Art
di Mattia Nesto 23 Maggio 2018

Torna “Il re bianco” di Davide Toffolo: il nuovo sogno del gorilla bianco

Torna la graphic-novel del leader di Davide Toffolo dei Tre Allegri Ragazzi Morti e ancora commuove e riflettere

https://i0.wp.com/www.badcomics.it i0.wp.com

La citazione contenuta nel titolo di questo pezzo molti di voi l’hanno già intuita: parlare della nuova edizione de Il re bianco di Davide Toffolo in uscita domani per Bao Publishing, vuol dire parlare di un pezzo della musica, oltre che del fumetto, italiana. Infatti Toffolo è come noto il leader dei Tre Allegri Ragazzi Morti, una delle band seminali del panorama indipendente italiano e che, tra l’altro, si esibirà, nell’unica data estiva per quest’anno, al MI AMI Festival (qui tutti i buoni motivi per andarci).

I TARM inoltre, nel 2003, hanno pubblicato Il sogno del gorilla bianco, il loro quarto album, un vero e proprio concept che trattava di Fiocco di neve, il mitico gorilla albino dello zoo di Barcellona, di cui anche Calvino ha scritto. E anche di questo tratta Il re bianco, segno di come Toffolo sia rimasto affascinato dalla storia di questo splendido animale. Per saperne di più l’abbiamo raggiunto per fargli alcune domande e alla fine si è pure parlato di un altro grande fumetto con protagonista un animale albino.

 

 

Quando è stata la prima volta che hai sentito parlare di Fiocco di neve? E la prima volta che ti è voluto voglia di scriverne e disegnare?
Cercavo un nome per la mia scuoletta di fumetto in un tempo primitivo, attorno alla fine degli anni ’80 a Pordenone. Ho trovato il gorilla bianco in un racconto di Italo Calvino. Parlava di un animale indefinibile, né uomo, né mostro. Praticamente un appassionato di fumetti. Così la scuola si chiamò “corso di base di tecnica del fumetto Il gorilla bianco“.

Nel graphic novel abbondano i riferimenti a Calvino, che hai anche citato prima ma, in fondo, c’è anche una fitta bibliografia. Leggi molto per i tuoi fumetti? E se sì di solito quali sono le tue letture?
Principalmente leggo poesia ma per fare i libri, almeno questo tipo di libri, è meglio che siano documentati. È un’occasione per imparare. Disegnare è il mio modo di conoscere.

 

 

Quanto le tue storie disegnate influenzano quelle suonate, e viceversa?
Per me è sempre un doppio filo. Anzi un’esperienza praticamente unica. Non c’è un vero Dr Jekyll e Mr. Hyde in me. Anche se quando sono palco resto sempre il diavolo.

 

 

Ci vai ancora a Barcellona?
Si, ci sono tornato. Non ho mai visto un festival musicale a Barcellona ma conosco tutti i luoghi delle scienze naturali.

 

Che cosa pensi ti abbia insegnato la storia di Fiocco di neve? Non ci sono riferimenti a quell’anime che, non so se ti ricordi, si chiamava, Kimba – Il leone bianco vero?
Amo Tezuka, il papà di Kimba. Diceva che un fumetto deve farti imparare cose buone quando lo leggi. Deve sorprendere. Il mio libro è sulla strada di Tezuka.

 

 

Ho trovato un forte taglio cinematografico nella tua graphic-novel, insomma una sceneggiatura storybordata perfetta da portare sul grande schermo. Pensando alla familiarità con cui Garrone ha raccontato il rapporto uomo-animale in Dogman hai mai riflettuto su una possibile trasposizione sul grande schermo? E se sì a quale regista ti piacerebbe affidarti?
Il re bianco è un film tascabile, hai ragione. La regia la farei io, ma chiederei Brad Pitt nella parte del gorilla. Sarebbe bellissimo. Muto. Vinceremo l’Oscar.

 

A cosa stai lavorando di nuovo, sia a livello musicale che a livello di fumetti?
Fumetti ho disegnato moltissimo in questo ultimo anno. Ora pubblico nel nuovo Linus frammenti di questa storia di viaggio che si intitola Il camino della cumbia. Ho quasi terminato Graphic novel is dead 2 e anche una nuova storia dei Cinque allegri ragazzi morti. Presto sarà visibile il mio piano stategico.

 

 

Dove e quando ti potremo seguire con il tuo fumetto?
Ti elenco per comodità le prossime date che abbiamo in programma:

28 maggio Bologna alle 18.00 La Feltrinelli piazza Ravegnana

29 maggio Padova ore 18.00 La Feltrinelli via San Francesco

30 maggio Firenzeore 18.30 La Feltrinelli Red piazza della Repubblica

31 maggio Roma ore 18.30 Feltrinelli via Appia

16 giugno Lago D’Iseo Albori Festival

Il vero gorilla bianco wikipedia - Il vero gorilla bianco

A proposito, ci si vede al MI AMI giusto? Carichi no?
Siamo carichissimi. Sarà una festa. Con i Prozac+ e mezza Tempesta sui palchi. Io amo il MI AMI.

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Virginia Mori

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Virginia Mori Nasce a Cattolica nel 1981. Vive e lavora a Pesaro. Si perfeziona in Illustrazione e Animazione all’Istituto Statale d’Arte di Urbino, esperienza formativa che contribuisce a costruire e consolidare il suo immaginario artistico e che le permette di muovere i primi passi nella realizzazione di corti di animazione tradizionale e nell’illustrazione. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
50,00 €

SERIGRAFIA "SE MI AMI VALE TUTTO" - ed. limitata firmata - MI AMI 2014

Serigrafia ufficiale della 10° edizione del MI AMI 2014 dimensioni: 50x50 cm stampata a 2 colori (nero + argento) edizione limitata di 50 esemplari ognuna numerata e firmata dall'artista disegnata da Alessandro Baronciani serigrafata a mano da Corpoc venduta non incorniciata (spedita arrotolata in un tubo) disponibili anche la versione UOMO+UOMO e DONNA+DONNA Gli ordini saranno evasi dopo il MI AMI.
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Ester Grossi

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Ester Grossi Nata ad Avezzano (AQ) nel 1981. Diplomata in Moda, Design e Arredamento presso l’Istituto d’Arte Vincenzo Bellisario, nel 2008 ha conseguito la laurea specialistica in Cinema, Televisione e Produzione Multimediale presso il DAMS di Bologna. Si dedica da anni alla pittura e ha all’attivo diverse mostre in Italia e all’estero; è vincitrice del Premio Italian Factory 2010 e finalista del Premio Cairo 2012. Nel 2011 è stata invitata alla 54° Biennale di Venezia (Padiglione Abruzzo). Come illustratrice ha realizzato manifesti per festival di cinema e musica (Imaginaria Film Festival, MIAMI, Teatro Lirico Sperimentale di Spoleto) e cover per album di band musicali (A Classic Education, LIFE&LIMB). Collabora frequentemente con musicisti per la realizzazione di mostre e installazioni pittoriche-sonore. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di StencilNoire

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari StencilNoire StencilNoire, classe ’75, vive e opera in un paesino del sud Italia, Massafra, dove le problematiche socio-culturali danno spunto quotidiano alle sue opere. Veterano dell’uso del colore, sin da bambino ha fatto dell’arte la sua più grande passione, sperimentando tutte le tecniche artistiche, dai colori a olio, al carboncino, all’aerografo, approdando, nel ’95, nella cultura dello stencil e dello sticker. Ha partecipato a numerosi eventi, sia a livello personale, che col gruppo «South Italy Street Art», del quale è co-fondatore. Fra gli ultimi eventi si annoverano le partecipazioni allo Jonio Jazz Festival, svoltosi a Faggiano (TA), al Calafrika music Festival svoltosi a Pianopoli (CZ), e a Residence Artistic in Country Secret Zone, un esperimento artistico di Street Art chiamato «Torrent 14» organizzato da Biodpi in collaborazione con Ortika, svoltosi a Sant’Agata de’Goti. Vincitore della giuria artisti del 1° Concorso Internazionale d’Arte su Vinile, organizzato dall’associazione Artwo in collaborazione con Ortika Street Art Lovers, dedicato a Domenico Modugno, in occasione dei 20 anni della sua scomparsa. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Alessandro Ripane

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Alessandro Ripane Alessandro Ripane è nato a Genova nel 1989. Ha vissuto e lavorato in Svezia. A causa della mancanza di animali selvaggi nella città di Genova, Alessandro si è comprato molti libri sull’argomento. A causa della mancanza di supereroi nella città di Genova, Alessandro si è comprato un sacco di fumetti a tema. È diventato quindi un esperto in entrambe le categorie, anche se ora disegna un po’ di tutto, tranne gli alieni, perché non è sicuro di come siano vestiti. Ora è impegnato a combattere la caduta dei capelli, a comporre una sofisticata musica del futuro, a imparare come disegnare gli alieni e a guardare tutti i film sui mostri e gli zombi che non ha ancora visto. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Luca Zamoc

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Luca Zamoc Luca Zamoc è nato a Modena nel 1986. Sin da piccolo ha trovato ispirazione nei fumetti anni ‘80, nella Bibbia e nell’anatomia umana. Ha frequentato l’Accademia delle Belle Arti di Milano, dove ha conseguito un titolo in Graphic Design & Art Direction. Il suo lavoro abbraccia diversi media, dal digitale ai muri, passando all’inchiostro, carta e fumetto. Negli ultimi anni ha lavorato e vissuto in diverse città quali Milano, Berlino, Londra, Los Angeles, New York e Istanbul. Oggi vive e lavora a Barcellona. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Inés Sastre Serigrafia di Alessandro Baronciani

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Alessandro Baronciani Alessandro Baronciani vive a Pesaro e lavora a Milano come Art Director, grafico e illustratore. Ha lavorato per diverse agenzie pubblicitarie come direttore di campagne a cartoni animati. Le sue illustrazioni sono state stampate per molti brand come Martini, Coca Cola, Bacardi, Nestlè, Audi, Poste Italiane e Vodafone. Lavora per libri per bambini pubblicati da Mondadori, Feltrinelli e Rizzoli, quest’ultima ha anche pubblicato il suo primo libro, Mi ricci!, completamente pensato, scritto e illustrato da lui. Alessandro disegna fumetti. Ha pubblicato 3 libri di fumetti intitolati Una storia a fumetti, Quando tutto diventò blu e Le ragazze dello studio Munari. Per molti anni ha disegnato e pubblicato i suoi fumetti da solo, come un esperimento fai-da-te mai provato prima in Italia: i suoi fumetti venivano spediti in abbonamento e gli abbonati diventano parte delle storie che disegnava. Suona inoltre la chitarra e canta nella punk band di culto Altro. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Moneyless

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Moneyless Nato a Milano nel 1980 Teo Pirisi aka Moneyless. Per anni ha ricercato e investigato i diversi aspetti delle forme e degli spazi geometrici come artista visivo. Dopo essersi diplomato all’Accademia d’Arte di Carrara (corso multimedia), Teo ha frequentato un corso di Design della Comunicazione all’Isia di Firenze. Contemporaneamente sviluppa una carriera artistica che lo porta ad esibire i suoi lavori in spazi pubblici e luoghi abbandonati.Teo è anche graphic designer e illustratore freelance; negli ultimi anni ha partecipato a diverse esibizioni collettive e personali in Italia e nel mondo. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >