In Giappone i politici fanno i lavori di casa col pancione finto per promuovere la parità tra i sessi

In Giappone quasi tutti i lavori domestici sono fatti dalla donna. Questa pubblicità serve a sensibilizzare l’opinione pubblica sulle pari opportunità

Politica
di Simone Stefanini facebook 5 ottobre 2016 17:19
In Giappone i politici fanno i lavori di casa col pancione finto per promuovere la parità tra i sessi

Il dato è abbastanza impietoso: in Giappone quasi tutti i lavori domestici sono svolti dalle donne. I giapponesi maschi non cucinano né puliscono casa. Per far entrare nella testa dura degli uomini che i lavori di casa sono pesanti e che c’è bisogno della massima collaborazione da parte di tutti, tre governatori delle prefetture di Saga, Yamaguchi e Miyazaki si sono prestati a una campagna decisamente efficace.

Hanno indossato un corpetto con pancione e tette finte del peso di 7 kg e si sono messi a fare i lavori domestici, seguiti da una telecamera, per testare la fatica di essere donna in un mondo in cui la parità tra i sessi non c’è. Il risultato è migliore di qualsiasi campagna promossa dal nostro Ministero della Salute (chi ha detto Fertility Day?), è ironico e colpisce nel segno, mostrando il lato umano dei tre politici intenti a girare sui mezzi pubblici o a fare le faccende col peso davanti. Senza ombra di dubbio è una bella faticaccia.

 

Il peso del corpetto equivale a quello del settimo mese di gravidanza, quando la donna è costretta a cucinare, lavare i piatti, mettere in ordine la casa, fare la spesa e tutto il resto mentre il marito fa il minimo indispensabile. È ora di cambiare e la campagna “Il governatore è una donna incinta” promossa da Kyushu/Yamaguchi Work-Life Balance Campaign, serve proprio per sensibilizzare l’attenzione sul problema della parità dei sessi.

 

In Giappone i politici fanno i lavori di casa col pancione finto per promuovere la parità tra i sessi ufunk

 

E in Italia come siamo messi? Siamo davvero più sensibili a questa tematica? Forse le nuove generazioni, probabilmente i nostri genitori o i nostri nonni un po’ meno. In realtà, in tema di parità di salario, di orario di lavoro flessibile e di permessi maternità non siamo messi troppo bene. Ma ce li vedreste i nostri politici a mettersi in gioco insieme per fare una campagna del genere? Fianco a fianco Renzi, Grillo e Alfano col pancione? Noi abbiamo qualche dubbio in proposito.

 

Fotomontaggio di Gabriele Ferraresi  Fotomontaggio di Gabriele Ferraresi

 

COSA NE PENSI? (Sii gentile)