Society
di Simone Stefanini 12 Luglio 2016

Oggi è il compleanno di Bobo Vieri, il capo di tutti i bomber

Calciatore, imprenditore, playboy e soprattutto bomber: un ritratto del mito di Bobo Vieri

 blitzquotidiano

 

Se volete sapere tutte le prodezze che ha fatto Christian Bobo Vieri nella sua vita calcistica, chiedete pure a Wikipedia, guardatevi uno dei tanti video su YouTube che lo riguardano o imparate le lezioni di vita che ha raccontato nel suo libro. Qui non stiamo scrivendo del calciatore, ma del mito. Di un uomo di 43 anni che fa una vita talmente smeralda da far sembrare quella di Umberto Smaila e Jerry Calà il mercoledì sera storto di un commercialista.

Nella sua pagina ufficiale di Facebook,  ha riempito il campo descrizione con questa frase: “Christian Vieri, ex calciatore italiano, oggi grande imprenditore e playboy di successo”

Ditemi voi com’è possibile non volergli molto bene? Grazie a lui si è diffuso a macchia d’olio l’aggettivo Bomber, anche tra i non calciatori. Il bomberismo infatti è quella filosofia di vita in cui ti mostri sempre vincente, sempre in vacanza, sempre col colpo in canna e (questa è una metafora, attenti) sei un grande centravanti di sfondamento. Praticamente, Bobo Vieri.

 

Aforismi e frasi celebri facebook - Aforismi e frasi celebri

 

 

Se vi chiedessimo cosa ricordate dell’avventura italiana a Euro 2016, uno degli highlights è sicuramente Jazzma Kendrick, la fidanzata di Bobo che gli soffia in faccia parole proibite, inquadrata dalla regia internazionale. Così Bobo ha vinto anche se non giocava.

 

 

Se non ci fosse bastato, Bobo in seguito ha rilanciato, mostrandoci il video in cui Jazzma si spoglia per lui a Mikonos.

 

 

Ma questa è solo l’ultima di una grandissima serie donne che Bobo ha stregato con il suo fascino: Elisabetta Canalis, Melissa Satta, Aida Yespica e Ariadna Romero sono solo le prime che ci vengono in mente, se escludiamo i presunti flirt con Belen Rodriguez, Nicole Minetti e Federica Nargi.

 

 

Il grande Bobo da E poi c’è Cattelan, su Sky, ha anche dato i voti ai flirt che gli hanno attribuito. Un grande momento di bomberismo in cui, purtroppo, non possiamo vedere i volti delle ragazze, ma dalla faccia di Bobo si capisce tutto.

 

 

Uno con la battuta e l’aneddoto sempre pronto e non da oggi

Per questo motivo è stato eletto da Facebook ad unanimità il vero e unico bomber, con una pagina ormai leggendaria dedicata proprio al concetto di bomber. Concetto che parte da lontano, visto che Bobo Vieri è l’unico che riesce ad avere il phisique du role per rilasciare dichiarazioni come quella di Euro 2004, in cui disse senza mezzi termini di essere più uomo di tutti i giornalisti presenti messi insieme.

 

 

Comunque amici, il nostro vate non è solo Miami, spiagge e gnocca facile: è anche un virtuoso del bastone per i selfie (una delle sue ossessioni, come potete vedere dal suo account Instagram).

 

 

Soprattutto: bastone con i selfie quando non serve a niente

 

Non dimentichiamo però che Bobo Vieri è stata un grande calciatore, che occupa il 71° posto nella classifica dei migliori giocatori del XX secolo secondo la rivista World Soccer, Anche una divinità come Pelè (quello con una L sola) lo ha inserito nella FIFA 100, la lista dei migliori giocatori della storia. Ha raggiunto i record di marcature in Nazionale di due grandi come Paolo Rossi e Roberto Baggio è stato il quarto italiano a diventare capocannoniere all’estero, con l’Atletico Madrid, con cui ha fatto il goal più bello della carriera, scartando il portiere sulla linea del calcio d’angolo e segnando da lì.

 

E poi è anche un artista contemporaneo, inventore del selfie mascherato con asciugamano

Lounge ghost

A post shared by Christian Vieri (@christianvieriofficial) on

 

Anche se non siete fan accaniti di calcio e il solo pensiero di guardare una partita vi fa addormentare, potete comunque ammirarne le doti di conquistatore. Vi lasciamo con questa foto dalle sue vacanze, che si potrebbe trovare sul dizionario come spiegazione della parola invidia.

 

bobo e jazzma tgcom24

 

 

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

28,00 €

KIT "MI AMI Festival 2020"

KIT “MI AMI Festival 2020” Contiene: una t-shirt una shopper un kit semi misti a scelta una lattina bevanda del desiderio Il kit che avresti desiderato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
5,00 €

Borsa "MI AMI Festival 2017"

La borsa ufficiale del “MI AMI Festival 2017” disegnata da Viola Niccolai serigrafata a mano da Legno. Bag bianca cotone con illustrazione rosa.
5,00 €

BEVANDA DEL DESIDERIO "MI AMI Festival 2020"

Lattina ufficiale “MI AMI Festival 2020”, grafica disegnata da Alkanoids. Contiene desiderio, come è giusto che sia fatene l'uso che preferite. La bevanda che avresti voluto bere.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.  
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Moneyless

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Moneyless Nato a Milano nel 1980 Teo Pirisi aka Moneyless. Per anni ha ricercato e investigato i diversi aspetti delle forme e degli spazi geometrici come artista visivo. Dopo essersi diplomato all’Accademia d’Arte di Carrara (corso multimedia), Teo ha frequentato un corso di Design della Comunicazione all’Isia di Firenze. Contemporaneamente sviluppa una carriera artistica che lo porta ad esibire i suoi lavori in spazi pubblici e luoghi abbandonati.Teo è anche graphic designer e illustratore freelance; negli ultimi anni ha partecipato a diverse esibizioni collettive e personali in Italia e nel mondo. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
15,00 €

Maglietta Better Days calligrafica

100% cotone Modello unisex Serigrafia con scritta "Better Days" creata da calligrafo Bizantino Perché c'è sempre bisogno di giorni migliori
17,00 €

KIT OUTFIT “MI AMI Festival 2020”

KIT OUTFIT “MI AMI Festival 2020” Contiene: una t-shirt una shopper Il kit che avresti desiderato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Martina Merlini

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Martina Merlini Martina Merlini, artista visiva bolognese, classe 1986, vive e lavora a Milano. Il percorso artistico di Martina Merlini si snoda multiformemente nel solco dell’esplorazione, coinvolgendo una pluralità di tecniche, materiali e supporti che convergono nella ricerca di un equilibrio formale delicatamente costruito sull’armonia di elementi astratti e geometrici. Attiva dal 2009, ha esposto in numerose gallerie europee e americane. Dal 2010 al 2013, insieme a Tellas, intraprende il progetto installativo Asylum, che viene presentato a Palermo, Bologna, Milano e Foligno. Nell’estate del 2012 viene invitata a partecipare a Living Walls, primo festival di Street Art al femminile, ad Atlanta. Nel dicembre 2013 inaugura la sua seconda personale, «Wax» all’interno degli spazi di Elastico, Bologna, dove indaga l’utilizzo della cera come medium principale del suo lavoro, ricerca approfondita nella sua prima personale americana, «Starch, Wax, Paper & Wood», presso White Walls & Shooting Gallery, San Francisco. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40  
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di VitoManoloRoma

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari VitoManoloRoma Attualmente vive a Milano e lavora come freelance in qualità di grafico, illustratore, animatore e fumettista. Si forma presso il Liceo Artistico statale di Busto Arsizio, poi la compagnia di teatro sperimentale Radicetimbrica e termina gli studi al Politecnico di Milano dove si avvicina al Graphic Design. Durante i primi anni di professione come progettista e illustratore in alcuni studi di grafica milanesi, continua a disegnare e partecipa a mostre collettive di illustratori, fra le quali «Spaziosenzatitolo» (Roma), «Doppiosenso» (Beirut) e «Manifesta» (Milano). Con il collettivo di satira a fumetti L’antitempo fonda l’omonima rivista con la quale vince il Premio Satira 2013 come miglior realtà editoriale italiana. Appassionato di musica africana, afroamericana e jamaicana, colleziona vinili che seleziona con i collettivi Bigshot! e Soulfinger nei locali neri e non di Milano. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >