Society
di Giulia Montani 22 Ottobre 2019

Biancolatte a Milano, la pasticceria in cui puoi abbracciare i peluche

Una nuova iniziativa prende piede a Milano da Biancolatte: creare sensazioni ed emozioni positive attraverso la possibilità di abbracciare dei peluche. Ecco da dove nasce l’idea di Ludovica, la proprietaria.

Ristorante, pasticceria e caffetteria da 11 anni, Biancolatte nel 2008 è il primo concept store in via Turati a Milano e da allora continua a lavorare per soddisfare al meglio i suoi ospiti.
Aperto tutti i giorni della settimana, Biancolatte mira a creare un’atmosfera genuina attraverso l’idea di una vecchia latteria, per far passare l’impegno che mette nel servire prodotti di qualità.

Al suo interno inoltre, c’è uno shop dove è possibile acquistare articoli da regalo e oggetti d’arredo che rispecchiano lo stile del posto. Immancabili i morbidi peluche.

Durante il mese di ottobre 2019, il concept store si amplia aggiungendo Biancolatte Hugs, dedicato esclusivamente alla vendita di peluche di qualsiasi tipo e con una missione specifica: tirare fuori il lato bambino dei clienti e allontanare lo stress attraverso la morbidezza di pupazzi da abbracciare.

Biancolatte Hug

Con un tipo di clientela legata al mondo del business, Biancolatte si contraddistingue da sempre per il tipo di ambiente raffinato ma giocoso legato al ritorno all’infanzia attraverso i colori pastello, le lucine e i dettagli presenti nel locale come i quadri con i disegni dei figli della fondatrice Ludovica.

Biancolatte Hug prende il via dall’attenzione per i clienti e dallo studio della proprietaria anche se la stessa sostiene che il progetto nasce direttamente dalla gente.

Ludovica inizia a osservare i clienti e nota che molti, all’inizio soprattutto stranieri, quando si recano nel locale, si perdono in lunghi abbracci dati ai peluche disposti intorno al tavolo dello shop.

La decisione di trasformare quell’occasionale situazione in qualcosa di stabile, prende però il via dall’incontro con di un milanese incravattato sui 30 anni, che un giorno viene sorpreso da Ludovica mentre è abbracciato a un pupazzo.
Meravigliata da come un peluche sa togliere ogni freno inibitorio anche a un imbruttito, si documenta e scopre così la potenza degli abbracci e della Hug Therapy e decide di agire per creare qualcosa di concreto che rimanga.

Cosa è la Hug Therapy

La Hug Therapy nasce ad Amsterdam come terapia contro lo stress, le preoccupazioni per il lavoro o per il peso delle norme sociali da sopportare e quindi con l’obiettivo di alleggerire quelle sensazioni negative che ogni tanto prova chiunque e che sono sempre più frequenti nel mondo digitale in cui viviamo.

Perché la soluzione è negli abbracci? Secondo l’università di Amsterdam, un abbraccio porta al rilascio di ossitocina, più comunemente nota come l’ormone dell’amore, capace di farci stare meglio e dominare ansie e stress.

L’obiettivo di Biancolatte è quello di offrire un ambiente in cui potersi lasciar andare a morbidi abbracci senza riserve.

L’iniziativa è rivolta a tutti, dagli adulti in cerca di spensieratezza e distrazione dal lavoro ai giovani che tentano di ritrovare un po’ di concretezza emotiva spesso assente nelle relazioni digitali.
Gli adolescenti sono, infatti, il secondo grande target a cui Biancolatte vuole rivolgersi, per aiutarli a colmare la mancanza del contatto fisico, caratteristica sempre più tipica dei rapporti giovanili basati sulle chat virtuali.

Incentrata sul ricordo della sensazione di protezione e relax provata da bambini quando tenevamo stretti i peluche, vuoi contro la paura del buio o per giocarci, e custodita dentro di noi fin da adulti, la Hug Therapy da Biancolatte può essere ora sfruttata da tutti.

Concedersi un abbraccio con la mascotte del negozio (un grande coniglio bianco “Free Hugs”) vi infonderà un po’ di tenerezza anche nelle giornate più uggiose di Milano.

Stay tuned: il 20 novembre, per la giornata mondiale sull’infanzia, da Biancolatte potrete anche partecipare a una conferenza sulla Hug Therapy!

TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >