamento.

 

Photo: Wolfgang Volz  Photo: Wolfgang Volz

 

Una volta abbandonata la vostra auto, ci saranno delle navette a portarvi a destinazione. Il modo più saggio per arrivare a The Floating Piers però è sicuramente il treno, e se partite da Milano il sito di Trenord – le ferrovie regionali della Lombardia – vi spiega per filo e per segno come arrivare su rotaia a Sulzano, sul Lago d’Iseo. Se volete una mappa del servizio regionale ferroviario di Trenord, con tutte le stazioni, eccola in pdf.

I prezzi dei biglietti di Trenord per arrivare sul Lago d’Iseo li vedete nello screenshot qui sotto

 

floating piers apertura  Quanto costa andare in treno a The Floating Piers

 

The Floating Piers però sarà raggiungibile anche via battello da altre località del Lago d’Iseo. Attenzione, perché a quanto si legge i biglietti prenotati sono già molte migliaia e più siamo a ridosso dell’inaugurazione, meno ce ne sono, a quanto riporta BresciaOggi. Se volete prenotare online il biglietto per il battello si può fare, tenete conto che ci sono ben 15 porticcioli da cui partire, per cui un posto (per ora) si trova ancora di sicuro: tutto sul sito Navigazione Lago d’Iseo, con tanto di mappa degli imbarchi, che trovate anche qui sotto.

 

floating piers apertura  I collegamenti via battello per arrivare a The Floating Piers

 

Che altro? Se volete una guida in pdf a The Floating Piers c’è quella realizzata dall’ente promozione turistica del Lago d’Iseo, che contiene anche mappe utili, come quella che trovate qui sotto, con tutti i punti di interesse nei pressi di The Floating Piers, tra Sulzano e Monte Isola.

Una volta cliccata la mappa qui sotto potrete ingrandirla e consultarla in una dimensione più generosa

 

floating piers apertura  I punti di interesse intorno a The Floating Piers, tra Sulzano e Monte Isola

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di VitoManoloRoma

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari VitoManoloRoma Attualmente vive a Milano e lavora come freelance in qualità di grafico, illustratore, animatore e fumettista. Si forma presso il Liceo Artistico statale di Busto Arsizio, poi la compagnia di teatro sperimentale Radicetimbrica e termina gli studi al Politecnico di Milano dove si avvicina al Graphic Design. Durante i primi anni di professione come progettista e illustratore in alcuni studi di grafica milanesi, continua a disegnare e partecipa a mostre collettive di illustratori, fra le quali «Spaziosenzatitolo» (Roma), «Doppiosenso» (Beirut) e «Manifesta» (Milano). Con il collettivo di satira a fumetti L’antitempo fonda l’omonima rivista con la quale vince il Premio Satira 2013 come miglior realtà editoriale italiana. Appassionato di musica africana, afroamericana e jamaicana, colleziona vinili che seleziona con i collettivi Bigshot! e Soulfinger nei locali neri e non di Milano. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
19,90 €

Milano Music Map

Un poster con una speciale mappa di Milano fatta con i nomi delle band e dei musicisti che abitano le rispettive zone. Un oggetto di arredo per tutti i milanesi appassionati di musica!  
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Marino Neri

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Marino Neri Marino Neri è fumettista e illustratore. I suoi libri a fumetti sono Il Re dei Fiumi (Kappa Edizioni, 2008) e La Coda del Lupo (Canicola, 2011), tradotti e pubblicati anche in differenti lingue e paesi. I suoi disegni sono apparsi su riviste nazionali e internazionali e ha partecipato a diverse esposizioni collettive e personali in tutta Europa. Nel 2012 il Napoli Comicon e il Centro Fumetto Andrea Pazienza gli assegnano il Premio Nuove Strade come miglior talento emergente. È attualmente al lavoro sul suo nuovo libro a fumetti Cosmo. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Inés Sastre Serigrafia di Alessandro Baronciani

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Alessandro Baronciani Alessandro Baronciani vive a Pesaro e lavora a Milano come Art Director, grafico e illustratore. Ha lavorato per diverse agenzie pubblicitarie come direttore di campagne a cartoni animati. Le sue illustrazioni sono state stampate per molti brand come Martini, Coca Cola, Bacardi, Nestlè, Audi, Poste Italiane e Vodafone. Lavora per libri per bambini pubblicati da Mondadori, Feltrinelli e Rizzoli, quest’ultima ha anche pubblicato il suo primo libro, Mi ricci!, completamente pensato, scritto e illustrato da lui. Alessandro disegna fumetti. Ha pubblicato 3 libri di fumetti intitolati Una storia a fumetti, Quando tutto diventò blu e Le ragazze dello studio Munari. Per molti anni ha disegnato e pubblicato i suoi fumetti da solo, come un esperimento fai-da-te mai provato prima in Italia: i suoi fumetti venivano spediti in abbonamento e gli abbonati diventano parte delle storie che disegnava. Suona inoltre la chitarra e canta nella punk band di culto Altro. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Virginia Mori

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Virginia Mori Nasce a Cattolica nel 1981. Vive e lavora a Pesaro. Si perfeziona in Illustrazione e Animazione all’Istituto Statale d’Arte di Urbino, esperienza formativa che contribuisce a costruire e consolidare il suo immaginario artistico e che le permette di muovere i primi passi nella realizzazione di corti di animazione tradizionale e nell’illustrazione. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Giò Pistone

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Giò Pistone Gio Pistone è nata a Roma. La scelta dei soggetti, spesso figure di fantasia tendenti al mostruoso, caratterizzati da colori molto forti, nasce prestissimo a seguito di incubi notturni. Disegnarli il mattino seguente fu un’idea della madre per affrontare la paura. Presto gli incubi si sono trasformati in vere e proprie visioni da cui ancora oggi attinge. Si è appassionata alla scenografia di teatro dove ha continuato ad approfondire i suoi sogni e il suo innato amore per il grande. In seguito ha lavorato e viaggiato con La Sindrome Del Topo, un gruppo di creatori di strutture di gioco e sogno, con cui si occupava di disegnare, costruire e progettare giostre e labirinti. Ha cominciato a lavorare in strada nel ‘98 attaccando in giro per Roma i suoi disegni fotocopiati. Ha collaborato con varie realtà italiane e internazionali. Ha partecipato a mostre in tutta Europa in particolare presso il Museo MADRE di Napoli, l’Auditorium di Roma, il Museo Macro di Roma e partecipato ad eventi di Street Art quali «Scala Mercalli», «Pop up», «Subsidenze», «Visione Periferica», «Alterazioni», «M.U.Ro». Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40  
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Martina Merlini

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Martina Merlini Martina Merlini, artista visiva bolognese, classe 1986, vive e lavora a Milano. Il percorso artistico di Martina Merlini si snoda multiformemente nel solco dell’esplorazione, coinvolgendo una pluralità di tecniche, materiali e supporti che convergono nella ricerca di un equilibrio formale delicatamente costruito sull’armonia di elementi astratti e geometrici. Attiva dal 2009, ha esposto in numerose gallerie europee e americane. Dal 2010 al 2013, insieme a Tellas, intraprende il progetto installativo Asylum, che viene presentato a Palermo, Bologna, Milano e Foligno. Nell’estate del 2012 viene invitata a partecipare a Living Walls, primo festival di Street Art al femminile, ad Atlanta. Nel dicembre 2013 inaugura la sua seconda personale, «Wax» all’interno degli spazi di Elastico, Bologna, dove indaga l’utilizzo della cera come medium principale del suo lavoro, ricerca approfondita nella sua prima personale americana, «Starch, Wax, Paper & Wood», presso White Walls & Shooting Gallery, San Francisco. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40  
17,32 €

Kit tie dye

Kit tie dye, utilizzabile con tessuti come il cotone e rayon. Perfetti per personalizzare qualsiasi capo, dalle tshirt, ai jeans, fino a borse e sciarpe. Caratteristiche: 12/10/8/18 coloranti 8 colori: rosso, arancione, giallo, verde, blu scuro, viola, marrone, nero  10 colori: rosso, arancione, giallo, verde, acido orange, blu navy, blu scuro, viola, marrone, nero  12 colori: viola profondo rosso, rosso, arancione, giallo, verde, arancione acido, blu navy, blu scuro, viola, viola, marrone, nero  18 colori versione: fucsia, rosso, arancione, giallo, acid orange, verde, blu scuro, blu chiaro, viola, blu, viola scuro, marrone, nero, corallo rosso, rosso vino, verde oliva, rosa, verde acqua, blu chiarissimo 40 bande di gomma 8 guanti usa e getta 1 tovaglia 1  manuale Prodotto spedito dalla Cina.Tempi di consegna: 20/30  
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >