Finalmente sapete cosa rispondere se vi arrivano foto non richieste in chat

Ricordate sempre che quando si tratta di molestie, dovreste denunciare tutto alle autorità

Mettiamo le mani avanti: nel caso vi dovessero arrivare molestie sessuali, foto esplicite non richieste e tutta una serie di comportamenti da codice penale, dovreste denunciare il fatto alla Polizia Postale e agire per vie legali. Detto questo, nel caso vogliate scoraggiare i molestatori esibizionisti spammatori dei famosi “cazzi in chat”, potete usare la nuova emoji che ridimensiona le velleità da latin lover che vi siete fatti  in testa.

L’emoji in realtà rappresenterebbe il pizzicotto ed è rappresentata dalla mano che chiusa con il pollice e l’indice tesi in un gesto che inequivocabilmente ricorda quello di quando viene mostrato un pene non richiesto e si vuole subito disinnescare la mascolinità tossica della gara a chi ce l’ha più voluminoso.

 

Una emoji, niente testo, giusto per far capire che quelle foto indesiderate può cacciarsele chissà dove. Questo giusto se volete, ma non siete certo in obbligo di rispondere a chi vi manca di rispetto postando a tradimento foto oscene di cui non sentivate alcun bisogno. Ripetiamo: l’emoji è una gag, per le cose serie dovete assolutamente rivolgervi alle Forze dell’Ordine e denunciare tutto.

CORRELATI >