Society
di Simone Stefanini 5 Luglio 2016

Le drammatiche foto di Aleppo in Siria, prima e dopo la guerra civile

Cosa rimane di una splendida città dopo anni di scontri durissimi

siria-prima-dopo boredpanda.com

 

Nei feed dei social network, nelle bacheche sempre intasate, vale più un’immagine di mille parole. Spesso infatti, leggiamo distrattamente o ci fidiamo del titolo, della foto di anteprima e mettiamo like agli articoli senza averli nemmeno aperti. Una pratica che capita a tutti, prima o poi.

Ecco perché queste foto risultano ancora più potenti: le guardi e capisci subito, ti immedesimi senza dover leggere niente. Poi, magari, dopo aver  guardato l’orrore da vicino, ti può venire in mente di documentarti meglio su quello che sta accadendo in Siria, il meraviglioso paese mediorientale distrutto dalla guerra civile.

Questa città è Aleppo, una delle più antiche città del mondo, patrimonio dell’umanità per l’UNESCO, totalmente rasa al suolo dalla guerra iniziata in quella città il 19 luglio del 2012, quella che vede scontrarsi senza soluzione le forze governative e l’opposizione, ma anche il popolo curdo e gli estremisti islamici di Al Nusra, la la declinazione di Al Qaeda in Siria e l’ISIS.

 

Le speranze di maggiore democrazia emerse con la primavera araba sono state schiacciate da una guerra civile lunga ormai anni, che ha distrutto il paese e con esso la bellissima Aleppo.

 

 

Le foto in posa in una strada piena di vita, della quale non è rimasto assolutamente nulla. Questa è l’immagine di un popolo che non è più possibile, come declama lo slogan di alcuni politici, aiutare a casa loro.

 boredpanda.com

 

Il supermercato è l’emblema della civiltà occidentale, nel bene e nel male. Delle sue luci al neon ormai non c’è più traccia.

 boredpanda.com

 

La vista di Aleppo dall’alto è, se possibile, ancora più impietosa. Si vedono chiaramente i buchi delle bombe e dei missili.

 boredpanda.com

FONTE | Bored Panda

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

25,00 €

KIT GARDENER "MI AMI Festival 2020"

Kit GARDENER “MI AMI Festival 2020” Contiene: una t-shirt una shopper due kit semi: un kit passiflora, peperoncino, melanzana e un kit mimosa, pisello, salvia Il kit che avresti desiderato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
5,00 €

SHOPPER "MI AMI Festival 2020"

Shopper ufficiale “MI AMI Festival 2020” grafica disegnata da Alkanoids. Bag bianca cotone con illustrazione multicolor. La shopper che avresti voluto acquistare. Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
15,00 €

Serigrafia Unicorno

Il bellissimo unicorno tutto righe di Andrea Minini  è una serigrafia ad 1 colore, di dimensioni 50x70 cm
35,00 €

Agricane Serigrafia di DEM

Serigrafia a due colori, dimensioni 20x30 cm Edizione limitata di 40 esemplari DEM Come un moderno alchimista, DEM crea personaggi bizzarri, creature surreali abitanti di un livello nascosto nel mondo degli umani. Eclettico e divertente, attraverso muri dipinti, illustrazioni e installazioni ricche di allegorie, lascia che sia lo spettatore a trovare la chiave per il suo enigmatico e arcano mondo. Oltre ad avere vecchie fabbriche ed edifici abbandonati come sfondo abituale ai suoi lavori, DEM è stato anche ospite alla Oro Gallery di Goteborg e ha preso parte a esposizioni importanti come «Street Art, Sweet Art» (PAC, Milano), «Nomadaz» (Scion Gallery, Los Angeles), «Original Cultures» (Stolen Space Gallery, London) and «CCTV» (Aposthrofe Gallery, Hong Kong). Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Giò Pistone

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Giò Pistone Gio Pistone è nata a Roma. La scelta dei soggetti, spesso figure di fantasia tendenti al mostruoso, caratterizzati da colori molto forti, nasce prestissimo a seguito di incubi notturni. Disegnarli il mattino seguente fu un’idea della madre per affrontare la paura. Presto gli incubi si sono trasformati in vere e proprie visioni da cui ancora oggi attinge. Si è appassionata alla scenografia di teatro dove ha continuato ad approfondire i suoi sogni e il suo innato amore per il grande. In seguito ha lavorato e viaggiato con La Sindrome Del Topo, un gruppo di creatori di strutture di gioco e sogno, con cui si occupava di disegnare, costruire e progettare giostre e labirinti. Ha cominciato a lavorare in strada nel ‘98 attaccando in giro per Roma i suoi disegni fotocopiati. Ha collaborato con varie realtà italiane e internazionali. Ha partecipato a mostre in tutta Europa in particolare presso il Museo MADRE di Napoli, l’Auditorium di Roma, il Museo Macro di Roma e partecipato ad eventi di Street Art quali «Scala Mercalli», «Pop up», «Subsidenze», «Visione Periferica», «Alterazioni», «M.U.Ro». Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40  
5,00 €

Borsa "MI AMI Festival 2019"

La borsa ufficiale del “MI AMI Festival 2019”. Bag bianca cotone con illustrazione nera di Andrea De Luca.  
10,00 €

-GIGA +FIGA

100% cotone Maglietta nera Serigrafia con slogan minimalista per nerd con stile. Gli ordini saranno evasi dopo il MI AMI.
15,00 €

Giulia Bersani - lucciole

  Giulia Bersani, fotografa. Classe 1992, vive a Milano. Fotografie scattate al MI AMI festival 2016 Formato: 21x15 cm Numero Pagine: 48 (+4 copertina) Edizione limitata 100 copie numerate, titolate e firmate dall'autore "Mi piace osservare come musica e buio tirino fuori il lato più istintivo delle persone. Si perde un pò di autocontrollo e ci si lascia guidare dalle proprie emozioni. Io mi sono lasciata libera di inseguire quello che istintivamente mi attraeva, così ho trovato baci, voglia di vivere e colori." (Giulia Bersani)  
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >