Society
di Elisabetta Limone 2 Febbraio 2019

5 cose da non fare se non vuoi essere lasciato subito dalla tua fidanzata

Ok, vi siete fidanzati, va tutto alla grande. Vi siete incontrati a metà strada in un giorno di maggio, è stato un colpo di fulmine, un paio di uscite ed eravate già innamorati persi. Tutto rose, tutto fiori, nessun pesticida. Adesso però arriva la parte difficile: come riuscire a far durare la passione senza spegnere la fiamma e allo stesso tempo senza far bruciare tutta la baracca? Ecco 5 dritti per evitare di tornare di nuovo single.

Scordarti date fondamentali

Raccomandazione base: segnatevi sul calendario il giorno in cui vi siete incontrati la prima volta, e ricordatevi possibilmente anche il modo in cui era vestita. Appuntatevi poi, in ordine sparso: il primo bacio, il giorno del fidanzamento ufficiale, la prima notte d’amore, anche la prima litigata. Basta scordare anche un solo particolare per far pensare all’altra persona di non tenerci abbastanza.

Chiederle di sposarti dopo due settimane

Benissimo ricordare tutto, però non correte. Due settimane è ovviamente un lasso di tempo random, solamente indicativo. Per intenderci, ecco alcune cose da non fare troppo in fretta, sempre in ordine rigorosamente sparso: farle conoscere i genitori, prometterle amore eterno, proporre il nome del primo figlio, dirle “ti amo” dopo la prima uscita. Il rischio è quello di fare la fine di Ted Mosby.

Spongebob GIF - Find & Share on GIPHY

Essere troppo arido

Va bene il macho, “l’uomo che non deve chiedere mai” e via dicendo. Però alle donne di solito piace anche un pizzico di dolcezza, e basta veramente poco: una cena offerta, un mazzo di fiori senza una particolare ricorrenza, anche solo una carezza data senza un perché. Benissimo le canzoni dolci, se vi sentite patriottici potete anche scegliere frasi romantiche dalle canzoni d’amore italiane, scriverle su un post-it e attaccarle sul frigo prima che lei si svegli. L’importante è che poi il frigo sia anche pieno, perché in genere una persona appena sveglia ha parecchia fame.

No I Dont GIF - Find & Share on GIPHY

Essere troppo smielato

Dall’altra parte, però, meglio non esagerare con i nomignoli e i fiori e i cioccolatini tutti i giorni (assicuratevi anche che non sia allergica a qualcosa in particolare, altrimenti avrete un doppio problema). Una frase d’amore ogni tanto è doverosa, una frase d’amore ogni due minuti è da diabete. Non bombardatela di messaggi e faccine dolci (a proposito: evitate anche l’emoticon della melanzana), non pressatela con il vostro lato di zucchero. Come nelle migliori ricette: q.b., quanto basta, solo un po’. Altrimenti si rovina tutto l’impasto.

No I Dont GIF - Find & Share on GIPHY

 

Non condividere cose con lei

Sì, andare a vedere 50 sfumature di nero può non essere proprio la vostra serata tipo, ma ogni tanto qualche sacrificio bisogna farlo. Le tematiche dei film sono variabili: alla vostra lei potrebbero piacere anche i polizieschi o gli scenari post-apocalittici, nessun limite alle fantasie cinefile. Film a parte, il discorso è valido in ogni campo: corsi di cucina o di poker o da sommelier o qualsiasi cosa piaccia a lei e non a voi. Condividete, anche se non vi va. Poi alla fine 50 sfumature di nero potrebbe pure piacervi, che ne sapete?

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

5,00 €

BEVANDA DEL DESIDERIO "MI AMI Festival 2020"

Lattina ufficiale “MI AMI Festival 2020”, grafica disegnata da Alkanoids. Contiene desiderio, come è giusto che sia fatene l'uso che preferite. La bevanda che avresti voluto bere.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.  
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Martina Merlini

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Martina Merlini Martina Merlini, artista visiva bolognese, classe 1986, vive e lavora a Milano. Il percorso artistico di Martina Merlini si snoda multiformemente nel solco dell’esplorazione, coinvolgendo una pluralità di tecniche, materiali e supporti che convergono nella ricerca di un equilibrio formale delicatamente costruito sull’armonia di elementi astratti e geometrici. Attiva dal 2009, ha esposto in numerose gallerie europee e americane. Dal 2010 al 2013, insieme a Tellas, intraprende il progetto installativo Asylum, che viene presentato a Palermo, Bologna, Milano e Foligno. Nell’estate del 2012 viene invitata a partecipare a Living Walls, primo festival di Street Art al femminile, ad Atlanta. Nel dicembre 2013 inaugura la sua seconda personale, «Wax» all’interno degli spazi di Elastico, Bologna, dove indaga l’utilizzo della cera come medium principale del suo lavoro, ricerca approfondita nella sua prima personale americana, «Starch, Wax, Paper & Wood», presso White Walls & Shooting Gallery, San Francisco. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40  
17,00 €

KIT OUTFIT “MI AMI Festival 2020”

KIT OUTFIT “MI AMI Festival 2020” Contiene: una t-shirt una shopper Il kit che avresti desiderato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
25,00 €

KIT GARDENER "MI AMI Festival 2020"

Kit GARDENER “MI AMI Festival 2020” Contiene: una t-shirt una shopper due kit semi: un kit passiflora, peperoncino, melanzana e un kit mimosa, pisello, salvia Il kit che avresti desiderato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
15,00 €

Serigrafia Unicorno

Il bellissimo unicorno tutto righe di Andrea Minini  è una serigrafia ad 1 colore, di dimensioni 50x70 cm
5,00 €

Borsa "La bellezza fa 40"

La borsa ufficiale della mostra "La bellezza fa 40" disegnata da Alessandro Baronciani serigrafata a mano da Corpoc. Bag bianca cotone con illustrazione nera.  
17,00 €

KIT DEL DESIDERIO "MI AMI Festival 2020"

KIT DEL DESIDERIO “MI AMI Festival 2020” Contiene: una shopper quattro lattine Il kit che avresti desiderato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di CT

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari CT L’opera di CT affonda le sue radici nella cultura del Writing. Dalle prime sperimentazioni, influenzate dagli stili più classici dei graffiti, è passato in modo progressivo ad una ricerca minuziosa capace di cogliere ed evidenziare i cambiamenti del paesaggio urbano. Le fascinazioni ricevute dai graffiti sono tuttavia presenti nelle fasi di questo processo: il soggetto-oggetto della sua analisi, le tecniche utilizzate ed in parte i luoghi scelti per i suoi interventi. L’interesse per il lettering si è quindi trasformato in espediente per lo studio della forma fino ad approdare, oggi, ad una ricerca più ampia relativa allo spazio e alle dinamiche contemporanee. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >