Ogni playground è paese. Basketball stereotypes.

Basket
di Francesco Mangianastri 21 agosto 2013 15:04
Ogni playground è paese. Basketball stereotypes.

Schermata 2013-08-21 alle 15.53.34
Se avete mai giocato a basket in un qualsiasi campetto di strada, che sia a Brooklyn o a Varallo, li avete incontrati: da quello che a vederlo sembra fortissimo e poi in campo si rivela una pippa epica, a quello che si scusa ad ogni pié sospeso (“The My Bad Guy”), a “Mr. Accessory” con i polsini anche sulle orecchie, a quello che dà la colpa di ogni suo errore a un fantomatico problema fisico (ogni volta diverso), al tizio altissimo che però tira solo da tre, a quello che millanta interessamenti per lui di squadre stratosferiche – casualmente, mai concretizzatisi.

Senza dimenticare forse il tipo più odiato dai cestisti street di tutto il mondo: “The Foul Guy”, quello che ogni volta che perde palla o sbaglia da sotto finge di aver subito un fallo inesistente, e gli si deve ridare il possesso. E questi sono solo alcuni dei “Pickup basketball stereotypes” immortalati da questo geniale video dei ragazzi del sito DudePerfect.

Impossibile non riconoscersi in almeno uno di loro.

Vi raccomandiamo:

COSA NE PENSI? (Sii gentile)