Libri
di Simone Stefanini 28 Ottobre 2016

Dopo un lungo silenzio, la nuova storia di Tiziano Sclavi per Dylan Dog

Abbiamo letto la prima storia scritta da Tiziano Sclavi per Dylan Dog dopo oltre 9 anni di lungo silenzio

sclavi badcomics.it

 

Non poteva esserci nessun titolo più centrato di Dopo un lungo silenzio, per l’albo che segna il ritorno di Tiziano Sclavi alla sceneggiatura del suo Dylan Dog, dopo ben 9 anni di assenza. Per chi non fosse ferrato in materia, Tiziano Sclavi è il creatore di Dylan Dog, nonché autore di alcune delle storie più belle dell’indagatore dell’incubo.

L’albo, fortemente voluto dal curatore Roberto Recchioni e disegnato da Giampiero Casertano, segna anche il passaggio di testimone per quanto riguarda la copertina: in questo numero è del tutto bianca, dal prossimo Gigi Cavenago prenderà il posto d’onore che da anni è di Angelo Stano e prima di lui apparteneva a Claudio Villa.

L’edicola è aperta e l’albo bianco si fa trovare bene, anche a distanza di metri. Torno a casa con l’unico pensiero in testa di leggerlo tutto d’un fiato, per evitare di gonfiarlo di troppe aspettative. Sono tra i tanti che hanno iniziati a leggere Dylan Dog quando è uscito e che l’hanno abbandonato nel periodo di stanca, intorno ai primi 2000 per poi riprendere a collezionarlo durante la ristrutturazione operata da Recchioni, avvenuta nell’ottobre del 2014.

 

Dylan Dog e Tiziano Sclavi dagospia - Dylan Dog e Tiziano Sclavi

 

La storia che ci apprestiamo a leggere, per dirla alla Groucho passerà alla storia. Volendo descriverla in poche parole, è molto umana e richiede una forte empatia, perché parla dell’alcolismo e della perdita. Owen Travers, il protagonista, sta bevendo fino a morire, dopo la morte dell’amata moglie Edith, e ne sente il fantasma in casa. Chiede a Dylan Dog d’indagare e quest’ultimo ricade nel vizio dell’alcol.

Nell’universo di Sclavi, Dylan Dog è quello del 1986, ma è anche quello di trent’anni dopo. Il suo autore storico gioca a distruggere i cliché con gli stessi cliché. Si cita in un paio di battute, facendo dire ai suoi personaggi  Non è successo niente, che è anche il titolo del suo romanzo/flusso di coscienza più denso e più sottovalutato, stampato nel 1998 e per volere dell’autore mai più ristampato. Quel libro, bello come un David Foster Wallace, aveva la copertina totalmente bianca e parlava di alcuni fumettisti, di cui uno in preda al peggiore alcolismo.

dd3621 fumettologica.it

Sclavi nel 2016 si mette talmente a nudo che riempie di antiche debolezze anche Dylan. Innamorato come nelle grandi storie di una ragazza speciale, deve lascarla per via del vizio e dell’autodistruzione. È lo specchio di Owen Travers, ma alla fine Dylan ha più fortuna, mentre per il suo disperato cliente c’è solo l’oblio.

Una vera sorpresa le pagine che mostrano le foto coi fantasmi delle quali vi avevamo già parlato in tempi non sospetti. È la prima volta che un albo di DYD mostra delle foto invece delle illustrazioni. Belli come al solito i disegni di Casertano. Questo albo segna anche il ritorno della medium Madame Trelkovski e delle grouchate originali, quelle che fanno così poco ridere da strappare un sorriso, ma mostra anche il Dylan Dog di oggi, quello con lo smartphone.

 

sclavi-1 fumettologica.it - Tiziano Sclavi

 

Il Dylan Dog di Dopo un lungo silenzio è Tiziano Sclavi, anch’egli alcolista, uscito dal tunnel grazie agli alcolisti anonimi nel 1987 e poi ricascato nel 2000, per venirne di nuovo fuori. Testimonia l’amore verso chi l’ha salvato, ma è anche una parabola sulla vita: per quanto uno si consideri salvo, è sempre in pericolo. L’importante è lasciarsi aiutare quando è il momento di abbandonare le redini. È un albo d’autore che regala speranza in un momento di merda. Difficile davvero chiedere di più.

E invece sì, perché Recchioni ha annunciato che Tiziano Sclavi sta scrivendo nuove sceneggiature per il suo personaggio che usciranno nel 2017, in una serie speciale dal titolo provvisorio Le storie di Dylan Dog. Ci sembra proprio una bella notizia.

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

10,43 €

The Gashlycrumb Tinies

In Inghilterra è un grande classico, firmato dall’illustratore Edward Gorey. Nelle tavole del libricino, troviamo le lettere dell’alfabeto illustrate da bambini morti. Nel senso: ogni lettera è accostata a un bambino con quell’iniziale, morto in circostanze tragiche. Per dire una cosa banale, si potrebbe dire che si tratta di immagini che sembrano uscite dall’immaginario di Tim Burton, ma avrebbe poco senso. Il bello è perdersi per qualche secondo nelle vicende di questi poveri bambini.  
25,00 €

Il libro di ricette italiane illustrato da Olimpia Zagnoli

Questo libro contiene 140 ricette di piatti italiani, scritte in francese e arricchite di tante belle illustrazioni di Olimpia Zagnoli. Con molto amore. Olimpia Zagnoli è un’illustratrice italiana diventata famosa negli Stati Uniti, dove ha avuto l’onore di illustrare le prestigiose pagine del New York Times e del New Yorker. Ha girato video musicali e firmato copertine di libri, ha lavorato per Taschen e non sembra volersi fermare più.  
23,80 €

Là fuori. Guida alla scoperta della natura

Là fuori è una guida alla scoperta della natura, pensata e scritta per bambini e ragazzini. Un libro che risponde alle domande che nascono osservando la natura, anche in città, nei parchi, nelle aiuole, nei giardini. Alberi e fiori, nuvole e stelle, rocce e sabbia, uccelli, rettili e mammiferi... Là fuori è un libro che invita i bambini all'osservazione della natura, a notare i dettagli e insegna a stupirsi. Vi sono anche diverse attività per suscitare interesse e innescare meccanismi di gioco che sono anche percorsi formativi per i bambini.
5,99 €

L'universo spiegato ai miei nipoti

Le risposte di un nonno astrofisico alle domande della nipotina raccolte in questo piccolo libretto. Hubert Reeves è un grande divulgatore e questo è un libro perfetto per cominciare a scoprire i misteri dell’Universo con i propri figli e nipoti.
49,77 €

Before they pass away

Il libro del fotogrfo inglese Jimmy Nelson raccoglie le immagini delle popolazioni che stanno scomparendo dal pianeta. Non sono solo alcune specie di animali che si stanno estinguendo, ma anche diverse popolazioni di uomini e donne che vivono ai margini del mondo o in luoghi remoti, al limite della storia e dell'esistenza, con tradizioni, usanze e costumi bellissimi. Foto emozionanti, da pelle d'oca.
10,47 €

Sticky monsters

John Kenn Mortensen è un artista danese con l’ossessione per i mostri dell’infanzia. In questo splendido, tenero e terrificante galleria disegna bestie pelose, demoni terribili e simpatici, incubi a prova di bambino su dei Post-it!
14,45 €

L'inverno d'Italia: Il fumetto di Davide Toffolo sui campi di concentramento italiani

Grazie a Coconino Press è uscita la nuova edizione di L’inverno d’Italia, il fumetto sulla vergognosa pagina della storia italiana: i campi d’internamento italiani in cui finirono migliaia di cittadini sloveni. Una storia poco conosciuta raccontata qui con le illustrazioni del bravissimo Davide Toffolo.
9,50 €

Zen del Juggling

Autore: Dave Finnigan Editore: Nuovi Equilibri Un vecchio libro, del 1999, ma è un classico per gli amanti della giocoleria, è in fondo un libro per tutti, perché la vita è come un esercizio difficile di giocoleria.
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >