Natura
di Claudia Mazziotta 24 Marzo 2020

“Cat Tracker” è lo studio che ci rivela dove vanno i gatti quando si allontanano da casa

Possiamo stare tranquilli: i gatti domestici raramente si allontanano oltre i cento metri dal cortile di casa. Lo dimostrano gli studi di alcuni ricercatori dalla Carolina del Nord, in uno dei più grandi progetti di ricerca sui gatti mai realizzato.

Non è la prima volta che i ricercatori tentano di capire dove vanno i gatti quando decidono di prendere e uscire di casa. In passato gli studiosi hanno deciso di seguirli a piedi o di mettere dei radiotrasmettitori attorno al collo di queste adorabili bestiole pazze, senza però raggiungere gli obbiettivi desiderati. Con Cat Tracker, invece, ce l’hanno fatta e finalmente siamo riusciti a capire dove vanno i gatti quando decidono deliberatamente di uscire di casa. D’ora in poi possiamo stare tranquilli, perché la verità e che i gatti non vanno da nessuna parte.

Si tratta di uno dei più grandi progetti di ricerca sui gatti mai realizzato, portato avanti da un team di ricercatori della Carolina del Nord, su quasi un migliaio di gatti domestici in quattro paesi, cui sono stati posti dei radiotrasmettitori GPS attorno al collo per una settimana.

I risultati sono arrivati dopo sei anni, pubblicati sulla rivista Animal Conservation, e hanno rivelato che for most cats, there is no place like home. I gatti, in realtà, non vanno da nessuna parte se non intorno alla propria casa. Roland Kays, principale autore di Cat Tracker, la maggior parte dei gatti presi in esame ha trascorso tutto il tempo a meno di 100 metri dal cortile della loro casa.

Il gatto più giramondo di tutti è stato Penny, in Nuova Zelanda, che ha vagabondato per oltre 3 miglia quadrate (che, se non erro, dovrebbero essere circa 7 km quadrati, un vero record per le nostre amate palle di pelo feline). Altro gatto pazzo, l’inglese Max, che ha fatto un viaggio di andata e ritorno dalla sua casa ben due volte, percorrendo una distanza di oltre un miglio per poi voltarsi e tornare indietro, senza apparenti motivi.

Nonostante questi intrepidi esploratori, la maggior parte dei gatti domestici si spostano per poco tempo e circoscrivono la loro passeggiate in territori noti e vicino casa. La spiegazione sembra ovvia: gli animali domestici vengono nutriti a casa e non hanno bisogno di esplorare a lungo e in largo per trovare il loro prossimo pasto. Inoltre, la maggior parte degli animali domestici viene sterilizzato o sterilizzata, quindi non c’è bisogno di “farsi belli/e e andare all’acchiappo” per cercare un/a compagno/a. Quanto ai gatti selvatici, questi si allontanano per cercare cibo o compagni per la riproduzione, ma anche loro tendono a perlustrare luoghi noti e vicini a quella che considerano la loro casa.

Lo studio Cat Tracker ha aumentato la nostra conoscenza della vita esterna dei gatti domestici, ma i ricercatori affermano che c’è molto altro da imparare. Sapere dove vanno i gatti è un progresso importante, ma per capire davvero il loro impatto sull’ambiente e le minacce cui vanno incontro allontanandosi da casa, dobbiamo sapere cosa stanno effettivamente facendo. Ecco perché i ricercatori stanno lavorando su una nuova tecnologia che combinerà GPS ad alta risoluzione ad altre componenti, “per mappare in modo più preciso i comportamenti dei gatti e, in particolare, con che frequenza e dove cacciano“, afferma Kays.

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Martina Merlini

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Martina Merlini Martina Merlini, artista visiva bolognese, classe 1986, vive e lavora a Milano. Il percorso artistico di Martina Merlini si snoda multiformemente nel solco dell’esplorazione, coinvolgendo una pluralità di tecniche, materiali e supporti che convergono nella ricerca di un equilibrio formale delicatamente costruito sull’armonia di elementi astratti e geometrici. Attiva dal 2009, ha esposto in numerose gallerie europee e americane. Dal 2010 al 2013, insieme a Tellas, intraprende il progetto installativo Asylum, che viene presentato a Palermo, Bologna, Milano e Foligno. Nell’estate del 2012 viene invitata a partecipare a Living Walls, primo festival di Street Art al femminile, ad Atlanta. Nel dicembre 2013 inaugura la sua seconda personale, «Wax» all’interno degli spazi di Elastico, Bologna, dove indaga l’utilizzo della cera come medium principale del suo lavoro, ricerca approfondita nella sua prima personale americana, «Starch, Wax, Paper & Wood», presso White Walls & Shooting Gallery, San Francisco. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40  
5,00 €

KIT SEMI "MI AMI Festival 2020": MIMOSA, PISELLO, SALVIA

Kit semi misti “MI AMI Festival 2020”, grafica disegnata da Alkanoids. Il desiderio che avresti voluto piantare. Il kit ufficiale contiene: Mimosa Pudica Denominata anche la Sensitiva, la Mimosa Pudica è così casta che basta sfiorarla per innescare una timida reazione nei suoi rami. Al minimo tocco, infatti, le foglie si ripiegano su se stesse, mentre il picciolo si abbassa, creando un danzante movimento con i suoi leggeri fiori rotondi. Oltre a fuggire da incontri hot con oggetti e persone, questo comportamento la caratterizza nelle ore notturne, evitando così incontri ravvicinati. Pisello Viola Désirée Il Pisello Viola è un varietà molto antica, dall’aspetto affascinante per il suo insolito colore, al suo interno, invece, conserva la sua tipica tinta verde. Come ogni varietà è un simbolo -oltre fallico- lunare, nei sogni infatti è sinonimo di fecondità. Molto apprezzato per il suo sapore delicato è l’ideale per zuppe e principesse dal gusto raffinato e desiderose di riposare su un raro ortaggio. Salvia Rossa Famosa per essere utilizzata da Cleopatra come afrodisiaco, la Salvia è una pianta carica di proprietà. Oltre ad accendere la libido negli amanti, è portatrice di sogni profetici, piacere fisico e fertilità. La forma e l’aspetto rugoso del fogliame le donano la nomina di lingua vegetale, per gli animi più romantici la Salvia Splendens, o Rossa, ricorda la sagoma di un cuore. Contiene desiderio, come è giusto che sia fatene l’uso che preferite. Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
10,00 €

Maglietta unicorno Better Days

100% cotone Maglietta bianca Serigrafia con l'unicorno di ANDREA MININI realizzata per il Better Days Festival 2016.  
7,00 €

T-SHIRT "MI AMI Festival 2020"

T-shirt ufficiale  “MI AMI Festival 2020” grafica disegnata da Alkanoids, sul retro lineup artisti. 100% cotone con illustrazione multicolor, disponibile nella variante colore bianca o viola. La t-shirt che avresti voluto indossare. Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
17,00 €

KIT DEL DESIDERIO "MI AMI Festival 2020"

KIT DEL DESIDERIO “MI AMI Festival 2020” Contiene: una shopper quattro lattine Il kit che avresti desiderato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
10,00 €

KIT GARDENING “MI AMI Festival 2020”

KIT GARDENING “MI AMI Festival 2020” Contiene: una shopper un kit passiflora, peperoncino, melanzana un kit mimosa, pisello, salvia Il kit che avresti desiderato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
15,00 €

Serigrafia Unicorno

Il bellissimo unicorno tutto righe di Andrea Minini  è una serigrafia ad 1 colore, di dimensioni 50x70 cm
35,00 €

KIT DEL SINGLE "MI AMI Festival 2020"

KIT DEL SINGLE “MI AMI Festival 2020” Contiene: una t-shirt una shopper due kit semi: un kit passiflora, peperoncino, melanzana e un kit mimosa, pisello, salvia due lattine bevanda del desiderio Il kit che avresti amato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >