Vernice fotovoltaica

Geek
di Giulio Pons facebook 26 dicembre 2011 09:00

 

All’università di Notre Dame, nello stato dell’Indiana (USA), hanno messo a punto una vernice in grado di produrre energia elettrica. L’impasto si chiama Sun-Believable e contiene nanoparticelle di biossido di titanio, ricoperte da solfuro o seleniuro di cadmio.

L’invenzione è di Prashant Kamat (foto) professore di biochimica presso l’università americana e ricercatore nel progetto Sun Believable. Attualmente la resa è solo dell’1% (contro il 10%-15% dei comuni pannelli solari), ma l’impasto ha un costo basso e teoricamente ci si può dipingere tutto un palazzo. Naturalmente è ancora presto, ma se si dovesse riuscire ad aumentare la resa di questa vernice fotovoltaica, allora potrebbe diventare un sistema competitivo ed efficiente, utile ad aumentare la quota di produzione di energia tramite fonti di energia rinnovabile.

Se dovesse funzionare, siete pronti a ritinteggiare la facciata? Dai, poi si abbassano le spese condominiali.

COSA NE PENSI? (Sii gentile)