Art
di Pietro Raimondi 7 Settembre 2016

Le Scarpe Eccessivamente Lunghe sono la soluzione alla vita frenetica delle grandi città

Contro il logorio della vita moderna, un paio di scarpe lunghissime

C’è un mio amico di sangue siciliano che però è nato al nord come me. Praticamente quando succede che passeggiamo o dobbiamo raggiungere a piedi una qualche destinazione, il mio passo tende inevitabilmente ad accelerare, soprattutto da quando vivo a Milano. Lui allora, che a queste cose ci fa caso, si prende la premura di fermarmi affermando cose tipo “sei proprio del nord” o “calma, cammina terrone!” (fra di noi possiamo dircelo).

Io gli sono grato perché davvero non ha senso fare le strade a piedi se diventa un atto che ti da l’impressione di essere perennemente in ritardo. E poi lo sanno tutti che il modello meridionale doveva vincere per una civiltà più felice. E invece hanno vinto la Germania e il progresso, mannaggia. Tutto questo preambolo per parlare di scarpe e di filosofia di vita.

Guardando qui sotto, capirete il perché.

Paulina Lenoir è una designer londinese che deve avere qualche amico meridionale, perché altrimenti non si spiegherebbe la sua autocoscienza in fatto di camminate veloci. La giovane si è resa conto che la città è sempre più ossessionata dalla produttività e dall’efficienza, fino ad impostarsi architettonicamente in quella direzione, ma l’individuo? Che fine hanno fatto i ritmi di ciascuno, le diverse percezioni del tempo, le passeggiate libere dai ritardi? Ha deciso così di portare come progetto per la sua laurea alla Central Saint Martin le Excessively Long Shoes, eleganti calzature lunghe 6o centimetri, che rendono difficilissimo camminare, imponendo un ritmo lento a chi le indossa.

Le scarpe eccessivamente lunghe di Paulina Lenoir -2 paulinalenoir.com

“Ogni persona ha un ritmo individuale che spesso viene nascosto, contenuto e limitato da certi sistemi e strutture esterne. La familiarità con le routine, gli spazi e gli oggetti urbani rende difficile avere consapevolezza di come conformiamo i nostri diversi ritmi”, dice Paulina per spiegare il progetto. Come liberarsi dalla città? O delle scarpe scomode o un amico terrone.

Qui il sito per saperne di più su Paulina e il suo lavoro.

 

Le scarpe eccessivamente lunghe di Paulina Lenoir -6 paulinalenoir.com

 

FONTE | Lost at E Minor

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

55,59 €

Macchina fotografica a pellicola 35 mm

Macchina fotografica a pellicola 35 mm, modello vintage. Piccola e leggera, divertiti a immortalare ogni momento in versione analogica. Caratteristiche: Built-in flash Pellicola della macchina fotografica (35mm) Disponibile in Verde, Rosa, Viola, Nero, Blu, Oro, Argento Fonte di energia: 1 x batteria alcalina AAA (non inclusa)   Prodotto spedito dalla Cina. Tempi di consegna: 20/30
36,90 €

Orologio da tavolo vintage

Dal design minimal, l'orologio da tavolo con flip-page è perfetto per la tua scrivania, donando un tocco vintage al tuo studio o alla tua casa. CARATTERISTICHE: Dimensioni: 195mm x 170 millimetri Non include batterie Prodotto spedito dalla Cina, Stati Uniti o Repubblica Ceca. Tempi di consegna: 20/30 gg.
15,00 €

Serigrafia Unicorno

Il bellissimo unicorno tutto righe di Andrea Minini  è una serigrafia ad 1 colore, di dimensioni 50x70 cm
35,00 €

Inés Sastre Serigrafia di Alessandro Baronciani

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Alessandro Baronciani Alessandro Baronciani vive a Pesaro e lavora a Milano come Art Director, grafico e illustratore. Ha lavorato per diverse agenzie pubblicitarie come direttore di campagne a cartoni animati. Le sue illustrazioni sono state stampate per molti brand come Martini, Coca Cola, Bacardi, Nestlè, Audi, Poste Italiane e Vodafone. Lavora per libri per bambini pubblicati da Mondadori, Feltrinelli e Rizzoli, quest’ultima ha anche pubblicato il suo primo libro, Mi ricci!, completamente pensato, scritto e illustrato da lui. Alessandro disegna fumetti. Ha pubblicato 3 libri di fumetti intitolati Una storia a fumetti, Quando tutto diventò blu e Le ragazze dello studio Munari. Per molti anni ha disegnato e pubblicato i suoi fumetti da solo, come un esperimento fai-da-te mai provato prima in Italia: i suoi fumetti venivano spediti in abbonamento e gli abbonati diventano parte delle storie che disegnava. Suona inoltre la chitarra e canta nella punk band di culto Altro. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
70,00 €

SERIGRAFIA "SE MI AMI VALE TUTTO" - ed. limitata firmata - MI AMI 2014

Serigrafia ufficiale della 10° edizione del MI AMI 2014 dimensioni: 50x50 cm stampata a 2 colori (nero + argento) edizione limitata di 50 esemplari ognuna numerata e firmata dall'artista disegnata da Alessandro Baronciani serigrafata a mano da Corpoc venduta non incorniciata (spedita arrotolata in un tubo) disponibili anche la versione UOMO+UOMO e DONNA+DONNA Gli ordini saranno evasi dopo il MI AMI.
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Giò Pistone

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Giò Pistone Gio Pistone è nata a Roma. La scelta dei soggetti, spesso figure di fantasia tendenti al mostruoso, caratterizzati da colori molto forti, nasce prestissimo a seguito di incubi notturni. Disegnarli il mattino seguente fu un’idea della madre per affrontare la paura. Presto gli incubi si sono trasformati in vere e proprie visioni da cui ancora oggi attinge. Si è appassionata alla scenografia di teatro dove ha continuato ad approfondire i suoi sogni e il suo innato amore per il grande. In seguito ha lavorato e viaggiato con La Sindrome Del Topo, un gruppo di creatori di strutture di gioco e sogno, con cui si occupava di disegnare, costruire e progettare giostre e labirinti. Ha cominciato a lavorare in strada nel ‘98 attaccando in giro per Roma i suoi disegni fotocopiati. Ha collaborato con varie realtà italiane e internazionali. Ha partecipato a mostre in tutta Europa in particolare presso il Museo MADRE di Napoli, l’Auditorium di Roma, il Museo Macro di Roma e partecipato ad eventi di Street Art quali «Scala Mercalli», «Pop up», «Subsidenze», «Visione Periferica», «Alterazioni», «M.U.Ro». Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40  
19,90 €

Milano Music Map

Un poster con una speciale mappa di Milano fatta con i nomi delle band e dei musicisti che abitano le rispettive zone. Un oggetto di arredo per tutti i milanesi appassionati di musica!  
35,00 €

Monica Bellucci Serigrafia di Checko's art

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Checko's art Nato nel 1977 a Lecce. Uno degli esponenti della Street Art italiana. Il suo percorso artistico ha inizio a Milano nel 1995 come writer. Attualmente abita al 167B «STREET», uno spazio fisico dedicato all’arte che, partendo dalla periferia (la 167B di Lecce, noto quartiere popolare), si propone come centro espositivo in continua mutazione. I suoi lavori si basano prettamente su murales, realizzati negli spazi pubblici, non solo con intento di riqualificare le zone grigie, ma per comunicare con le nuove generazioni. Ha partecipato a numerose mostre d’arte e contest collettivi in Italia e all’estero. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >