Analisi ragionata del vestito da principessa di Virginia Raggi

Chi non vuol essere principessa almeno una volta nella vita? Tanta gente in realtà. Inizia così la nostra analisi semi seria del vestito di Maison Balestra sfoggiato da Virginia Raggi

Chi non vorrebbe essere principessa, almeno una volta nella vita? Beh, tanta gente: i maschi etero, le donne che preferiscono diventare tipo Regina Elisabetta col principe Filippo sempre un passo dietro e poi tutto il resto dell’umanità che se ne fotte del titolo nobiliare.

La sindaca di Roma Virginia Raggi pare sia di tutt’altro avviso e si è regalata una serata da comparsa del castello a EuroDisney, grazie al vestito firmato dalla maison d’alta moda romana Balestra che, citiamo dal tweet, è un broccato laminato nel colore Blu Balestra. Dabudi dabuda.

 

Questa descrizione, di primo acchito, più che un vestito lo fa sembrare un vino per turisti tedeschi persi a Vinitaly o a un cavallo del Palio di Siena e invece si tratta di un abito mantellato che fa molto amazzone di seconda fila nel film Wonder Woman oppure Elsa di Frozen, ammesso e non concesso che resti etero altrimenti Salvini chi se lo accolla poi?

 

 

La gonna presenta quei fiori strappati alla copertura del divano della zia truccatissima ed è talmente ampia che volendo, Virginia Raggi avrebbe potuto arrivare al gran gala della Fondazione Alberto di Monaco con la mountain bike  nascosta lì sotto e nessuno avrebbe sospettato niente.

Il corpetto senza spalline a occhio dovrebbe appartenere a un manuale di Dungeons & Dragons e dovrebbe dare +1 su forza, agilità e destrezza. Il mantello serve per volare, a meno che non sia elfico e allora fornisce invisibilità, e i romani ne sanno qualcosa.

 

 

La postura di Virginia Raggi non aiuta i fotografi, sull’attenti come Proietti quando faceva il Maresciallo Rocca e fornita di quel sorriso enigmatico metà Gioconda metà “Avrò chiuso il gas quando sono uscita?”. A proposito, di Enzo Miccio si sa niente? Ha superato la notte dopo aver visto questa foto?

Adesso lo sappiamo cosa state per dire: “renziani, pidioti, corrotti”. In realtà, siamo talmente super partes che siamo disposti a mettere per iscritto quanto segue: quel vestito non avrebbe donato neanche a Matteo Renzi, Matteo Salvini o Silvio Berlusconi.

 

 

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

5,00 €

SHOPPER "MI AMI Festival 2020"

Shopper ufficiale “MI AMI Festival 2020” grafica disegnata da Alkanoids. Bag bianca cotone con illustrazione multicolor. La shopper che avresti voluto acquistare. Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Thomas Raimondi

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Thomas Raimondi Nato a Legnano (MI) il 17 Maggio 1981. Laureato al Politecnico di Milano in Design della Comunicazione. Graphic e visual designer freelance attivo nella scena underground con numerose pubblicazioni (Luciver Edition, Faesthetic, Belio, Le Dernier Cri, Laurence King.) e mostre in Italia e all’estero. Le ultime personali «Burn Your House Down» nel 2013 presso la galleria Kalpany Artspace di Milano (Circuito Rojo) e la residenza d’artista per Alterazioni Festival 2014, Arcidosso (GR) con l’istallazione site-specific «Inside/Outside». Lavora e ha lavorato per diverse realtà nazionali ed internazionali come VICE, Rolling Stone Magazine, Rockit, Mondadori, Men’s Health, Salomon, Motorpsycho, T-Post e molte altre. Nel 2008 ha ricoperto il ruolo di docente d’illustrazione presso l’accademia NABA di Milano continuando, a oggi, a collaborare con regolarità. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
17,00 €

KIT OUTFIT “MI AMI Festival 2020”

KIT OUTFIT “MI AMI Festival 2020” Contiene: una t-shirt una shopper Il kit che avresti desiderato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
10,00 €

Maglietta Amarti mi affatica

100% cotone Maglietta bianca Serigrafia con scritta "Amarti m'affatica".
35,00 €

Inés Sastre Serigrafia di Alessandro Baronciani

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Alessandro Baronciani Alessandro Baronciani vive a Pesaro e lavora a Milano come Art Director, grafico e illustratore. Ha lavorato per diverse agenzie pubblicitarie come direttore di campagne a cartoni animati. Le sue illustrazioni sono state stampate per molti brand come Martini, Coca Cola, Bacardi, Nestlè, Audi, Poste Italiane e Vodafone. Lavora per libri per bambini pubblicati da Mondadori, Feltrinelli e Rizzoli, quest’ultima ha anche pubblicato il suo primo libro, Mi ricci!, completamente pensato, scritto e illustrato da lui. Alessandro disegna fumetti. Ha pubblicato 3 libri di fumetti intitolati Una storia a fumetti, Quando tutto diventò blu e Le ragazze dello studio Munari. Per molti anni ha disegnato e pubblicato i suoi fumetti da solo, come un esperimento fai-da-te mai provato prima in Italia: i suoi fumetti venivano spediti in abbonamento e gli abbonati diventano parte delle storie che disegnava. Suona inoltre la chitarra e canta nella punk band di culto Altro. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
7,00 €

T-SHIRT "MI AMI Festival 2020"

T-shirt ufficiale  “MI AMI Festival 2020” grafica disegnata da Alkanoids, sul retro lineup artisti. 100% cotone con illustrazione multicolor, disponibile nella variante colore bianca o viola. La t-shirt che avresti voluto indossare. Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
35,00 €

Locandina de "Il Film del Concerto" di Andrea Laszlo De Simone

Locandina numerata e autografata del Film del Concerto di Andrea Laszlo De Simone con l'Immensità Orchestra, in triennale di Milano. L'illustrazione originale della locandina è a cura di Irene Carbone, illustratrice e fumettista torinese con studi alla Scuola Internazionale di Comics, dal 2015 nel duo creativo Irene&Irene e da tempo coinvolta nel progetto Andrea Laszlo De Simone per la realizzazione delle copertine dei dischi "Immensità" ed "Ecce Homo", i video d'animazione "11:43" e "Sparite Tutti", oltre ad aver ideato la creatività della cover digitale di "VIVO". Per “Il Film Del Concerto” ha realizzato a mano un'opera che riconduce al migliore immaginario cinematografico di Federico Fellini. L'opera sarà stampata in pochissime copie in edizione limitata, autografate dagli artisti.  
15,00 €

Serigrafia Unicorno

Il bellissimo unicorno tutto righe di Andrea Minini  è una serigrafia ad 1 colore, di dimensioni 50x70 cm
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >