Society
di Simone Stefanini 24 Marzo 2017

Flavio Insinna, il più credibile leader per il PD di domani

Nel video già diventato virale, Flavio Insinna dice cose di sinistra, a cui non siamo più abituati

Il PD compie 10 anni il 14 ottobre e in questo lungo tempo gli elettori della base hanno lamentato una mancanza sempre più marcata con l’andare del tempo, di contenuti di sinistra. I dissidi interni dell’ultimo congresso, la scissione, il pasticciaccio coi voucher e il salvataggio di Verdini sono atti che alla base non vanno giù, ammesso e non concesso che una base PD esista ancora.

Sicuramente il partito di centrosinistra più grande d’Italia, da un po’ di tempo si rivolge a un elettorato medioborghese, molto simile a quello al quale si rivolgeva Forza Italia quando era il primo partito italiano, e gli oppressi, i delusi, i meno abbienti spesso scelgono il Movimento 5 Stelle che, al netto dei propri errori e dei propri vizi di forma,  è il partito più popolare in questo momento nel nostro paese proprio perché riesce a parlare alla pancia della gente.

 

 lintraprendente.it

 

In questo panorama non certo idilliaco per l’aerea di sinistra in Italia, irrompe con la consueta gentilezza ma con un’insolita  verve sociale l’attore e presentatore tv Flavio Insinna, invitato da Bianca Berlinguer a #cartabianca su RaiTre.

Il suo intervento, di cui vedete un montaggio qui sopra, è talmente chiaro e pulito, e talmente di sinistra che ha fatto impallidire anche gli altri ospiti, tra cui una Debora Serracchiani il cui volto potrebbe essere eletto come simbolo di una delle più grandi speranze disattese del PD.

Insinna parla di migranti, di poveri e dice di stare dalla parte degli oppressi, sempre. Ecco alcuni dei suoi aforismi declamati in puntata che già sono diventati virali:

Abbiamo esportato la malavita: “Noi abbiamo esportato la malavita organizzata in tutto il mondo, adesso arrivano delle mamme coi bambini in braccio e noi diciamo ‘No, rimandiamoli via’”.

Io sto con gli oppressi: “Se voi dividete il mondo in italiani e stranieri, io lo divido in oppressi e oppressori. Io starò con gli oppressi tutta la vita. E un siriano ti dirà ‘io voglio tornare a casa mia’, ma non ci può tornare”.

 L’Italia non aspetta gli ultimi: “A me non spaventa l’Europa a due velocità, mi spaventa l’Italia, perché sono italiano con grandissimo senso di appartenenza, a me spaventa la doppia velocità della nostra morale. Se è per noi, vogliamo tutto subito. Se la colpa è nostra: mah… forse non c’ero… adesso guardo… Quando è l’altro, l’altra velocità è quella del chissenefrega. Quando è per noi, vogliamo tutto. Per gli altri no. Io non voglio vivere in questo Paese, voglio vivere in un Paese gentile che aspetta chi arriva tardi.”

La necessità di aiutarsi: “Mi piacerebbe che questo paese trovasse, o ritrovasse, la necessità di aiutarsi, così come sente il bisogno di respirare e di bere”. 

 

 tvblog

 

Alla fine del suo intervento, ha guardato Bianca Berlinguer e le ha detto: “Io lo so che lei si imbarazza quando cito suo padre, ma suo padre diceva che ci si salva e si va avanti solo tutti insieme. Da soli sarà una disgrazia.”

Esatto: Insinna ha citato Enrico Berlinguer.

In studio, applausi da spellarsi le mani e intanto il suo video, opportunamente tagliato e sottotitolato è già diventato virale. Sappiamo bene la differenza che passa da un discorso in tv a un programma politico vero e proprio, però la cecità del partito di fronte ai temi che riguardano la pancia dell’elettorato ha provocato una fuga di massa.

Il suo successo fa apparire palese la necessita che il PD torni a parlare alla gente, che si rivolga davvero ai bisogni degli ultimi, lasciati troppo indietro dalla sinistra italiana.

 

Et voilà il giornale - Et voilà

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

28,00 €

KIT "MI AMI Festival 2020"

KIT “MI AMI Festival 2020” Contiene: una t-shirt una shopper un kit semi misti a scelta una lattina bevanda del desiderio Il kit che avresti desiderato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
5,00 €

SHOPPER "MI AMI Festival 2020"

Shopper ufficiale “MI AMI Festival 2020” grafica disegnata da Alkanoids. Bag bianca cotone con illustrazione multicolor. La shopper che avresti voluto acquistare. Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
35,00 €

Inés Sastre Serigrafia di Alessandro Baronciani

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Alessandro Baronciani Alessandro Baronciani vive a Pesaro e lavora a Milano come Art Director, grafico e illustratore. Ha lavorato per diverse agenzie pubblicitarie come direttore di campagne a cartoni animati. Le sue illustrazioni sono state stampate per molti brand come Martini, Coca Cola, Bacardi, Nestlè, Audi, Poste Italiane e Vodafone. Lavora per libri per bambini pubblicati da Mondadori, Feltrinelli e Rizzoli, quest’ultima ha anche pubblicato il suo primo libro, Mi ricci!, completamente pensato, scritto e illustrato da lui. Alessandro disegna fumetti. Ha pubblicato 3 libri di fumetti intitolati Una storia a fumetti, Quando tutto diventò blu e Le ragazze dello studio Munari. Per molti anni ha disegnato e pubblicato i suoi fumetti da solo, come un esperimento fai-da-te mai provato prima in Italia: i suoi fumetti venivano spediti in abbonamento e gli abbonati diventano parte delle storie che disegnava. Suona inoltre la chitarra e canta nella punk band di culto Altro. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di VitoManoloRoma

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari VitoManoloRoma Attualmente vive a Milano e lavora come freelance in qualità di grafico, illustratore, animatore e fumettista. Si forma presso il Liceo Artistico statale di Busto Arsizio, poi la compagnia di teatro sperimentale Radicetimbrica e termina gli studi al Politecnico di Milano dove si avvicina al Graphic Design. Durante i primi anni di professione come progettista e illustratore in alcuni studi di grafica milanesi, continua a disegnare e partecipa a mostre collettive di illustratori, fra le quali «Spaziosenzatitolo» (Roma), «Doppiosenso» (Beirut) e «Manifesta» (Milano). Con il collettivo di satira a fumetti L’antitempo fonda l’omonima rivista con la quale vince il Premio Satira 2013 come miglior realtà editoriale italiana. Appassionato di musica africana, afroamericana e jamaicana, colleziona vinili che seleziona con i collettivi Bigshot! e Soulfinger nei locali neri e non di Milano. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
5,00 €

MANIFESTO "MI AMI Festival 2020"

MANIFESTO ufficiale “MI AMI Festival 2020” grafica disegnata da Alkanoids. Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
5,00 €

Borsa "La bellezza fa 40"

La borsa ufficiale della mostra "La bellezza fa 40" disegnata da Alessandro Baronciani serigrafata a mano da Corpoc. Bag bianca cotone con illustrazione nera.  
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Thomas Raimondi

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Thomas Raimondi Nato a Legnano (MI) il 17 Maggio 1981. Laureato al Politecnico di Milano in Design della Comunicazione. Graphic e visual designer freelance attivo nella scena underground con numerose pubblicazioni (Luciver Edition, Faesthetic, Belio, Le Dernier Cri, Laurence King.) e mostre in Italia e all’estero. Le ultime personali «Burn Your House Down» nel 2013 presso la galleria Kalpany Artspace di Milano (Circuito Rojo) e la residenza d’artista per Alterazioni Festival 2014, Arcidosso (GR) con l’istallazione site-specific «Inside/Outside». Lavora e ha lavorato per diverse realtà nazionali ed internazionali come VICE, Rolling Stone Magazine, Rockit, Mondadori, Men’s Health, Salomon, Motorpsycho, T-Post e molte altre. Nel 2008 ha ricoperto il ruolo di docente d’illustrazione presso l’accademia NABA di Milano continuando, a oggi, a collaborare con regolarità. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
70,00 €

SERIGRAFIA "SE MI AMI VALE TUTTO" - ed. limitata firmata - MI AMI 2014

Serigrafia ufficiale della 10° edizione del MI AMI 2014 dimensioni: 50x50 cm stampata a 2 colori (nero + argento) edizione limitata di 50 esemplari ognuna numerata e firmata dall'artista disegnata da Alessandro Baronciani serigrafata a mano da Corpoc venduta non incorniciata (spedita arrotolata in un tubo) disponibili anche la versione UOMO+UOMO e DONNA+DONNA Gli ordini saranno evasi dopo il MI AMI.
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >