Society
di Gabriele Ferraresi 16 Dicembre 2016

A Los Angeles in mostra tutte le auto dipinte da Keith Haring

Art car spettacolari dipinte del genio della pop art in mostra tutte insieme per la prima volta: BMW Z1, Land Rover, e anche una moto

auto dipinte keith haring Petrolicius - La Buick Special del 1963 dipinta da Keith Haring – Photo courtesy of Galerie Hans Mayer, Düsseldorf / Christian Rossier / Kevin Krich / Keith Haring Foundation / Elinor Vernhes / Hervé Perdriolle / Keith Haring artwork © Keith Haring Foundation

 

The Unconventional Canvases of Keith Haring è una mostra che aprirà il 17 dicembre e proseguirà fino al prossimo 4 giugno a Los Angeles, al Petersen Museum, e che raccoglie per la prima volta insieme tutte le auto dipinte da Keith Haring.

Sì, perché il pittore e writer più pop degli anni ottanta in alcune occasioni si trovò anche a utilizzare automobili intere come tele.

In quel periodo usare un’automobile per lasciare il proprio segno non era una novità in senso assoluto: in fondo la prima delle art car di BMW risaliva al 1975, ed era la meravigliosa 3.0 CSL disegnata da Alexander Calder, ma Keith Haring seppe tradurre in maniera molto efficace il suo stile su qualcosa destinato, in teoria, a muoversi. In teoria, perché in pratica, erano mezzi destinati a starsene in un museo.

 

 

Ma cosa troviamo esposto al Petersen Museum? Una SCAF/Mortarini Mini Ferrari 330 P-2 del 1962, una Buick Special del 1963, un Land Rover 109 Station Wagon del 1971, anche una moto, con una Honda CBR1000F Hurricane del 1987, e una BMW Z1 del 1991. Partiamo dalla BMW Z1, per esempio, l’antenata delle attuali Z4. La z del nome sta per zukunft, in tedesco, futuro.

 

auto dipinte keith haring Petrolicius - La BMW Z1 del 1991 dipinta da Keith Haring – Photo courtesy of Galerie Hans Mayer, Düsseldorf / Christian Rossier / Kevin Krich / Keith Haring Foundation / Elinor Vernhes / Hervé Perdriolle / Keith Haring artwork © Keith Haring Foundation

 

Ma questa la conoscevano bene o male tutti: meno noto è forse un altro veicolo, ben più leggendario della Z1, questo fantastico Land Rover, dove sotto il finestrino del guidatore leggiamo Montreux Jazz 83, forse il luogo dove il fuoristrada è stato dipinto dall’artista, ma sulla storia del veicolo non ci sono certezze, anche se Haring disegnò il poster del jazz festival di quell’anno.

 

auto dipinte keith haring Petrolicius - Il Land Rover 109 dipinto da Keith Haring – Photo courtesy of Galerie Hans Mayer, Düsseldorf / Christian Rossier / Kevin Krich / Keith Haring Foundation / Elinor Vernhes / Hervé Perdriolle / Keith Haring artwork © Keith Haring Foundation

 

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

10,00 €

Maglietta unicorno Better Days

100% cotone Maglietta bianca Serigrafia con l'unicorno di ANDREA MININI realizzata per il Better Days Festival 2016.  
7,00 €

T-SHIRT "MI AMI Festival 2020"

T-shirt ufficiale  “MI AMI Festival 2020” grafica disegnata da Alkanoids, sul retro lineup artisti. 100% cotone con illustrazione multicolor, disponibile nella variante colore bianca o viola. La t-shirt che avresti voluto indossare. Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Thomas Raimondi

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Thomas Raimondi Nato a Legnano (MI) il 17 Maggio 1981. Laureato al Politecnico di Milano in Design della Comunicazione. Graphic e visual designer freelance attivo nella scena underground con numerose pubblicazioni (Luciver Edition, Faesthetic, Belio, Le Dernier Cri, Laurence King.) e mostre in Italia e all’estero. Le ultime personali «Burn Your House Down» nel 2013 presso la galleria Kalpany Artspace di Milano (Circuito Rojo) e la residenza d’artista per Alterazioni Festival 2014, Arcidosso (GR) con l’istallazione site-specific «Inside/Outside». Lavora e ha lavorato per diverse realtà nazionali ed internazionali come VICE, Rolling Stone Magazine, Rockit, Mondadori, Men’s Health, Salomon, Motorpsycho, T-Post e molte altre. Nel 2008 ha ricoperto il ruolo di docente d’illustrazione presso l’accademia NABA di Milano continuando, a oggi, a collaborare con regolarità. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Luca Zamoc

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Luca Zamoc Luca Zamoc è nato a Modena nel 1986. Sin da piccolo ha trovato ispirazione nei fumetti anni ‘80, nella Bibbia e nell’anatomia umana. Ha frequentato l’Accademia delle Belle Arti di Milano, dove ha conseguito un titolo in Graphic Design & Art Direction. Il suo lavoro abbraccia diversi media, dal digitale ai muri, passando all’inchiostro, carta e fumetto. Negli ultimi anni ha lavorato e vissuto in diverse città quali Milano, Berlino, Londra, Los Angeles, New York e Istanbul. Oggi vive e lavora a Barcellona. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Martina Merlini

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Martina Merlini Martina Merlini, artista visiva bolognese, classe 1986, vive e lavora a Milano. Il percorso artistico di Martina Merlini si snoda multiformemente nel solco dell’esplorazione, coinvolgendo una pluralità di tecniche, materiali e supporti che convergono nella ricerca di un equilibrio formale delicatamente costruito sull’armonia di elementi astratti e geometrici. Attiva dal 2009, ha esposto in numerose gallerie europee e americane. Dal 2010 al 2013, insieme a Tellas, intraprende il progetto installativo Asylum, che viene presentato a Palermo, Bologna, Milano e Foligno. Nell’estate del 2012 viene invitata a partecipare a Living Walls, primo festival di Street Art al femminile, ad Atlanta. Nel dicembre 2013 inaugura la sua seconda personale, «Wax» all’interno degli spazi di Elastico, Bologna, dove indaga l’utilizzo della cera come medium principale del suo lavoro, ricerca approfondita nella sua prima personale americana, «Starch, Wax, Paper & Wood», presso White Walls & Shooting Gallery, San Francisco. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40  
17,00 €

KIT DEL DESIDERIO "MI AMI Festival 2020"

KIT DEL DESIDERIO “MI AMI Festival 2020” Contiene: una shopper quattro lattine Il kit che avresti desiderato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
10,00 €

Maglietta Amarti mi affatica

100% cotone Maglietta bianca Serigrafia con scritta "Amarti m'affatica".
10,00 €

KIT GARDENING “MI AMI Festival 2020”

KIT GARDENING “MI AMI Festival 2020” Contiene: una shopper un kit passiflora, peperoncino, melanzana un kit mimosa, pisello, salvia Il kit che avresti desiderato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >