Natura
di Camilla Campart 16 Ottobre 2018

L’isola di Dominica vuole diventare la prima nazione senza plastica al mondo

La nazione caraibica della Dominica intende mettere al bando tutti i recipienti monouso in plastica o polistirolo entro l’inizio del nuovo anno

La Dominica è l’“Isola della Natura”: foreste pluviali, acque cristalline, sorgenti e cascate. Certo non è impresa facile preservare tutte queste risorse.

Foto di Matthias Ripp Flickr - Foto di Matthias Ripp

Non a caso, sta muovendo un’iniziativa tanto ammirevole quanto complessa da portare a termine. La Dominica infatti vuole mettere al bando tutti i contenitori per alimenti in plastica e polistirolo entro il gennaio del 2019.

Questo proposito si affianca a un’ulteriore decisione circa la limitazione dell’importo di recipienti non biodegradabili. Sembra proprio che l’isola di Dominica stia facendo di tutto per mantenere l’appellativo che le è stato assegnato.

 

Foto di Nike159 Pixabay - Foto di Nike159

Non è l’unica ad aver manifestato la volontà di eliminare alcuni oggetti in plastica, ma la Dominica con i suoi 70.000 abitanti ha un progetto ben più temerario. Non si tratta solo di preservare il turismo, ma di sapersi adattare in maniera innovativa ai cambiamenti climatici essendo d’esempio a tutto il mondo. Sembrerebbe un’idea grandiosa.

L’eliminazione della plastica sarebbe anche apprezzata dai numerosi capodogli che popolano le acque della Dominica. Per quanto queste siano pressoché incontaminate, per qualche motivo ancora indefinito alcuni di questi mammiferi marini in passato sono stati ritrovati morti giovani. Alcune volte con parecchi chili di plastica nello stomaco. Puro caso? Ciò che è certo è che natura e plastica non abbiano mai avuto un rapporto fraterno.

 

 Pixabay

 

Insomma, pare che la Dominica voglia diventare prima nazione al mondo senza plastica per una serie di validi motivi che la riguardano, ma che in fondo innegabilmente riguardano tutti noi. E’ un’impresa ardua, ma di sicuro non manca la forza di volontà. Voi che ne pensate?

 

 

 

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

7,00 €

T-SHIRT "MI AMI Festival 2020"

T-shirt ufficiale  “MI AMI Festival 2020” grafica disegnata da Alkanoids, sul retro lineup artisti. 100% cotone con illustrazione multicolor, disponibile nella variante colore bianca o viola. La t-shirt che avresti voluto indossare. Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
25,00 €

KIT GARDENER "MI AMI Festival 2020"

Kit GARDENER “MI AMI Festival 2020” Contiene: una t-shirt una shopper due kit semi: un kit passiflora, peperoncino, melanzana e un kit mimosa, pisello, salvia Il kit che avresti desiderato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
15,00 €

MAGLIETTA MI AMI 2019 VERDE

Maglietta t-shirt American Apparel N2001W verde, con illustrazione completa del MI AMI FESTIVAL 2019 di Andrea De Luca davanti e lineup artisti dietro. Gli ordini saranno evasi dopo il MI AMI.
5,00 €

BEVANDA DEL DESIDERIO "MI AMI Festival 2020"

Lattina ufficiale “MI AMI Festival 2020”, grafica disegnata da Alkanoids. Contiene desiderio, come è giusto che sia fatene l'uso che preferite. La bevanda che avresti voluto bere.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.  
15,00 €

La Bella Nostalgia - Archeologia pop degli anni '80 e '90 in Italia

Scarica gratuitamente l'ebook de La Bella Nostalgia in tutti i formati QUI   "La Bella Nostalgia - Archeologia pop degli anni '80 e '90 in Italia" di Simone Stefanini parla di mode, film, telefilm, musica, porno, orrori e gioie di due decenni contrapposti di cui oggi abbiamo rivalutato ogni lascito. Una riflessione tragicomica sulla retromania in Italia, una macchina del tempo a metà tra la DeLorean di Ritorno al Futuro e la Bianchina di Fantozzi. 200 pagine - edizione limitata di 50 copie firmata e numerata dall'autore. Edizioni Brava Gente - Betterdays    
17,00 €

KIT DEL DESIDERIO "MI AMI Festival 2020"

KIT DEL DESIDERIO “MI AMI Festival 2020” Contiene: una shopper quattro lattine Il kit che avresti desiderato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Roberta Maddalena

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Roberta Maddalena Artist, creativity trainer Roberta Maddalena nasce a Giussano nel 1981.Vive e lavora a Milano. Laureata in Design per la Comunicazione al Politecnico di Milano, si specializza in parallelo all’università in Incisione Calcografica, e successivamente in cultura tipografica e Type Design. Segue studi musicali, specializzandosi in vocalità extraeuropee ed ergonomia vocale, sviluppando profondo interesse per l’etnomusicologia, in particolare per l’Asia, esperienza che la porterà ad avvicinarsi a calligrafia orientale e danza contemporanea. Da questi percorsi nascono nel 2013 le sue performance a inchiostro, esperienze fondate sulla relazione segno-corpo, e disegni e dipinti in cui forme e colori evocano la realtà universalmente percepibile e conosciuta, ma ne svelano l’aspetto più mistico e intimo. Sempre nel 2013, dopo sei anni di attività come illustratrice, nascono progetti di creativity training rivolti a privati e aziende: workshop in cui i partecipanti sono guidati nello sviluppo della propria creatività fuori dal quotidiano, per sviluppare capacità di osservazione e movimento, applicabili nella vita come nella professione. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Agricane Serigrafia di DEM

Serigrafia a due colori, dimensioni 20x30 cm Edizione limitata di 40 esemplari DEM Come un moderno alchimista, DEM crea personaggi bizzarri, creature surreali abitanti di un livello nascosto nel mondo degli umani. Eclettico e divertente, attraverso muri dipinti, illustrazioni e installazioni ricche di allegorie, lascia che sia lo spettatore a trovare la chiave per il suo enigmatico e arcano mondo. Oltre ad avere vecchie fabbriche ed edifici abbandonati come sfondo abituale ai suoi lavori, DEM è stato anche ospite alla Oro Gallery di Goteborg e ha preso parte a esposizioni importanti come «Street Art, Sweet Art» (PAC, Milano), «Nomadaz» (Scion Gallery, Los Angeles), «Original Cultures» (Stolen Space Gallery, London) and «CCTV» (Aposthrofe Gallery, Hong Kong). Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >