Geek
di Mattia Nesto 8 Marzo 2021

La preistoria dei Pokémon nel trailer del nuovo titolo Legends: Arceus

Al netto dei singhiozzi tecnici, Pokémon Legends: Arceus potrebbe essere la cosa migliore accaduta ai Pokemon dai tempi di UltraSole e UltraLuna.

In occasione dei 25 anni, numerose sono le state le iniziative per celebrare degnamente l’anniversario dei Pokemon, uno dei dei franchise più redditizi e importanti per la cultura pop del mondo. Oltre al concertone virtuale di Post-Malone  sono stati annunciati anche i remake di Diamante e Perla, forse i giochi più discussi e meno amati della serie e, soprattutto, è stato annunciato lo sviluppo di Pokémon Legends: Arceus.

 

Piccola premessa: perché vogliamo parlare proprio di Arceus? Beh, la motivazione è abbastanza semplice. Per il poco visto e, lo diciamo subito, al netto degli imbarazzanti problemi tecnici di un trailer realizzato non in modo degno, il concept e l’idea primigenia di questo nuovo titolo è una delle robe potenzialmente più rivoluzionario del mondo Pokémon almeno dai tempi di UltraSole e UltraLuna, forse i migliori titoli della storia del franchise tolti i primi, storici capitoli.

Quanto visto in un trailer di poco più di due minuti è stato sufficiente per far scaturire nel giocatore di lunga data più di un motivo di interesse. Partiamo dal fatto che Leggende Pokémon: Arceus è ambientato nel passato del mondo Pokémon, in un’era in cui gli elementi iconici e storici della serie, come le palestre, le città e anche la lega non esistono ancora. I due protagonisti infatti si muovono in un overworld contraddistinto da una sola città che, esattamente come in un Monster Hunter, fungerà da base per le esplorazione della mappa di gioco che si annuncia particolarmente selvaggia.

Massima libertà di azione e esplorazione www.gamelegends.it Massima libertà di azione e esplorazione

Come avete potuto notare da queste immagini e dal trailer di gioco, balza particolarmente all’occhio le meccaniche del gameplay. Infatti, oltre al classico combattimento a turni, che è stato confermato ma senza transizione dall’esplorazione al combattimento, si dovrà prestare particolare attenzione a muoversi nell’erba alta per lanciare “manualmente” la propria sfera-poké (contraddistinta da un design-retrò fantastico) o eventualmente ingaggiare una lotta. Nessuna transizione tra esplorazione e combat come abbiamo detto, tutto è consequenziale e immediato, un po’ come avveniva nei mitologici giochi Digimon per Playstation1.

Sfera-poké versione steam-punk images.nintendolife.com Sfera-poké versione steam-punk

Scordandosi le dinamiche legate alle Megaevoluzioni o al meccanismo del Dynamax, la sensazione è quella di avere davanti un gioco più maturo che, nonostante una componente grafica davvero molto scadente (specie a livello di texture) non può che dare ottime sensazioni all’appassionato. Da quanto è emerso si potranno utilizzare tre Pokémon nella propria squadra: Cyndaquil (Pokémon di Fuoco proveniente da Johto), Rowlet (Pokémon Erba/Volante di Alola) e infine Oshawott (Pokémon d’Acqua da Unima). Questo fa presupporre che, a seconda del diverso bioma che si andrà a esplorare, questo o quel Pokémon saranno più efficaci per affrontare la regione scelta.

Con vibrazioni che ricordano, nettamente, Zelda Breath of The Wild, sia per la palette cromatica sia per la libertà di esplorazione (secondo alcuni leak, infatti, si potranno utilizzare alcuni Pokémon come cavalcature e arrampicarsi lungo le pareti rocciose) Pokémon Legends sembra davvero una boccata d’aria fresca in un mondo come quello dei mostriciattoli tascabili che, da troppo tempo, ero fossilizzato nella sua unicità.

E non ho neppure parlato di Arceus che, con diciotto forme conosciute, è descritto come il Pokémon in grado di fondare e plasmare il mondo e, comparendo nel titolo, avrà certamente un ruolo da protagonista. Non ci resta che attendere, abbastanza fiduciosi, altre informazioni su questo promettente titolo. Ah e aspettiamo anche decise migliorie grafiche e in fatto di frame rate, grazie!

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

10,00 €

KIT GARDENING “MI AMI Festival 2020”

KIT GARDENING “MI AMI Festival 2020” Contiene: una shopper un kit passiflora, peperoncino, melanzana un kit mimosa, pisello, salvia Il kit che avresti desiderato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Roberta Maddalena

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Roberta Maddalena Artist, creativity trainer Roberta Maddalena nasce a Giussano nel 1981.Vive e lavora a Milano. Laureata in Design per la Comunicazione al Politecnico di Milano, si specializza in parallelo all’università in Incisione Calcografica, e successivamente in cultura tipografica e Type Design. Segue studi musicali, specializzandosi in vocalità extraeuropee ed ergonomia vocale, sviluppando profondo interesse per l’etnomusicologia, in particolare per l’Asia, esperienza che la porterà ad avvicinarsi a calligrafia orientale e danza contemporanea. Da questi percorsi nascono nel 2013 le sue performance a inchiostro, esperienze fondate sulla relazione segno-corpo, e disegni e dipinti in cui forme e colori evocano la realtà universalmente percepibile e conosciuta, ma ne svelano l’aspetto più mistico e intimo. Sempre nel 2013, dopo sei anni di attività come illustratrice, nascono progetti di creativity training rivolti a privati e aziende: workshop in cui i partecipanti sono guidati nello sviluppo della propria creatività fuori dal quotidiano, per sviluppare capacità di osservazione e movimento, applicabili nella vita come nella professione. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di VitoManoloRoma

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari VitoManoloRoma Attualmente vive a Milano e lavora come freelance in qualità di grafico, illustratore, animatore e fumettista. Si forma presso il Liceo Artistico statale di Busto Arsizio, poi la compagnia di teatro sperimentale Radicetimbrica e termina gli studi al Politecnico di Milano dove si avvicina al Graphic Design. Durante i primi anni di professione come progettista e illustratore in alcuni studi di grafica milanesi, continua a disegnare e partecipa a mostre collettive di illustratori, fra le quali «Spaziosenzatitolo» (Roma), «Doppiosenso» (Beirut) e «Manifesta» (Milano). Con il collettivo di satira a fumetti L’antitempo fonda l’omonima rivista con la quale vince il Premio Satira 2013 come miglior realtà editoriale italiana. Appassionato di musica africana, afroamericana e jamaicana, colleziona vinili che seleziona con i collettivi Bigshot! e Soulfinger nei locali neri e non di Milano. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
24,99 €

Lucchetto ad impronta digitale

Ecco il lucchetto più intelligente che c'è. Per aprirlo non servono chiavi, ma basta la tua impronta digitale. Il lucchetto smart è prodotto dall'azienda cinese Xiaomi, che sforna ogni anno ottimi prodotti di elettronica di consumo. Si apre grazie al semplice tocco delle dita, perché riconosce l'impronta digitale del suo padrone. Ricordi quella volta che sei sceso dall'aereo, hai ritirato la valigia e ti sei accorto che non avevi più la chiave del lucchetto? Non succederà più. Fatto in lega di zinco e acciaio è figo, tutto liscio, senza pile da cambiare perché è ricaricabile con un comune cavetto micro USB. A leggere le specifiche tecniche può stare in standby fino ad un anno ed è anche resistente all'acqua. Infine, può memorizzare fino a 20 impronte digitali, così puoi condividerlo con altre persone o, addirittura provare ad aprirlo con le dita dei piedi. Ecco tutti i dati: Nome prodotto: NOC LOC Fingerprint Padlock Metodo di apertura: impronta digitale Materiali: lega di zinco e acciaio Lettore di impronta: semiconduttore Alimentazione ricarica: cavo Micro-USB Impronte memorizzabili: 20 Indicatore batteria scarica: punto LED Tipo batteria: 110mAh ricaricabile Livello di resistenza all'acqua: IPX7 Durata in standby: 1 anno Aperture con una ricarica: 2500 volte Dimensioni: 36mm x 18mm x 38mm Il pacchetto include 1 lucchetto. Il prodotto viene spedito dalla Cina.
28,00 €

KIT "MI AMI Festival 2020"

KIT “MI AMI Festival 2020” Contiene: una t-shirt una shopper un kit semi misti a scelta una lattina bevanda del desiderio Il kit che avresti desiderato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
35,00 €

Monica Bellucci Serigrafia di Checko's art

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Checko's art Nato nel 1977 a Lecce. Uno degli esponenti della Street Art italiana. Il suo percorso artistico ha inizio a Milano nel 1995 come writer. Attualmente abita al 167B «STREET», uno spazio fisico dedicato all’arte che, partendo dalla periferia (la 167B di Lecce, noto quartiere popolare), si propone come centro espositivo in continua mutazione. I suoi lavori si basano prettamente su murales, realizzati negli spazi pubblici, non solo con intento di riqualificare le zone grigie, ma per comunicare con le nuove generazioni. Ha partecipato a numerose mostre d’arte e contest collettivi in Italia e all’estero. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
17,00 €

KIT DEL DESIDERIO "MI AMI Festival 2020"

KIT DEL DESIDERIO “MI AMI Festival 2020” Contiene: una shopper quattro lattine Il kit che avresti desiderato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
70,00 €

SERIGRAFIA "SE MI AMI VALE TUTTO" - ed. limitata firmata - MI AMI 2014

Serigrafia ufficiale della 10° edizione del MI AMI 2014 dimensioni: 50x50 cm stampata a 2 colori (nero + argento) edizione limitata di 50 esemplari ognuna numerata e firmata dall'artista disegnata da Alessandro Baronciani serigrafata a mano da Corpoc venduta non incorniciata (spedita arrotolata in un tubo) disponibili anche la versione UOMO+UOMO e DONNA+DONNA Gli ordini saranno evasi dopo il MI AMI.
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >