Geek
di Mattia Nesto 16 Marzo 2022

David Aloy Copperfield: le somiglianze tra Gigi Sabani e Horizon

Prima Zelda Breath of the Wild poi Elden Ring: la sindrome “Gigi Sabani” ha colpito di nuovo Horizon e Aloy.

Non promette nulla di buono  Non promette nulla di buono

Che cos’hanno in comune Horizon e Aloy con Gigi Sabani? Beh, entrambi hanno un destino sfortunato. No, non ho bevuto né assunto sostanze psicotrope: adesso vado a spiegare. Gigi Sabani è morto il 4 settembre del 2007. Sabani è stato un comico e presentatore molto famoso, simpatico, con un bel sorriso e super bravo nell’imitare le star del piccolo schermo. Ecco. Sabani è morto giovane, molto giovane, nel pieno, o quasi, della carriera. Tutti i media italiani, il giorno successivo la sua morte, si stavano organizzando per speciali di approfondimento e trasmissioni dedicate. Peccate che a due giorni di distanza da questa dipartita è morto Luciano Pavarotti.

Sì, avete capito bene: il 6 settembre 2007 muore Pavarotti e non solo l’Italia ma il mondo intero piangono la dipartita di uno dei più grandi cantanti di musica lirica di tutti i tempi. Bene, cambiate Sabani con Aloy e Pavarotti con Elden Ring e avrete il senso del pezzo: Horizon Forbidden West, come ho scritto nella recensione, è un gran bel gioco, con tante meccaniche fighe e un setting incredibile. Peccato che solamente a una settimana di distanza è uscito Elden Ring e, come tanti, dopo la calata dell’Interregno, ho mollato anche io Aloy e compagnia.

Esattamente per il primo capitolo, Zero Dawn, che era uscito lo stesso giorno di Zelda of the Wild, Aloy si trova alle prese con la sindrome di Gigi Sabani: ovvero essere dotata di talento ma di “uscire” assieme, semplicemente, al meglio su piazza. Prima Zelda BotW poi Elden Ring sono infatti il meglio del meglio del genere di appartenenza dell’avventura di Aloy. Ovvero l’open-world. E non che sia brutto il mondo aperto di Horizon eh, tutt’altro, peccato solo che quello di Elden Ring è proprio il migliore che si potesse chiedere. E così Horizon riveste, ancora una volta, il ruolo di David Copperfield: l’orfanello, ahinoi!

L’unica speranza per la compagnia di Aloy e il team Guerrilla (al netto degli ottimi dati di vendita) e che forse per il terzo capitolo non avverrà la stessa cosa. Nel dubbio, da giocatore, un po’ ci spero: vorrà dire che oltre a un nuovo Horizon, fighissimo, avremo un nuovo gioco formidabile, il migliore della sue era. Nel caso il pg lo chiamerà Gigi Sabani. Mi pare il minimo.

 

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >