Art
di Simone Stefanini 4 Febbraio 2016

La Toscana è bellissima, se vuoi morire di noia

Colline, bruma, paesaggi da sfondo di Windows: commentati da uno che lì ci vive davvero

 

Ci risiamo. Stamattina ho guardato l’ennesimo set di immagini delle colline toscane scattate da un fotografo straniero e non ce l’ho fatta più. Premessa, sono toscano da generazioni ed è tutto vero: abbiamo le colline, facciamo il vino, l’olio e le nostre città d’arte sono stupende. Poco da dire, è così.

Allora cosa ho da essere scontroso? Mi sono svegliato male? No. Il fatto è che le foto che vedete, le colline, il Chianti, la bellezza della campagna hanno trasformato la Toscana in un parcheggio per pensionati. Tipo la Florida in USA. I casolari che vedete, il più delle volte sono stati comprati dai russi o dai tedeschi e nei paesini adiacenti le campagne non c’è lavoro di nessun tipo.

E sì, ci abita Peter Gabriel che fa i concerti privati con Sting e Mick Jagger, e allora due domande fatevele. Tutte quelle bellezze che vedete sono state comprate dai vip che si godono il territorio mentre intorno tutto marcisce, diventa vecchio. Il turismo è solamente incentrato sugli anziani o sugli stranieri anziani e nei paesi che vivono di turismo, non si possono organizzare feste altrimenti i vecchi si svegliano e brontolano.

Ecco perché non ne posso più di vedere le foto perfette, stile sfondo di Windows XP delle colline Toscane, ecco perché mi sento male se in tv viene trasmesso Sotto il sole della Toscana, il film americano su una scrittrice radical chic che in campagna trova se stessa.

Perché in Toscana, tranne rari e isolati casi, oltre che di disoccupazione si muore anche di noia.

 

 

Prendiamo in esempio le foto qui sopra di Marcin Sobas, fotografo polacco innamorato (come no) della Toscana, dei suoi vigneti e delle pecore che pascolano sulle colline.

 

The-Idyllic-Beauty-Of-Tuscany-That-I-Captured-During-My-Trips-To-Italy34__880 via

Che meraviglia eh? Anche se la milionesima volta in cui attraversi le campagne per non pagare l’autostrada e raggiungere un concerto o una festa, chissà perché ti sembra una visione meno idilliaca, soprattutto a causa dei tornanti assassini.

 

The-Idyllic-Beauty-Of-Tuscany-That-I-Captured-During-My-Trips-To-Italy32__880 via

Dalle mie parti si dice “Saluta le pecore, portano soldi”. Ne ho viste e salutate talmente tante che le conosco per nome, so il loro segno zodiacale e pure i loro hobby. I soldi però boh, si vede sono passati e non ero in casa.

 

The-Idyllic-Beauty-Of-Tuscany-That-I-Captured-During-My-Trips-To-Italy39__880 via

Ah l’amabile bruma toscana che ammanta di nebbia ogni cosa, spargendo umidità e zanzare inverosimili, che rendono un ragazzo di 16 anni appassionato delle ginocchiere del dottor Gibaud e dell’Aulin per colazione.

 

Mamma mia che pace. Sarà perché dall’unico paesino circostante i giovani se ne sono andati tutti e l’età media è 70 anni? Oh, intendiamoci: bene così, ché i vecchi son sempre belli. Però prima di invidiare chi vive in Toscana, viveteci d’inverno, quando in giro non c’è nessuno e se piove a volte non aprono nemmeno i negozi. Poi ne riparliamo.

 

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

55,59 €

Macchina fotografica a pellicola 35 mm

Macchina fotografica a pellicola 35 mm, modello vintage. Piccola e leggera, divertiti a immortalare ogni momento in versione analogica. Caratteristiche: Built-in flash Pellicola della macchina fotografica (35mm) Disponibile in Verde, Rosa, Viola, Nero, Blu, Oro, Argento Fonte di energia: 1 x batteria alcalina AAA (non inclusa)   Prodotto spedito dalla Cina. Tempi di consegna: 20/30
19,90 €

Milano Music Map

Un poster con una speciale mappa di Milano fatta con i nomi delle band e dei musicisti che abitano le rispettive zone. Un oggetto di arredo per tutti i milanesi appassionati di musica!  
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Moneyless

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Moneyless Nato a Milano nel 1980 Teo Pirisi aka Moneyless. Per anni ha ricercato e investigato i diversi aspetti delle forme e degli spazi geometrici come artista visivo. Dopo essersi diplomato all’Accademia d’Arte di Carrara (corso multimedia), Teo ha frequentato un corso di Design della Comunicazione all’Isia di Firenze. Contemporaneamente sviluppa una carriera artistica che lo porta ad esibire i suoi lavori in spazi pubblici e luoghi abbandonati.Teo è anche graphic designer e illustratore freelance; negli ultimi anni ha partecipato a diverse esibizioni collettive e personali in Italia e nel mondo. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di CT

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari CT L’opera di CT affonda le sue radici nella cultura del Writing. Dalle prime sperimentazioni, influenzate dagli stili più classici dei graffiti, è passato in modo progressivo ad una ricerca minuziosa capace di cogliere ed evidenziare i cambiamenti del paesaggio urbano. Le fascinazioni ricevute dai graffiti sono tuttavia presenti nelle fasi di questo processo: il soggetto-oggetto della sua analisi, le tecniche utilizzate ed in parte i luoghi scelti per i suoi interventi. L’interesse per il lettering si è quindi trasformato in espediente per lo studio della forma fino ad approdare, oggi, ad una ricerca più ampia relativa allo spazio e alle dinamiche contemporanee. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Inés Sastre Serigrafia di Alessandro Baronciani

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Alessandro Baronciani Alessandro Baronciani vive a Pesaro e lavora a Milano come Art Director, grafico e illustratore. Ha lavorato per diverse agenzie pubblicitarie come direttore di campagne a cartoni animati. Le sue illustrazioni sono state stampate per molti brand come Martini, Coca Cola, Bacardi, Nestlè, Audi, Poste Italiane e Vodafone. Lavora per libri per bambini pubblicati da Mondadori, Feltrinelli e Rizzoli, quest’ultima ha anche pubblicato il suo primo libro, Mi ricci!, completamente pensato, scritto e illustrato da lui. Alessandro disegna fumetti. Ha pubblicato 3 libri di fumetti intitolati Una storia a fumetti, Quando tutto diventò blu e Le ragazze dello studio Munari. Per molti anni ha disegnato e pubblicato i suoi fumetti da solo, come un esperimento fai-da-te mai provato prima in Italia: i suoi fumetti venivano spediti in abbonamento e gli abbonati diventano parte delle storie che disegnava. Suona inoltre la chitarra e canta nella punk band di culto Altro. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
15,00 €

Serigrafia Unicorno

Il bellissimo unicorno tutto righe di Andrea Minini  è una serigrafia ad 1 colore, di dimensioni 50x70 cm
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Martina Merlini

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Martina Merlini Martina Merlini, artista visiva bolognese, classe 1986, vive e lavora a Milano. Il percorso artistico di Martina Merlini si snoda multiformemente nel solco dell’esplorazione, coinvolgendo una pluralità di tecniche, materiali e supporti che convergono nella ricerca di un equilibrio formale delicatamente costruito sull’armonia di elementi astratti e geometrici. Attiva dal 2009, ha esposto in numerose gallerie europee e americane. Dal 2010 al 2013, insieme a Tellas, intraprende il progetto installativo Asylum, che viene presentato a Palermo, Bologna, Milano e Foligno. Nell’estate del 2012 viene invitata a partecipare a Living Walls, primo festival di Street Art al femminile, ad Atlanta. Nel dicembre 2013 inaugura la sua seconda personale, «Wax» all’interno degli spazi di Elastico, Bologna, dove indaga l’utilizzo della cera come medium principale del suo lavoro, ricerca approfondita nella sua prima personale americana, «Starch, Wax, Paper & Wood», presso White Walls & Shooting Gallery, San Francisco. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40  
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Alessandro Ripane

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Alessandro Ripane Alessandro Ripane è nato a Genova nel 1989. Ha vissuto e lavorato in Svezia. A causa della mancanza di animali selvaggi nella città di Genova, Alessandro si è comprato molti libri sull’argomento. A causa della mancanza di supereroi nella città di Genova, Alessandro si è comprato un sacco di fumetti a tema. È diventato quindi un esperto in entrambe le categorie, anche se ora disegna un po’ di tutto, tranne gli alieni, perché non è sicuro di come siano vestiti. Ora è impegnato a combattere la caduta dei capelli, a comporre una sofisticata musica del futuro, a imparare come disegnare gli alieni e a guardare tutti i film sui mostri e gli zombi che non ha ancora visto. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >