Geek
di Mattia Nesto 15 Marzo 2021

Monster Hunter Rise: la stagione della grande caccia sta per iniziare

Abbiamo provato la demo disponibile sul Nintendo Store per Switch e possiamo dirvi che Capcom ha ancora una volta fatto centro 

La creatura colossale, spossata dalle continue fughe e fiaccata dai nostri attacchi senza pieta, sbanda ma non demorde, è ancora pericolosa, anzi, pericolosissima. Basta avvicinarsi un po’ di più ed eccoci avviluppati dalle fiamme del  “fuoco infernale” del Magnamalo, l’annunciata “belva-bandiera” di Monster Hunter Rise, nuovo capitolo del fortunato franchise di Capcom che sbarcherà su Nintendo Switch il prossimo 26 marzo.  Lo scontro con il mostro è elettrizzante, la possibilità di sfruttare la propria cavalcatura e gli attacchi filidiseta (particolari mosse offensive che sfruttano giustappunto la seta degli insetti che punteggiano la mappa di Rise), rendono le opzioni di combattimento praticamente infinite.

Il mio entusiasmo per questo capitolo portatile della serie di Monster Hunter è motivato per almeno tre ragioni. La prima è che, sfruttando il proprio “amico a quattro zampe” si potranno, in modo vertiginoso, tagliare tutti i tempi di preparazione tra un combattimento e l’altro. Infatti, spostandosi per la mappa a una velocità neppure immaginabile in World o Iceborne (i due capitoli precedenti), si avrà la possibilità di arrivare celermente davanti alla creatura da cacciare, non prima di essersi preparati a dovere, ma tutto questo si farà sul dorso del Canyne. Questo significa che in pochi minuti passeremo da affilare la nostra arma a scontrarci contro la Wyvern.

Non saremo da soli durante la grande caccia, tranquilli!  Non saremo da soli durante la grande caccia, tranquilli!

Il secondo motivo del deciso hype che mi ha regalato questo titolo riguarda il campo tecnico. Pur con tutte le limitazioni del caso, il framerate si è comportato in maniera egregia, assolutamente perfetto giocato in modalità portatile, con 30fps di roccia, anche provato in televisione ha fatto bella mostra di sé, con lievi cali che, di sicuro, non hanno intaccato né l’esperienza né inficiato a livello di gameplay (a differenza, per esempio, del delizioso ma ahimè falcidiato da plurimi problemi tecnici Hyrule Warriors). Dobbiamo ancora vedere come si comporterà il framerate alla prova dell’online, ma rispetto alla prima demo qui si sotto fatti passi da gigante.

Con moveset delle armi ricchi e stratificati, la possibilità di ingaggiare la bestia in plurimi modi e le innovazioni tutte volte a rendere l’esperienza più fresca e coinvolgente, Monster Hunter è uno dei titoli non solo più longevi ma (specie dopo il capitolo World) più amati e supportati ad ogni latitudine del mondo.  Insomma, il 26 marzo apre la stagione della grande caccia alla fiere leggendarie.

Compra | su Amazon

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

24,99 €

Lucchetto ad impronta digitale

Ecco il lucchetto più intelligente che c'è. Per aprirlo non servono chiavi, ma basta la tua impronta digitale. Il lucchetto smart è prodotto dall'azienda cinese Xiaomi, che sforna ogni anno ottimi prodotti di elettronica di consumo. Si apre grazie al semplice tocco delle dita, perché riconosce l'impronta digitale del suo padrone. Ricordi quella volta che sei sceso dall'aereo, hai ritirato la valigia e ti sei accorto che non avevi più la chiave del lucchetto? Non succederà più. Fatto in lega di zinco e acciaio è figo, tutto liscio, senza pile da cambiare perché è ricaricabile con un comune cavetto micro USB. A leggere le specifiche tecniche può stare in standby fino ad un anno ed è anche resistente all'acqua. Infine, può memorizzare fino a 20 impronte digitali, così puoi condividerlo con altre persone o, addirittura provare ad aprirlo con le dita dei piedi. Ecco tutti i dati: Nome prodotto: NOC LOC Fingerprint Padlock Metodo di apertura: impronta digitale Materiali: lega di zinco e acciaio Lettore di impronta: semiconduttore Alimentazione ricarica: cavo Micro-USB Impronte memorizzabili: 20 Indicatore batteria scarica: punto LED Tipo batteria: 110mAh ricaricabile Livello di resistenza all'acqua: IPX7 Durata in standby: 1 anno Aperture con una ricarica: 2500 volte Dimensioni: 36mm x 18mm x 38mm Il pacchetto include 1 lucchetto. Il prodotto viene spedito dalla Cina.
10,00 €

Maglietta Amarti mi affatica

100% cotone Maglietta bianca Serigrafia con scritta "Amarti m'affatica".
10,00 €

-GIGA +FIGA

100% cotone Maglietta nera Serigrafia con slogan minimalista per nerd con stile. Gli ordini saranno evasi dopo il MI AMI.
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di VitoManoloRoma

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari VitoManoloRoma Attualmente vive a Milano e lavora come freelance in qualità di grafico, illustratore, animatore e fumettista. Si forma presso il Liceo Artistico statale di Busto Arsizio, poi la compagnia di teatro sperimentale Radicetimbrica e termina gli studi al Politecnico di Milano dove si avvicina al Graphic Design. Durante i primi anni di professione come progettista e illustratore in alcuni studi di grafica milanesi, continua a disegnare e partecipa a mostre collettive di illustratori, fra le quali «Spaziosenzatitolo» (Roma), «Doppiosenso» (Beirut) e «Manifesta» (Milano). Con il collettivo di satira a fumetti L’antitempo fonda l’omonima rivista con la quale vince il Premio Satira 2013 come miglior realtà editoriale italiana. Appassionato di musica africana, afroamericana e jamaicana, colleziona vinili che seleziona con i collettivi Bigshot! e Soulfinger nei locali neri e non di Milano. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Monica Bellucci Serigrafia di Checko's art

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Checko's art Nato nel 1977 a Lecce. Uno degli esponenti della Street Art italiana. Il suo percorso artistico ha inizio a Milano nel 1995 come writer. Attualmente abita al 167B «STREET», uno spazio fisico dedicato all’arte che, partendo dalla periferia (la 167B di Lecce, noto quartiere popolare), si propone come centro espositivo in continua mutazione. I suoi lavori si basano prettamente su murales, realizzati negli spazi pubblici, non solo con intento di riqualificare le zone grigie, ma per comunicare con le nuove generazioni. Ha partecipato a numerose mostre d’arte e contest collettivi in Italia e all’estero. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Alessandro Ripane

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Alessandro Ripane Alessandro Ripane è nato a Genova nel 1989. Ha vissuto e lavorato in Svezia. A causa della mancanza di animali selvaggi nella città di Genova, Alessandro si è comprato molti libri sull’argomento. A causa della mancanza di supereroi nella città di Genova, Alessandro si è comprato un sacco di fumetti a tema. È diventato quindi un esperto in entrambe le categorie, anche se ora disegna un po’ di tutto, tranne gli alieni, perché non è sicuro di come siano vestiti. Ora è impegnato a combattere la caduta dei capelli, a comporre una sofisticata musica del futuro, a imparare come disegnare gli alieni e a guardare tutti i film sui mostri e gli zombi che non ha ancora visto. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
10,00 €

KIT GARDENING “MI AMI Festival 2020”

KIT GARDENING “MI AMI Festival 2020” Contiene: una shopper un kit passiflora, peperoncino, melanzana un kit mimosa, pisello, salvia Il kit che avresti desiderato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
35,00 €

Locandina de "Il Film del Concerto" di Andrea Laszlo De Simone

Locandina numerata e autografata del Film del Concerto di Andrea Laszlo De Simone con l'Immensità Orchestra, in triennale di Milano. L'illustrazione originale della locandina è a cura di Irene Carbone, illustratrice e fumettista torinese con studi alla Scuola Internazionale di Comics, dal 2015 nel duo creativo Irene&Irene e da tempo coinvolta nel progetto Andrea Laszlo De Simone per la realizzazione delle copertine dei dischi "Immensità" ed "Ecce Homo", i video d'animazione "11:43" e "Sparite Tutti", oltre ad aver ideato la creatività della cover digitale di "VIVO". Per “Il Film Del Concerto” ha realizzato a mano un'opera che riconduce al migliore immaginario cinematografico di Federico Fellini. L'opera sarà stampata in pochissime copie in edizione limitata, autografate dagli artisti.  
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >