“Macaroni!” è un fumetto che andrebbe fatto leggere nelle scuole

Libri
di Simone Stefanini facebook 7 marzo 2018 11:05
“Macaroni!” è un fumetto che andrebbe fatto leggere nelle scuole

 

Macaroni! è un romanzo a fumetti di Thomas Campi e Vincent Zabus uscito il 22 febbraio per Coconino Press. Un meraviglioso racconto di un ragazzo, Romeo, e della sua vacanza dal nonno, del quale conoscerà la storia, il passato e i grandi rimpianti.

L’ambientazione del racconto è tutto: siamo in Belgio, il nonno è un italiano dei tanti che ha dovuto fare la guerra quando era ragazzo e una volta finita, ha dovuto cercare un lavoro mentre in Italia si faceva la fame. Per questo è emigrato in Belgio (insieme ad altri 223.000 italiani) per lavorare nelle miniere.

Romeo, il nipote, è un belga a tutti gli effetti ma suo padre è italiano. Non ha mai visto l’Italia e sembra che nessuno ce lo voglia portare. Suo padre non sta vivendo un momento felice e lo affida per qualche giorno al nonno. Romeo, un teenager dei nostri tempi, sulle prime è sgomento.

 

 fumettologica

 

Il nonno lo fa subito lavorare nell’orto e lo tratta con diffidenza ma col tempo tra i due si instaura un rapporto di fiducia e il nonno si sbottona un po’. Parla del suo passato, della guerra (Benito Mussolini mi ha dato un fucile e mi ha detto “spara” senza neanche sapere a chi. Da quando sono tornato, tutti i miei maiali si chiamano Mussolini), parla della miniera e di come gli italiani siano stati trattati dai belgi (ci chiamavano Macaroni, vivevamo nelle baracche).

Romeo fa amicizia con una ragazza e insieme stanno ore ad ascoltare i racconti del nonno, che si apre al suo amore per l’Italia, che nei suoi pensieri era bella bellissima e nelle sue campagne cresceva di tutto. Arriva a confessare il suo più grande rimpianto, che lo divora ogni giorno e che gli fa rivivere scene del passato. Sembra sia malato di Alzheimer, forse sono solo i ricordi che causano troppo dolore.

 

 

Sono arrivato alla fine del libro con le lacrime agli occhi e non sono esattamente un piagnisteo di natura. Immaginate di leggere una storia simile a quella di Coco della Disney Pixar, che però parla dei vostri nonni, della loro vita che (se avete avuto la fortuna di parlare un po’ con loro) conoscerete bene.

Un fumetto scritto e disegnato benissimo, perfetto per far conoscere alle nuove generazioni coi nonni giovani ciò che gli italiani sono stati costretti a fare per vivere quando l’Italia era tutta da ricostruire dopo una guerra cruenta che i ragazzi non volevano fare, ma che sono stati obbligati a combattere.

Lasciare tutto: famiglia, affetti, il proprio territorio per andare nei buio delle miniere a scavare come topi, trattati come animali e schifati dai residenti, tutto per qualche soldo e per garantire alla propria famiglia il benessere che a loro era stato negato.

Un racconto di formazione delicato e insieme potente che i più illuminati tra i professori potrebbero far leggere ai propri alunni delle medie, per far riscoprire loro il valore assoluto della conoscenza delle proprie radici.

 

Compra | su Amazon

COSA NE PENSI? (Sii gentile)